Crea sito

COTOLETTE di ZUCCA al forno

Le cotolette di zucca sono deliziose, croccanti e facilissime da preparare. Si preparano con solo 3 ingredienti e le potete insaporire con le spezie che preferite: rosmarino come nel mio caso, ma anche zenzero o paprika.

Le cotolette di zucca sono gratinate in forno quindi sono leggere e molto digeribili; una ricetta vegetariana che potete servire come antipasto, come snack o come contorno.

Se apprezzate le ricette con la zucca provate ad accompagnare questo piatto con i mini hamburger veg di zucca e nocciole! Successo garantito!

Quale varietà di zucca usare?
Per la preparazione delle cotolette di zucca potete utilizzare tutte le varietà che trovate in commercio; tenete presente che, in base alla forma della zucca, anche la forma delle vostre cotolette cambierà do conseguenza.

Io ho utilizzato una zucca Delica dalla polpa arancio e con la buccia verde. La bella notizia è he SI USA ANCHE LA BUCCIA! Se usate la varietà Buttenut potrete ottenere delle cotolette che somiglieranno a delle chips, tonde e croccanti. Anche questo è un modo per proporre in modo diverso e originale lo stesso piatto.

zucca al forno croccante
  • DifficoltàMolto facile
  • CostoMolto economico
  • Tempo di preparazione15 Minuti
  • Tempo di cottura30 Minuti
  • Porzioni4 persone
  • Metodo di cotturaForno
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 400 gZucca (io varietà Delica)
  • 2Uova
  • 1 tazzaPangrattato
  • Rosmarino
  • Sale
  • Olio extravergine d’oliva

Preparazione

  1. Lavate la zucca, rimuovete i semi ed i filamenti interni e, senza rimuovere la buccia, tagliatela a fette spesse circa 4 mm.

    Non realizzate fette troppo sottili o tenderanno a bruciare.

  2. Preparate in un piatto fondo le uova sbatture; in un secondo piatto il pangrattato mescolato al rosmarino tritato.

    Passate le fette di zucca prima nell’uovo e poi nel pangrattato; poggiatele sulla teglia del forno coperta con un foglio di carta antiaderente.

  3. Salate e condite con un filo d’olio; cuocete in forno a 180°C per circa 30 minuti, finchè la zucca sarà ben dorata.

  4. Cottura veloce: se avete un forno combinato con la cottura CRISP usate il piatto apposito e cuocete per 14 minuti.

  5. cotolette di zucca

A proposito di cucina sostenibile…

Ma come dobbiamo alimentarci?
Se abbiamo voglia di un brasato o di una fiorentina alla griglia, dobbiamo necessariamente rinunciare? Saremo costretti anche a dire no al pesce? Dovessimo costruire la nostra dieta basandoci solo sulla doppia piramide alimentare e ambientale, sarebbe così, ma sarebbe un errore molto grave. Vi sono alcune importanti riflessioni da fare prima di trarre frettolose conclusioni.
[…] Non bisogna necessariamente diventare vegetariani per vivere in maniera sostenibile. Conoscere l’impronta ambientale di un prodotto è utile a definire l’impatto durante il processo produttivo, aspetto che può tornare utile a un Paese o a un’Organizzazione nel momento in cui debba obbligare una categoria di produttori a mettere in atto pratiche più sostenibili.
A noi consumatori sensibili queste tematiche possono tornare utili al momento di fare la spesa per capire quante volte un alimento debba finire in padella, certamente non per discriminare i cibi con un’impronta ambientale pesante in favore unicamente di quelli con un impronta leggera perché sarebbe sbagliato. Infatti,  tralasciando i pochi alimenti davvero proibiti (come alcune specie di pesce), al momento di valutare un prodotto alimentare, per decidere se includerlo o no nella nostra dieta, è doveroso considerare anche le raccomandazioni alimentari legate ad esso, cioè quanti grammi rientrano nella composizione del piatto alimentare settimanale.
Tratto da “Cucina a impatto zero” di Manuela Vanni

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.