Crea sito

Pane NAAN, pane indiano lievitato

Il PANE NAAN è un pane molto diffuso in Asia Centrale e Meridionale, in Iran e in altre parti del Medio Oriente ma anche in India e in Afghanistan. Ormai anche in Italia si apprezza il pane indiano lievitato e, se riscuote un grande successo, è perchè con la sua morbidezza conquista davvero tutti.

Il PANE NAAN è un pane facilissimo da preparare, servono ingredienti che abbiamo quasi sempre in casa ed ha una brevissima lievitazione.

La sua caratteristica è la presenza dello yogurt nell’impasto; è un pane piuttosto sottile che viene utilizzato tipicamente per raccogliere il cibo dal piatto.

LEGGI ANCHE: PANE VELOCE COTTO IN PADELLA

  • DifficoltàMolto facile
  • CostoMolto economico
  • Tempo di preparazione10 Minuti
  • Tempo di cottura30 Minuti
  • Porzionicirca 15 pezzi
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 300 gFarina 0
  • 125 gYogurt magro
  • 1 gLievito di birra fresco
  • 3 cucchiaiOlio
  • 40 mlAcqua (tiepida)
  • 3 gSale

Preparazione

  1. Sciogliete il lievito nell’acqua tiepida.

    Disponete in una ciotola la farina con il sale e lo yogurt; versate l’acqua in cui avete sciolto il lievito e impastate.

  2. Se necessario aggiungete poca acqua per volta fino ad ottenere un impasto liscio ed elastico.

    Formate una palla e mettetela in una ciotola coperta con della pellicola e lasciate lievitare per circa 2 ore.

  3. Dividete l’impasto in pezzi di circa 50 gr e stendetelo con il mattarello ricavando delle forme allungate dello spessore di circa 3-4 mm.

    Coprite con un canovaccio e lasciate riposare circa 30 minuti.

  4. Fate scaldate una padella antiaderente e spennellatela con un filo d’olio; disponete il pane naan nella padella e cuocetelo circa 1 minuto per parte con il coperchio.

    il tempo preciso di cottura dipende dallo spessore e dalla temperatura della pentola; il pane deve risultare dorato.

    Servite il pane naan tiepido.

Cibo per la mente

Sono raccomandate 7-8 ore di sonno giornaliere. Esistono, come sempre, delle variabili soggettive, ma, mediamente, questo è il tempo necessario a garantire al nostro cervello e al nostro organismo un corretto funzionamento.

Ventuno giorni per rinascere, Franco Berrino

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.