Panna cotta alla gelatina di melagrana

Tradizione o innovazione? C’è sempre questo grandissimo dilemma! Molti sono votati per uno e il resto per gli altri. E poi c’è chi invece decide di fare un po’ e un po’, così assaporando tutto non si ha nessun dilemma da affrontare. Alberi agghindati di rosso e dorato o di blu e argento? Presepe tradizionale o più innovativo? I piatti della tradizione o quelli più ricercati? Insomma ad ognuno la sua! Ecco io sono di quelli che opta per un po’ e un po’. Mi annoia la ripetizione, perciò mi abbandono facilmente al nuovo mentre con una mano trascino un po’ di consuetudine.

Uno dei frutti simboli più caratteristici e simbolici nelle culture religiose, specialmente quando si parla del Natale, è la melagrana. È chiamata a esprimere bellezza, eleganza, prosperità e sacralità. E tutte queste importantissime componenti sono la chiave di svolta della mia panna cotta alla gelatina di melagrana. Perché volevo che il mio dolce esprimesse un po’ tutti i caratteri finora descritti! Servirla nei bicchieri poi renderà la panna cotta davvero originale! Sono sicuro che la mia panna cotta con gelatina alla melagrana farà colpo su di te e sui tuoi ospiti durante le feste natalizie, e non solo. Perciò non ti resta che metterti ai fornelli, allacciarti il grembiule e provare questa bella golosità.

Intanto ti ho parlato della ricetta della panna cotta alla gelatina di melagrana, adesso aspetto le tue foto taggandomi su Instagram e utilizzando l’hashtag #giovannicastaldi.

A presto!

Gio’

ricetta panna cotta alla gelatina di melagrana, peccato di gola di giovanni 1
  • Difficoltà:
    Media
  • Preparazione:
    60 minuti
  • Cottura:
    15 minuti
  • Porzioni:
    Dosi per 4 bicchieri da 250 ml
  • Costo:
    Alto

Ingredienti

Ingredienti per 4 bicchieri da 250 ml

  • Panna fresca liquida 500 g
  • Zucchero 50 g
  • Gelatina in fogli 6 g
  • Rosmarino 4 rametti

Per la gelatina alla melagrana

  • Melagrana 750 g
  • Zucchero 45 g

Per decorare

  • Pandoro (piccolino) 100 g
  • Scorza d’arancia 1
  • Cioccolato bianco q.b.
  • Rosmarino q.b.
  • Melagrana (chicchi) q.b.
  • Burro 20 g

Preparazione

Preparazione della panna cotta alla gelatina di melagrana

  1. Per preparare la panna cotta alla gelatina di melagrana cominciamo dall’infusione che darà poi quel tocco particolare. Versa la panna in una ciotola, sfoglia il rosmarino, mescola e copri con pellicola. Riponi la ciotola in frigorifero per 8 – 12 ore: in questo tempo il rosmarino rilascerà tutto il suo profumo e un po’ di sapore boschivo. Trascorso il tempo immergi i fogli di gelatina in acqua fredda per una decina di minuti. Nel frattempo filtra la panna in un pentolino scartando il rosmarino.

  2. Accendi il fornello, aggiungi lo zucchero e lascia scaldare quasi fino a raggiungere il bollore. Non appena la panna è sufficientemente calda, spegni il fornello e aggiungi la gelatina scolandola dell’acqua in eccesso. Inizia a riempire 4 bicchieri utilizzando un imbuto: eviterai così di sporcare le pareti. Riponi i bicchieri in frigorifero per almeno un’ora.

    panna cotta alla gelatina di melagrana, peccato di gola di giovanni 2
  3. Nel frattempo occupiamoci della pulizia delle melagrane per realizzare la gelatina. Comincia eliminando il cappello del frutto con una lama liscia e poi ruota il frutto sotto i palmi delle mani. Incidi le 4 parti visibili della polpa e poi apri come fosse un fiore.

  4. Inizia a staccare i semini, non dovresti avere troppa difficoltà nel farlo. Da quelli ricavati tienine da parte un paio di cucchiaiate, ci serviranno per la decorazione finale. Versa i chicchi di melagrana in un recipiente

    panna cotta alla gelatina di melagrana, peccato di gola di giovanni 4
  5. e con il frullatore ad immersione ottieni una purea liquida. Filtrala utilizzando un colino e schiacciando bene con una spatola. Aggiungi lo zucchero e cuoci per una decina di minuti sulla fiamma media a temperatura vivace. Ricordati di mescolare di frequente, non appena il composto si sarà rappreso fino a diventare più denso allora spegni e lascia raffreddare completamente. Non appena sarà ben fredda la gelatina versala sulla superficie della panna cotta ormai un po’ più solida e riponi in frigo per altre 2 ore.

    panna cotta alla gelatina di melagrana, peccato di gola di giovanni 5
  6. Infine occupiamoci della decorazione finale. Affetta un pandorino messo di traverso, così otterrai delle stelle di circa 1,5 cm. In una padella antiaderente lascia sciogliere il burro e profuma con la scorsa, lavata e asciugata, di un’arancia. Aggiungi le fette di pandoro e falle tostare per qualche istante a fiamma vivace.

    panna cotta alla gelatina di melagrana, peccato di gola di giovanni 6
  7. Rigirale dall’altro lato e fai lo stesso facendo moltissima attenzione che non brucino. La panna cotta dovrebbe essere ormai rassodata. Recuperala dal frigo e guarnisci la superficie con un cucchiaino di cioccolato bianco grattugiato. Aggiungi qualche chicco di melagrana e un paio di aghetti di rosmarino. Sistema il bicchiere su un piattino e decora anche questo con melagrana, rosmarino e la fettina di pandoro tostato.

    panna cotta alla gelatina di melagrana, peccato di gola di giovanni 7
  8. Ecco pronta la panna cotta alla gelatina di melagrana, non ti resta che servirla!

    ricetta panna cotta alla gelatina di melagrana, peccato di gola di giovanni 2

I consigli di Giovanni

  • Il profumo silvestre del rosmarino si sposa benissimo con la panna cotta alla gelatina di melagrana, se vuoi irrobustirlo allora basterò aggiungere del timo sfogliato;
  • Invece della scorza d’arancia puoi aromatizzare il pandorino con della cannella sbriciolata;
  • Se vuoi dare un tocco di acidità in più aggiungi alla melagrana un po’ di ribes.

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.