Crea sito

RICETTE DEL MESE

Zucch e melon à la sua stagion, così recita un famoso proverbio lombardo, ovvero ZUCCA E MELONE (vanno mangiati) ALLA LORO STAGIONE. Questo proverbio sta a testimoniare come una volta i cibi erano legati alle stagioni.

Il più delle volte erano FESTE e SAGRE a dettare la cadenza ed il calendario naturale che ritmava la vita; un ritmo che rispettava anche una sorta di stagionalità interiore, ovvero l’esigenza del nostro corpo di ricevere nutrimenti leggeri o pietanze robuste a seconda delle diverse stagioni dell’anno.

Oggi come allora, quando si avvicina un determinato periodo, si comincia a pregustare un certo piatto o un certo cibo…un bel gelato con i primi caldi primaverili…le caldarroste dell’autunno…il torrone invernale…e si potrebbe continuare all’infinito.

Sempre più spesso il ritmo naturale si è interrotto e quando andiamo a fare la spesa, che sia al mercato o il super, gli scaffali ed i banchi offrono frutta e verdura di stagioni diverse ed è così comodo poter disporre sempre di tutto in ogni momento dell’anno!!!

Il nostro organismo ha bisogno di varietà e di sospendere l’assunzione di certi cibi per dare spazio ad altri; e questo è IL MOTIVO più importante che ci dovrebbe far scegliere di rispettare i cicli della natura e recuperare la stagionalità.

Poi ovviamente entrano in campo anche altri motivi, non meno importanti, come il fatto che frutta e verdura che maturano in campo aperto ricevono i nutrienti (ed i sapori) dal sole e sonno quelli che poi ci trasmettono!

I prodotti di stagione sono quindi PIU’ BUONI, PIU’ SANI, più ricchi di vitamine e di minerali.

Ultimo aspetto, da non trascurare, è che, scegliendo frutta e verdura di stagione, possiamo salvaguardare il nostro portafogli con un notevole risparmio.

Ecco allora, mese per mese, le ricette che ci invitano a rispettare la nostra naturale stagionalità!

Clicca sul mese per vedere le sue ricette di stagione


Le ricette di Gennaio

Gennaio è il primo mese dell’anno ed il suo nome deriva dal dio romano Giano, divinità legata alle porte e ai ponti…gennaio infatti è considerato un mese di passaggio e mutamento, non per niente è il mese che apre le porte del nuovo anno.

In realtà in ambito culinario a gennaio non si trovano sorprendenti novità ed i cibi maggiormente di stagione sono ancora quelli tipicamente invernali, alcuni dei quali abbiamo già scoperto ed utilizzato nei mesi scorsi, altri li scopriremo con le ricette di gennaio.

Il 6 di gennaio si festeggia l’Epifania che chiude la serie di festività che hanno avuto inizio con la Vigilia di Natale. …l’Epifania tutte le feste si porta via. Secondo la tradizione la Befana, una vecchia signora che vola su una scopa magica, fa’ visita ai bambini nella notte tra il 5 e il 6 gennaio e riempie le calze lasciate appese….dolci, caramelle, frutta secca o piccoli giocattoli ai bambini che durante l’anno si sono comportati bene, carbone a quelli coloro che si sono comportati male!

NELLE RICETTE DI GENNAIO TROVERETE ANCHE LE RICETTE A TEMA EPIFANIA

Gli ultimi tre giorni di gennaio sono chiamati i giorni della merla che, per tradizione, dovrebbero essere giorni particolarmente freddi. L’origine di questa attribuzione non è ben chiara ma è sicuramente antica! Già nel 1740 se ne palava! Le storie sull’origine del nome sono varie e disparate ma tutte fanno riferimento al gran freddo.

Sempre secondo la leggenda, se i giorni della merla sono freddi, la primavera sarà bella; se sono caldi, la primavera arriverà in ritardo.


