Crea sito

Confettura di PERE e VANIGLIA

La confettura di pere e vaniglia è una conserva di frutta sana, genuina e dal gusto dolce e aromatico. I chiodi di garofano sono presenti in minima parte e non sovrastano nè coprono il gusto delle pere ed il profumo della vaniglia ma donano un aroma unico e apprezzatissimo.

Come per tutte le altre confetture non utilizzo pectina nè altri addensanti e questo rende la confettura di pere e vaniglia una conserva particolarmente sana dove siete voi a scegliere la qualità degli ingredienti al 100%.

Se vi piacciono le confetture, sulle fette biscottate, da sole, o sulle crostate provate a farne altre con frutta di stagione come quella di cachi e mandarini oppure di kiwi e limone.

  • DifficoltàMolto facile
  • CostoMolto economico
  • Tempo di preparazione20 Minuti
  • Tempo di cottura45 Minuti
  • Porzionicirca 4 vasetti da 200 gr
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 900 gPere (già pulite)
  • 50 gLimone (senza buccia e senza noccioli)
  • 470 gZucchero
  • cucchiainoChiodi di garofano macinati
  • 1 baccaVaniglia

Preparazione

  1. Preparate le pere eliminando la buccia ed il torsolo; tagliatele a dadini e mettetele in una pentola capiente.

    Preparate anche il limone eliminando la buccia e la parte bianca amarognola. Eliminate anche i semi e tagliate gli spicchi a metà. Inserite il limone nella pentola assieme alle pere.

  2. Aprite la bacca di vaniglia ed estraete i semi al suo interno. Uniteli alla frutta e inserite anche il baccello aperto.

    Infine unite anche i chiodi di garofano e lo zucchero. Mescolate il tutto e portate a bollore. Non appena la frutta comincia a bollire e lo zucchero si è sciolto spegnete e mettete il coperchio.

    Lasciate riposare per circa 12 ore, indicativamente tutta la notte.

  3. Il giorno successivo prelevate il succo che si sarà formato e fatelo bollire per circa 15 minuti. Se avete un termometro da cucina potete essere più precisi: verificate che la temperatura arrivi a 105°. A questo punto aggiungete la frutta, eliminando il baccello di vaniglia.

    Nel frattempo preparate i vasetti che dovranno essere ben puliti. Metteteli in forno, aperti, per 30 minuti a 100°.

    Fate cuocere la confettura per 15 minuti quindi frullate con un mixer ad immersione lasciando eventualmente dei pezzetti di frutta se li gradite. Lasciate sobbollire la confettura a fuoco lento e dopo 30 minuti verificatene la consistenza: mettete una goccia di confettura su un piattino pulito e inclinatelo. Se la confettura non gocciola significa che è pronta.

  4. Estraete i vasetti da forno e, con l’aiuto di un mestolo versate la confettura bollente nei vasetti. Chiudete immediatamente e poggiate i vasetti a testa in giù. Continuate fino ad aver esaurito la confettura.

    Attenzione: mentre invasettate mescolate spesso la confettura altrimenti la parte più densa resterà su fondo della pentola.

    Lasciate riposare i vasetti a testa in giù per circa 15 minuti quindi girateli. Lasciateli raffreddare completamente. La confettura si conserva tranquillamente 24 mesi.

Ti piace Profumo di Vaniglia?

Se volete essere sempre aggiornati sulle nuove pubblicazioni, seguitemi anche sulle mie pagine social: Facebook , InstagramTwitter ,  Pinterest

Cibo per la mente

Per amare una donna il compagno deve amarne anche la natura selvaggia.
Se si prende un compagno che non può o non vuole amare questo lato, sicuramente sarà in qualche modo demolita e lasciata zoppicante a vagare.
Il compagno della donna selvaggia è quello dotato di tenacia e resistenza, che sa inviare la sua natura istintiva a sbirciare sotto la tenda della vita-anima della donna e comprendere quel che vede e ode.
Il buon compagno è quello che continua a tornare e non si lascia scoraggiare.
Il compito selvaggio dell’uomo è quello di non abusare di quella conoscenza che ella possiede per impadronirsi della donna, ma piuttosto di apprendere e comprendere la sostanza luminosa di lei, di cui è fatta, e lasciare che ricada su di lui, che lo sorprenda, lo traumatizzi, persino che lo frequenti come fantasma, ma che resti con quella sostanza.
Le farà brillare gli occhi, e farà brillare anche i propri occhi.

Donne che corrono con i Lupi, Clarissa Pinkola Estés

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.