Crea sito

Sformatini di carote e nocciole

Gli Sformatini di carote e nocciole sono dei deliziosi timballini vegetariani perfetti per un secondo alternativo e anche per consumare delle carote in eccesso.

Quello che li rende a loro modo particolare è la presenza della salvia nell’impasto.

La salvia infatti rende gli Sformatini di carote e nocciole non solo sfiziosi ma profumati e bilancia molto il dolce delle carote.

Ho voluto accompagnare gli Sformatini di carote e nocciole con una semplice salsa fatta di yogurt magro e sotto aceti ma sono buoni anche così.

La proposta l’ho trovata su di un giornale ma poi ho rivisatato la ricetta a modo mio, aggiungendo e togliendo!!!!

E allora che ne dite di vedere insieme la semplice ricettina per portare a tavola qualcosa di diverso e goloso???

Sformatini di carote e nocciole

Sformatini di carote e nocciole, dose per 4 sformatini

  • 300 gr di carote
  • 40 gr di pane
  • 20 gr di nocciole
  • 10 foglie di salvia
  • 1 uovo
  • sale
  • pepe
  • 125 gr di yogurt bianco
  • 1 cucchiaio di sottoaceti

 

Fare gli Sformatini di carote e nocciole è semplice e veloce

Peliamo le carote, tagliamole e rondelle grandi, mettiamole in un pentolino con dell’acqua fredda e lessiamole per 7/8 minuti insieme alle foglie di salvia.

Nel frattempo tritiamo finemente 40 gr di pane senza metterlo in ammollo con le nocciole.

Passiamo nel mini pimer anche le carote senza ottenere però una purea.

Uniamo i due composti, aggiungiamo l’uovo, aggiustiamo di sale, pepe e amalgamiamo bene il tutto ottenendo un impasto omogeneo.

Prendiamo ora dei pirottini, rivestiamoli con della carta da forno bagnata e strizzata e suddividiamo il composto ottenuto nel loro interno.

Perfetto…i nostri Sformatini di carote e nocciole sono pronti per essere passati in forno giusto 20 minuti .

Nel frattempo possiamo preparare la nostra salsina frullando 125 gr di yogurt bianco con un cucchiaio di sottoaceti misti e un pizzico di sale.

Tutto è pronto…non resta che gustare i nostri Sformatini caldi o anche tiepidi!!!

Buon appetito!!!

Ti è piaciuta la ricetta? Allora seguimi su Facebook alla pagina Il Grembiulino Infarinato di Ale.

 

Funghi ripieni agli spinaci

I funghi ripieni agli spinaci sono una pietanza davvero deliziosa e anche diversa dai soliti funghi farciti..

Avendo infatti a disposizione un bel po’ di spinaci freschi ho voluto fare un tentativo diverso e devo dire che così ho ottenuto un delizioso sfizio…che poi insomma sfizio proprio non direi perché possiamo metterli in un buon antipasto ma anche servirli per contorno e perché no anche per secondo!!!

I funghi ripieni agli spinaci restano dei bocconcini morbidi e delicati quindi a meno che non vi piaccia uno di questi due ingredienti non potete non trovarli…appetitosi!!!.

E allora ecco a voi la semplice ricettina.

funghi ripieni agli spinaci

 

 

 

Funghi ripieni agli spinaci, dose per 600 gr di funghi champignon.

  • 600 gr di funghi champignon
  • 500 gr di spinaci crudi
  • 2 cucchiai di pangrattato
  • 2 cucchiai di parmigiano
  • 1 uovo
  • sale
  • noce moscata
  • olio

Fare i funghi ripieni agli spinaci è semplice e veloce.

Innanzitutto puliamo e laviamo gli spinaci, trasferiamoli in una padella ancora gocciolanti, aggiungiamo un pizzico di sale grosso, copriamo e lasciamoli cuocere con l’acqua che loro stessi tireranno fuori, circa 10 minuti.

Quindi sgoccioliamoli e facciamoli raffreddare bene.

Nel frattempo prepariamo i funghi.