Le ricette di Febbraio

Febbraio in Italia è sicuramente il mese del Carnevale. Tra le ricette di febbraio non possono quindi mancare quelle legate a questa festività. Ogni città è invasa da maschere e coriandoli, luci e colori che creano un’atmosfera di festa unica, con tanto di scherzi e allegria perchè, come recita un famoso proverbio, “A Carnevale ogni scherzo vale”. Le origini del Carnevale sono antichissime ed il suo nome deriva, con ogni probabilità, dal latino carnem levare, un’espressione popolare per indicare il banchetto che si teneva l’ultimo giorno subito prima del periodo di astinenza e digiuno della Quaresima.

Carnevale è l’occasione per chiudere un occhio nei confronti della dieta, perchè i dolci di questa ricorrenza sono rigorosamente fritti! Se poi non si può proprio sgarrare si possono provare le varianti al forno, comunque gustose e croccanti.

Non dimentichiamoci dell’altra ricorrenza del mese di febbraio, San Valentino, la festa degli innamorati, che affonda le sue radici nella festa più sfrenata dell’antica Roma, quella della fertilità, famosa per i suoi eccessi e trasgressioni. Anche questa festa è l’ideale per mettere le mani in pasta e preparare qualcosa di delizioso, e non per forza complicato, per la propria dolce metà.

LEGGI ANCHE: le RICETTE DEL CUORE

E per quanto riguarda frutta e verdura di febbraio?

Seguire i ritmi della natura mangiando cibi di stagione è senz’altro la scelta migliore perchè dà la possibilità alla natura di provvedere naturalmente alle nostre necessità. D’inverno evitate le solanacee (pomodori, zucchine, melanzane), alimenti estivi per eccellenza.

Fra gli ortaggi dirigete le vostre preferenze a cavolo, crauti, cavolfiore, cime di rapa, cavolini di Bruxelles, broccoli e ravanelli (brassicacee).

Semaforo verdissimo anche per radicchio e tuberi, come il topinambur, un alimento dalle proprietà straordinarie e un antidoto perfetto per i mali di febbraio. Aiuta in caso di cattiva digestione, stitichezza, colesterolo, scarse energie psicofisiche, diete ipocaloriche e allattamento, inoltre contribuisce a disintossicare i reni e l’organismo.

Aumentate il consumo di semi di zucca, lino e sesamo, ottimi integratori di minerali e oli essenziali. Fra i legumi, da consumare 1-2 volte a settimana, concedetevi lenticchie, soia e fagioli azuki. Tra i cereali optate per riso integrale, orzo, avena e segale.


Le ricette di Marzo

Marzo è il mese della svolta, finalmente si intravede la fine dell’inverno anche se non è inusuale che le giornate siano ancora fredde e le gelate notturne non ci hanno ancora del tutto abbandonato. Le ricette di marzo racchiudono un poco questa voglia di risveglio con le prime nuove verdure.

Primo appuntamento la FESTA DELLE DONNE


Le giornate si allungano e nell’aria si sente il profumo della primavera. Già nei primi giorni del mese c’è occasione di festa…quella di tutte le DONNE!

Un appuntamento divenuto oggi quasi frivolo e mondano ma che ha radici ben serie e che vale la pena ricordare (se non sapete perchè si festeggia è interessante leggere questo articolo :)).

Prepariamo insieme per questa ricorrenza una torta divenuta tradizione, ma che potete personalizzare e caratterizzare in base alle vostre preferenze: ananas, fragole, mirtilli o lamponi?

Se poi non siete tra gli amanti della frutta potete usare una cascata di gocce di cioccolato, bianco o fondente! Ecco la ricetta!

Le ricette di Marzo hanno ancora alla base frutta e verdura che ci hanno accompagnato per quasi tutti i mesi invernali…ancora un po’ di pazienza a vedremo approdare sui banchi fragole e altre primizie deliziose. Approfittiamo allora per cucinare le ultime ricette dai sapori invernali che poi potremo dimenticare fino alla prossima stagione 😉


Le ricette di Aprile

Finalmente APRILE! Aria di Primavera, belle giornate che avanzano e voglia di portare in tavola la freschezza. Verdure fragranti, uova di tutte le forme e dimensioni, insalate ricche e piatti dai colori vivaci…questo ed altro con le ricette di Aprile!

