Crea sito

Mini crostini alle zucchine e pecorino

Mini crostini alle zucchine e pecorino sono dei finger food molto semplici da realizzare ma di sicuro effetto.

A volte bastano davvero pochissimi e semplici ingredienti per ottenere degli stuzzichini sfiziosi che appagano il palato di molti.

Eppure con quel poco il risultato è davvero stupefacente…diventa quasi un orgoglio.

Ora non so voi…ma riempire la tavola con cose che riempno la vista lo trovo  fanatstico soprattutto ora di estate che siamo portati a mangiare cose semplici ma allo stesso tempo gustose.

Mini crostini alle zucchine e pecorino nascono proprio così…con la volontà di non impegnarsi pur realizzando qualcosa di peccaminoso.

Perfetti per un aperitivo, un apericena, per arricchire un antipasto…o perchè no…come semplice stuzzichino da mettere li anche per una buona e sana merenda.

Che ne dite allora di vedere insieme i pochi e semplici passaggi?

Mini crostini alle zucchine e pecorino

 

Mini crostini alle zucchine e pecorino, dose per 8 crostini

  • 8 rondelle di baguette integrale
  • 8 rondelle di zucchine
  • 8 rondelle di pomodoro
  • 8 scaglie di pecorino
  • olio q.b
  • erbe aromatiche

Fare i Mini crostini alle zucchine e pecorino è davvero semplice e veloce….naturalmente raddoppiate…triplicate..quantuplicate la dose a seconda delle esigenze!!

Innanzitutto prendiamo una bella zucchina di medie dimensioni, facciamola a rondella spesse mezzo cm e grigliamo le stesse su di una piastra ben calda da ambo i lati.

Da una baguette ricaviamo 8 fettine tonde il più possibile vicine nelle dimensioni a quelle delle zucchine e tostiamole sulla stessa piastra.

Laviamo un pomodoro di quelli lunghi e vicino alla maturazione e ricaviamo ungualmente dei dischi.

Da un tocco di pecorino con l’aiuto di una mandolina cerchiamo di ottenere delle piccole sfoglie sottili.

Bene tutto è pronto.

Non resta che comporre il nostro piatto in questo ordine…baguette, pomodoro, zucchina e pecorino…continuando fino alla fine degli ingredienti.

Disponiamo i nostri sfiziosi Mini crostini alle zucchine e pecorino su un piatto da portata e condiamoli con un filo di olio e qualche erbetta aromatica.

Non sono fantastici??

Buon appetito!!! Ti è piaciuta la ricetta? Allora seguimi su Facebook alla pagina Il Grembiulino Infarinato di Ale.

 

Fusilli con melanzane, rucola e pecorino

Fusilli con melanzane, rucola e pecorino è un primo piatto molto estivo in grado di accontentare anche i palati più raffinati.

Ora che siamo in piena stagione non possiamo non utilizzare le melanzane in ogni dove e non è necessario friggerle o aggiungere molto olio per renderle gustose.

Questo piatto ne è l’esempio più calzante visto che ho passato i dadini di melanzana pochi minuti in padella per poi valorizzarle con il pecorino e perchè no…anche la rucola.

La rucola la metto un pò ovunque…mi piace quel…pungente e qui con il pecorino, credetemi ,si sposa alla perfezione.

Fusilli con melanzane, rucola e pecorino è il primo adatto per presentare a tavola qualcosa di veloce ma molto gustoso fermo restando che essendo ottimi anche freddi è una buona alternativa al pranzo in ufficio o per quello delle scampagnate.

E allora che ne dite di vedere insieme la veloce ricettina?

Fusilli con melanzane, rucola e pecorino

 

Fusilli con melanzane, rucola e pecorino, dose per due persone

 

  • 180 gr di fusilli
  • 200 gr di melanzane
  • 30 gr di rucola
  • 50gr di pecorino
  • 100 gr di pomodorini
  • 2 cucchiai di olio

Fare i Fusilli con melanzane, rucola e pecorino è molto semplice e veloce.

Innanzitutto laviamo le melanzane, spuntiamole e tagliamole a dadini.

Trasferiamole quindi in un tegame antiaderente, insaporiamole con un pizzico di sale e un cucchiaio di olio.

Aggiungiamo una tazzina di acqua e a fiamma vivace facciamole cuocere velocemente,

Quindi spegniamole e teniamole da parte.