Eliminiamo i gambi, scaviamoli leggermente all’interno e laviamoli accuratamente lasciandoli in acqua acidula di limone.

Torniamo agli spinaci che nel frattempo si sono raffreddati.

Strizziamoli bene, tagliuzziamoli finemente, aggiungiamo un uovo, il parmigiano, il pangrattato, alcuni gambi di funghi tritati, aggiustiamo di sale e di noce moscata e amalgamiamo bene,

Prendiamo ora una pirofila da forno, disponiamo le cappelle dei funghi, saliamoli leggermente e riempiamo ciascun fungo con un po’ di composto.

I gambi avanzati non sprechiamoli, mettiamoli “sciolti” nella teglia.

Irroriamo con un filo di olio, copriamo con un foglio di carta argentata e inforniamo a 180 gradi per circa 30 minuti.

Quindi scopriamo e continuiamo la cottura per qualche minuti per far ritirare l’acqua di cottura e per farli gratinare un pochino.

Bene, non ci resta che spegnerli e servire tiepidi.

I nostri Funghi ripieni agli spinaci sono pronti. Un piatto veloce, goloso e che possiamo preparare anche in anticipo.

Se la mia ricetta vi è piaciuta lasciate pure un commento e se volete restare aggiornati sulle mie ricette allora vi aspetto anche sulla mia pagina Facebook Il Grembiulino Infarinato di Ale

 

Millefoglie di verdure

La Millefoglie di verdure è un delizioso piatto vegetariano a base di verdure perfetto come antipasto o anche piatto unico.

Quello che la rende particolare è un mix di sapore che può variare a seconda degli ingredienti che decidiamo di usare..

Io in genere amo farla con patate, zucchine, peperoni e melanzane e il fatto di comporla senza cuocere prima le verdure la rende ancora più buona.

La Millefoglie di verdure è ottima si d’estate che d’inverno e si può partire da una semplice base per poi arricchirla come più vogliamo.

La preparazione della Millefoglie di verdure può essere fatta anche prima per poi terminare con la cottura in  forno un’oretta prima di sederci a tavola.

Penso che sia una pietanza che accomuna molte persone e magari è anche un buon metodo per far mangiare ai più piccoli le verdure.

E allora che ne dite di vedere insieme la semplice ricettina?

Millefoglie di verdure

Millefoglie di verdure, dose per quattro persone.

  • 1 zucchina bella grande
  • 1 melanzana bella grande
  • 1 patata bella grand
  • 1 peperone
  • 300 gr di mozzarella
  • parmigiano.

Fare la Millefoglie di verdure è semplice e veloce.

Laviamo e affettiamo tutte le verdure in fettine non troppo spesse e tritiamo la mozzarella.

Prendiamo ora una teglia di medie dimensioni, foderiamola con un foglio di carta da forno bagnato, strizzato e leggermente unto.

Spargiamo una manciata di pangrattato e togliamo quello in eccesso.

Iniziamo ora a fare gli strati…io preferisco mettere alla base le fettine di patate…poi le fettine di melanzane…le falde di peperone e infine ricopro con le zucchine.

Tra uno strato e l’altro aggiungiamo la mozzarella e una spolverata di parmigiano.

Io non ho aggiunto nessun tipo di condimento…né olio..nè sale.

Copriamo con un foglio di carta di alluminio e inforniamo a 180 gradi modalità ventilata per circa 30/35 minuti, quindi scopriamola e continuiamo la cottura  per altri 10/15 minuti in modo tale da far formare una buona gratinatura.

La nostra deliziosa Millefoglie di verdure è pronta per essere gustata…buon appetito!!!

Ti è piaciuta la ricetta? Allora seguimi su Facebook alla pagina Il Grembiulino Infarinato di Ale o sul mio profilo Twitter ed Instagram

 

Fagottini di scarola con zucca e scamorza

Fagottini di scarola con zucca e scamorza sono dei deliziosi bocconcini perfetti per deliziare il nostro palato magari arricchendo un buon antipasto o per rendere più leggero un pranzo offrendoli in alternativa ad un secondo piatto elaborato.

