Costine e ceci alla senape

Nei tanti viaggi che faccio alla ricerca dei territori, delle storie che mi faccio raccontare dalla gente che incontro e, non per ultimo, dei sapori ci sono sempre tantissimi piatti che poi nel tempo ritrovo in altri luoghi. Mi piace tantissimo scoprire se si tratta di una semplice rivisitazione o della regionalizzazione vera e propria di una ricetta. Scoprire qual è il fil rouge? Mi fa impazzire!

Uno dei casi è quello che riguarda la ricetta del giorno, io te la presento come costine e ceci alla senape, ma in molte regioni ognuno la cucinerà in maniera differente. Per esempio, quando sono stato nelle Langhe (Piemonte), ho mangiato la zuppa che in genere è in bianco ed è accompagnata da pane casereccio, ma ho poi ritrovato nella cucina dell’Emilia Romagna.

Questa versione che ti propongo oggi è assai curiosa, vista anche la presenza della senape di Digione, quella francese in grani per intenderci, che non ha un sapore troppo forte ma anzi in cottura diventerà molto più delicata. Le puntine vengono marinate con la birra così da assumere un ottimo sapore, che è anche vagamente acidulo, ma che conferirà un’estrema morbidezza alla carne. Questo piatto di costine e ceci alla senape è un secondo piatto tanto gustoso quanto sostanzioso e sono sicuro che piacerà a te e ai tuoi cari. Perciò, perché non lo prepariamo insieme? Ah, dimenticavo. Tu la conoscevi questa ricetta? È tipica delle tue parti? Raccontamelo, se ti va.

Intanto ti ho parlato della ricetta delle costine e ceci alla senape, adesso aspetto le tue foto taggandomi su Instagram e utilizzando l’hashtag #giovannicastaldi.

A presto!

Gio’

ricetta costine e ceci alla senape, peccato di gola di giovanni
  • Difficoltà:
    Bassa
  • Preparazione:
    30 minuti
  • Cottura:
    40 minuti
  • Porzioni:
    Dosi per 4 persone
  • Costo:
    Medio

Ingredienti

Ingredienti per 4 persone

  • Costine di maiale 1 kg
  • Ceci precotti 300 g
  • Senape di Digione 80 g
  • Birra chiara 330 ml
  • Brodo vegetale 250 g
  • Paprika affumicata 1 cucchiaino
  • Aglio 2 spicchi
  • Alloro 2 foglie
  • Rosmarino 2 rametti
  • Bacche di ginepro 4
  • Olio extravergine d’oliva q.b.
  • Sale fino q.b.
  • Pepe nero q.b.

Preparazione

Preparazione delle costine e ceci alla senape

  1. Per preparare le costine e ceci alla senape cominciamo dalla marinatura della carne. In una bacinella capiente versa la senape di Digione, l’olio, la paprika e le bacche di ginepro schiacciate con il dorso di una lama.

  2. Profuma con il rosmarino tritato, le foglie di alloro leggermente spezzettate, un pizzico di sale e di e pepe mescola bene il tutto con una forchetta.

  3. Versa il la birra, stempera ancora con una forchetta e procedi a immergere le costine.

    Costine e ceci alla senape, peccato di gola di giovanni 3
  4. Ruotale per bene permettendo così di insaporirsi per bene. Quindi copri con pellicola e lascia marinare per un’ora in frigorifero. Trascorso il tempo procediamo con la cottura. In una casseruola capiente scalda un filo d’olio insieme all’aglio.

  5. Aggiungi i ceci precotti e saltali un minuto prima di aggiungere le costine marinate. Sigilla per bene la parte esterna e poi scarta l’aglio.

  6. Bagna con il vino brodo vegetale e infine aggiungi la marinatura, mi raccomando scarta le bacche di ginepro prima. Quindi aggiungi ancora un pizzico di sale e cuoci il tutto per una mezzoretta avendo cura di rimestando di tanto in tanto e aggiungendo altro brodo se dovesse servire.

    Costine e ceci alla senape, peccato di gola di giovanni 6
  7. Ecco pronta la ricetta delle costine e ceci alla senape, non ti resta che gustare il piatto ancora caldo!

i consigli di Giovanni

  • La senape di Digione non è particolarmente piccante e non risulterà nemmeno fastidiosa in bocca, perciò non preoccuparti del suo gusto o consistenza, diventeranno piacevolissimi;
  • Se vuoi procedere con la marinatura per tutta la notte, aumenta le quantità fino a coprire per intero la carne;
  • La birra conferirà un ottimo sapore alle costine e ceci alla senape, in più la parte alcolica, in cottura, evaporerà completamente trasformandosi in una versione adatta anche ai bambini, ma se preferisci puoi sostituire la birra con del brodo vegetale.

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.