Nel frattempo laviamo e dividiamo in 4 i pomodorini, tritiamo grossolanamente la rucola ed infine con un pela patate ricaviamo dal pecorino tanti riccioli.

Ora non ci resta che lessare i fusilli in abbonante acqua salata, trasferirli in un ampia pirofila e condirli con tutti gli ingredienti a nostra disposizione.

Terminiamo con un cucchiaio di olio e gustiamo il nostro piatto estivo assaporando ogni singolo sapore.

Buon appetito!!! Ti è piaciuta la ricetta? Allora seguimi su Facebook alla pagina Il Grembiulino Infarinato di Ale.

 

Polpette di melanzane con pecorino e basilico

Le Polpette di melanzane con pecorino e basilico sono dei deliziosi bocconcini vegetariani perfetti per una cena alternativa o per un finger food veloce da inserire in un aperitivo serale.

Di certo sono un gran classsico della cucina soprattutto quella calabrese ma ne esistono diverse versione, più o meno leggere …io vi lascio la mia…senza uova e con una cottura al forno.

Quello che rende particolari le Polpette di melanzane con pecorino e basilico è la presenza del pecorino e del basilico, questi due ingredienti aromatizzano in maniera davvero singolare le melanzane rendendole molto più sfiziose rispetto alla versione con il parmigiano e soprattutto profumate!!!.

Fare le Polpette di melanzane con pecorino e basilico è davvero semplice e veloce ed ora che siamo in piena stagione non possiamo non deliziarci con queste palline una tira l’altra.

Calde sono buone ma fredde…sono eccezionali e allora poche chiacchiere e vediamo la veloce ricettina.

Polpette di melanzane con pecorino e basilico

 

Polpette di melanzane e pecorino, dose per 10/12 polpette

  • 400 gr di melanzane
  • 60 gr di pecorino
  • 60 gr di pane sciapo raffermo
  • 10 foglie di basilico fresco
  • 1 cucchiao di olio
  • pepe q.b

Fare le Polpette di melanzane con pecorino e basilico è molto semplice e veloce.

Laviamo e spuntiamo le melanzane, tagliamole a dadini e trasferiamole in un ampio tegame.

Aggiungiamo un cucchiaio di olio, un pizzico di pepe e una tazzina di acqua.

Copriamo e lasciamole cuocere fino a quando non sono diventate molto tenere, quindi spengiamole e lasciamole raffreddare.

Nel frattempo in un mini pimer mettiamo il pane sciapo, il pecorino, il basilico e tritiamo bene il tutto ottenendo un mix raffinato.

Con la forchetta schiacciamo le melanzane, aggiungiamo il trito preparato e amalgamiamo bene il tutto ottenendo un impasto lavorabile.

Ora non resta che formare le nostre polpettine e disporle su una placca foderata con un foglio di carta da forno leggermente unto.

Facciamo cuocere le nostre deliziose Polpette di melanzane con pecorino e basilico in forno per circa 20 minute e gustiamole a piacimento.

Buon appetito!!! Ti è piaciuta la ricetta? Allora seguimi su Facebook alla pagina Il Grembiulino Infarinato di Ale.

 

 

Crema di fave con pecorino e nocciole

La Crema di fave con pecorino e nocciole è un finger food molto particolare e niente vuole essere se non una semplice rivisitazione del classico fave e pecorino.

Chi non ha mai mangiato magari una volta nella vita le fave con il pecorino? Quelle fresche magari…appena colte, morbidi e dolci…vanno quasi a sostituire il dessert di fine pasto in feste conviviali come il 25 Aprile e il 1 maggio.

A prescindere da questo binomio molto vincente e peccaminoso. le fave hanno tantissime proprietà…prima fra tutte quella di essere molto proteiche e non a caso per molto tempo sono state il cibo dei poveri.

Inoltre apportano anche una quantità di ferro e di vitamine non indifferente.

In cucina essendo un legume sono molto versatili..nelle zuppe ma anche da sole…stufate oppure lesse.

Nonostante facciano parte della mia infanzia, non è che ne vada molto pazza ma questa realizzazione devo dire che ha stupito anche me stessa.

La parte cremosa amalgamata con tocchetti di pecorino …nocciole e pane tostato è una delizia non solo per gli occhi ma anche e soprattutto per il palato.