In ogni caso i Fagottini di scarola con zucca e scamorza sono davvero semplici da fare e soprattutto super golosi.

La scarola è una delle mie verdure invernali preferite…la possiamo fare a listarelle sottili e mangiarla come insalata oppure cuocerla con olive nere e pinoli.

Ma quante volte dobbiamo scartare le foglie più esterne?

Io difficilmente le butto…quasi sempre le utilizzo per fare degli involtini farciti o con della carne o magari con della buona ricotta fresca oppure come in questo caso con del buon formaggio saporito e altri ortaggi.

Fagottini di scarola con zucca e scamorza metteranno d’accordo tutti…anche i bambini!!!

E allora che ne dite di vedere insieme la semplice ricettina??

Fagottini di scarola con zucca e scamorza

Fagottini di scarola con zucca e scamorza, dose per 6 fagotini

  • 6 foglie di scarola
  • 150 gr di zucca
  • 50 gr di scamorza
  • sale
  • olio

Fare i Fagottini di scarola con zucca e scamorza è semplice e veloce.

Iniziamo con il lavare accuratamente le foglie di scarola, quindi lessiamole in abbondante acqua salata per circa 5 minuti…il tempo di renderle morbide.

Scoliamole e lasciamole asciugare mettendole larghe su di un panno da cucina.

Tagliamo la zucca a dadini e facciamola appassire in un tegame antiaderente insieme ad un pizzico di sale.

Non resta che tagliare anche la scamorza

Ora su ciascuna foglia di scarola andiamo a mettere la zucca e la scamorza dividendole in parti uguali.

Chiudiamo la scarola a fagottino e trasferiamo i bocconcini realizzati in una teglia ricoperta da carta da forno.

Irroriamo la superficie dei nostri Fagottini di scarola con zucca e scamorza con un filo di olio e passiamoli in forno a 180 gradi per circa 15 minuti.

I nostri Fagottini di scarola con zucca e scamorza sono ora pronti per essere gustati rigorosamente caldi.

Buon appetito!!! Ti è piaciuta la ricetta??? Allora seguimi su Facebook alla pagina Il Grembiulino Infarinato di Ale o sul mio profilo Twitter ed Instagram.

Mini polpettoni di lenticchie e avocado

Mini polpettoni di lenticchie e avocado sono un delizioso modo di gustare questo legume così benefico sotto forma di secondo piatto.

Se d’altronde le lenticchie un tempo erano denominate le bistecche dei poveri…trattiamole come tali per realizzare questi mini polpettoncini.

Quello che tra l’altro rende particolare la pietanza è la presenza dell’avocado.

Ormai più di qualche volta ho parlato di questo frutto miracoloso che spesso uso sia per ricette dolci che salate.

Diciamo che da solo non mi fa impazzire…ma mischiato ad altri ingredienti lo trovo favoloso senza poi dimenticare le sue virtù miracolose.

Oltre ad essere altamente energetico, l’avocado è ricchissimo di vitamine e di acidi grassi buoni è in giuste dosi è bene inserirlo nella nostra dieta alimentare.

Nella  ricetta che vi sto per presentare l’avocado dona ai polpettoncini una morbidezza non indifferente rendendone il gusto ancora più gradevole.

Mini polpettoni di lenticchie e avocado è il secondo perfetto se abbiamo a cena degli amici vegani o anche una buona alternativa ad un classico secondo piatto.

L’aggiunta delle noci è stata una mossa dell’ultimo momento…

Il fatto è che io adoro cucinare con la frutta secca-…sia per le sue proprietà nutritive sia perche rende qualsiasi piatto speciale.

Insomma vogliamo vedere insieme i pochi e semplici passaggi???

Mini polpettoni di lenticchie e avocado

Mini polpettoni di lenticchie e avocado, dose per 4 persone

  • 400 gr di lenticchie cotte
  • 40 gr di pane raffermo
  • 1/2 avocado
  • 30 gr di noci
  • sale
  • curry

Fare i Mini polpettoni di lenticchie e avocado è molto semplice e veloce.