Occhio alla COLOMBA!


Solitamente Aprile è anche il mese in cui cade la Pasqua e con Lei arriva l’entusiasmo di deliziare i più piccoli (ma non solo) con idee e ricette colme di tenerezza.

La colomba, dolce tipico sulla tavola di Pasqua, può essere chiamata con questo nome solo se rispetta certe condizioni.


Esiste infatti un disciplinare che prevede la presenza di ingredienti obbligatori (farina, zucchero, uova, burro, scorze d’arancia e mandorle) con delle dosi minime. Anche la lievitazione deve essere naturale (da pasta acida). Se non si rispettano questi requisiti si deve parlare di “dolce pasquale”.

Si possono anche acquistare versioni in linea con le tendenze alimentari che prevedono farine integrali o di kamut, ricche di nutrienti. Biologiche o con ingredienti green. Gluten free grazie a miscele di fecole e amidi, farine senza glutine in sostituzione a quelle di frumento con aggiunta di fibre e addensanti. Oppure si trovano anche versioni vegane, dove oli vegetali e farine di soia sostituiscono uova, burro e latte; hanno nomi fantasiosi perchè non possono chiamarsi colombe.


Le ricette di Maggio

Le ricette di giugno

Le ricette di Luglio

Le ricette di Agosto

Le ricette di Settembre

Le ricette di Ottobre

Ottobre ci regala ancora qualche giornata soleggiata anche se dall’atmosfera un po’ malinconica. Le giornate sono sempre più brevi e a fine mese ci sarà anche il ritorno all’ora solare.

Non facciamoci prendere dalla tristezza e godiamoci lo spettacolo degli alberi che si vestono di rosso e di oro, i funghi che spuntano nei boschi ed i ricci spinosi delle castagne ricchi di gustose promesse.

Molti cespugli si distinguono per la presenza di bacche rosse, tra cui la rosa canina ricca di vitamina C, utile per preparare infusi che rafforzeranno le nostre difese immunitarie.

Nei frutteti si possono trovare gli alchechengi che potremo gustare ricoperti di cioccolato, in Sicilia si può cominciare a gustare il pistacchio e fanno la comparsa anche i melograni, rossi e invitanti.

Beh dai, anche ottobre promette di regalarci dei menù molto piacevoli…scopriamo gli ingredienti da usare per le ricette di ottobre!


Le ricette di Novembre

Novembre è un mese al quale associamo immediatamente nebbie e piogge…almeno qui in Lombardia. Ma Novembre è anche il mese in cui si commemorano le persone care che ci hanno lasciato e, anche se da noi non si fa come in Messico dove si portano ceste di cibo sulle tombe dei defunti, abbiamo i nostri piatti caratteristici ad arricchire le ricette di Novembre.

Nonostante le basse temperature la natura ha ancora molto da offrirci; funghi e soprattutto tartufi, ma non solo.


Le ricette di Dicembre

A dicembre le giornate diventano sempre più brevi e si accorciano di giorno in giorno fino ad arrivare a Santa Lucia, il 13 dicembre, “il giorno più breve che ci sia”. Ma le luci del Natale che si avvicina tengono a bada la nostalgia delle belle giornate estive, ormai lontano ricordo, e le feste che presto si sussegueranno rendono l’atmosfera di questo mese allegra e ricca di aspettative.

Passeggiando per le strade lo sguardo si sofferma su vetrine piene di luci e colori ed i ricchi menù delle feste cominciano a prendere forma nella nostra testa, tra mille pensieri sull’organizzazione del cenone o del pranzo di Natale. Non dimentichiamo però che tra cibi succulenti, esotici, più o meno ricercati ci sono sempre quelli di stagione, gustosi e, forse, anche più economici.

pupazzi di neve tutti da mangiare
Pupazzi di neve tutti da mangiare
biscotti con vetro colorato
Biscotti con vetro colorato
Campanelle al Bayleis
Campanelle al Bayleis

Lussekatter Pane di Santa Lucia