La Crema di fave con pecorino e nocciole può essere presentata come aperitivo o all’interno di un antipasto…di certo desterà la curiosità di molti se non di tutti!!!

Che ne dite allora di vedere la semplice e veloce ricetta?

Crema di fave con pecorino e nocciole

Crema di fave con pecorino e nocciole, dose per due persone.

  • 1 kg di fave fresce da sbucciare
  • 30 gr di pecorino
  • 10 nocciole
  • 1/2 fettina di pane
  • 1 cucchiaio di olio
  • 2 cucchiai di acqua
  • sale
  • pepe
  • menta fresca q,b

Fare la Crema di fave con pecorino e nocciole è molto semplice.

Sbucciamo le fave eliminando anche il picciolo di attaccatura al baccello.

Portiamo a bollore un pentolino con dell’acqua leggermente salata, tuffiamoci le fave e sbollentiamole per 5 minuti

Una volta scolate lasciamole intiepidire per poi eliminare la buccia esterna più dura.

Mettiamole in una caraffa, aggiungiamo un cucchiaio di olio, 2 di acqua, un pizzico di sale e uno di pepe, quindi con un frullatore ad immersione omogeneizziamo il tutto ottenendo la nostra crema

Nel frattempo tostiamo sia le nocciole che il pane fatto a dadini e dividiamo il pecorino in piccole cubetti.

Bene, tutto è pronto.

Prendiamo due bicchierini da monoporzione, suddividiamo al loro interno la crema e mettiamo in superficie il pane, le nocciole e il pecorino.

Terminiamo con delle foglioline di menta e appena qualche goccia di olio.

Perfetto il nostro golosissimo finger food a base di Crema di fave con pecorino e nocciole è pronto per essere gustato.

Veramente particolare..l’insieme è qualcosa di sublime…

Buon appetito!!! Ti è piaciuta la ricetta? Allora seguimi su Facebook alla pagina Il Grembiulino Infarinato di Ale

Crostone di pane con pere, noci, miele e pecorino

Il Crostone di pane con pere, noci, miele e pecorino è uno di quei sfizi che danno senso ad una giornata davvero no!!!

A volte è davvero sorprendente come la cucina sia cambiata anche nelle cose semplici.

Un tempo la bruschetta era solo quella con sale, aglio ed olio…poi è nata la bruschetta al pomodoro e già li è stata una svolta.

Ora una fettina di pane bruscato può essere valorizzata in tantissimi modi accostando tra loro alimenti che prima era impensabile abbinare

Le pere con il pecorino è un binomio abbastanza usuale,,,ma anche le pere con il miele e a sua volta il miele con il pecorino.

Bene facendo un mix di tutto ciò e aggiungendo un pochino di rucola è nato il Crostone di pane con pere, noci, miele e pecorino…una vera delizia, una coccola per il palato, un mix di sapori esplosivi…dal dolce all’amaro passando attraverso 1000 sfumature.

Dopo averlo assaggiato non possiamo di certo dire che stiamo mangiando una semplice bruschetta…no…stiamo assaporando una vera e propria perla della cucina non impegnativa.

E allora se anche voi stasera avete voglia di qualcosa di diverso ecco i semplici e pochi passi per fare il Crostone di pane con pere, noci, miele e pecorino.

Crostone di pane con pere, noci, miele e pecorino

Crostone di pane con pere, noci, miele e pecorino, dose per due persone.

  • 2 fettine di pane casareccio
  • rucola q,b.
  • gherigli di noci
  • 1/4 di pera
  • miele
  • pecorino
  • olio

Fare il Crostone di pane con  pere, noci, miele e pecorino è senz’altro semplice.

Prendiamo due fettine di pane possibilmente casareccio e tostiamole su una una griglia o anche nel forno.

Su ciascuna andiamo a distribuire la rughetta, la pera a tocchetti, i gherigli di noci, le lamelle di pecorino ed infine un filo di olio e una piccola colata di miele.

Il nostro Crostone di pane con pere, noci, miele e pecorino è pronto per essere gustato…qualcosa di davvero eccezionale…buon appetito!!!

Ti è piaciuta la mia ricetta? Allora seguimi su Facebook alla pagina Il Grembiulino Infarinato di Ale,