Spezzettiamo il pane raffermo all’interno di un mini pimer e tritiamolo fino a renderlo fino…trasferiamolo quindi in un piccolo contenitore.

Sbucciamo mezzo avocado e facciamolo a tocchetti.

Frulliamo metà lenticche insieme all’avocado e alle noci.

Trasferiamo il composto così ottenuto in una ciotola, aggiungiamo le restanti lenticchie intere, il pane e infine aggiustiamo con un pizzico di sale e di curry.

Prendiamo ora dei pirottini ovali.

Dopo averli leggermente unti riempiamoli del nostro composto livellando bene la superficie.

Trasferiamo i nostri Mini polpettoni di lenticchie e avocado in forno e lasciamoli cuocere per circa 20 mnuti fino a quando non avranno una bella crstocina.

Bene, il nostro delizioso secondo piatto a base di Mini polpettoni di lenticchie e avocado è pronto per essere portato a tavola e gustato caldo.

Buon appetito!!! Ti è piaciuta la mia ricetta? Allora seguimi su Facebook sulla pagina Il Grembiulino Infarinato di Ale o sul mio profilo Twitter e Instagram

Cordon bleu di zucca

Cordon bleu di zucca sono una rivisitazione in chiave semi vegetariana dei classici cordon blue fatti con carne di pollo e farciti di prosciutto cotto e scamorza.

Già tempo fa li ho fatti utilizzando le melanzane ed ora che siamo in pieno autunno  li ho sperimentati così.

In realtà mi è venuto incontro una mia collega che gentilmente mi ha omaggiato di una zucca del suo orto fatta a tromba.

La particolarità di questa tipologia è di avere una parte sottile ma completamente piena che si presta a molte composizioni sfiziose

E così ho deciso di dilettarmi con  i Cordon bleu di zucca.

Inutile dirvi quanto sono buoni perchè il prosciutto cotto e la scamorza si sposano alla perfezione con il delicato della zucca e la cottura fatta rigorosamente al forno li rende leggerissimi.

Cordon bleu di zucca sono perfetti per portare a tavola un secondo piatto diverso dal solito molto sfizioso e che non può non mettere d’accordo tutti!!!

Nessuno poi ci vieta invece di inserirli all’interno di un antipasto.

E allora che ne dite di vedere insieme la veloce ricettina???

Cordon bleu di zucca

 

Cordon bleu di zucca, dose per due persone

  • 400 gr di zucca
  • 50 gr di prosciutto corro
  • 50 gr di provola affumicata
  • 1 uovo
  • farina
  • pangrattato

Fare i Cordon bleu di zucca è molto semplice.

Togliamo la buccia dalla zucca e facciamola e fettine spesse mezzo cm in modo tale però da formare delle coppie..

Per questo vi consiglio una zucca comunque grande.

Su metà delle fette mettiamo prosciutto e scamorza quanto basta per una golosa farcitura e copriamo con l’altra mtà.

Battiamo bene un uovo con un pizzico di sale e in due piattini mettiamo il pangrattato e la farina.

Con un pochino di pazienza passiamo i nostri Cordon bleu di zucca prima nella farina, poi nell’uovo ed infine nel pangrattato.

Trasferiamo i nostri Cordon bleu di zucca pronti su una placca ricoperta da un foglio di carta da forno leggermente unta e passiamo in forno a 180 gradi per circa 20 minuti fino alla loro completa doratura.

Perfetto, i Cordon bleu di zucca sono pronti per essere gustati rigorosamente caldi.

Buon appetito!!! Ti è piaciuta la ricetta?? Allora seguimi su Facebook alla pagina Il Grembiulino Infarinato di Ale o sul mio profilo Twitter ed Instagram

Burger di rapa rossa e feta greca

Burger di rapa rossa e feta greca rappresentano  un modo particolare ma decisamente sfizioso di portare a tavola un secondo piatto inusuale e che conquisterà molti…anche i più scettici.

Devo dire che durante la settimana cerco il più possibile di portare in tavola alimenti diversi…alternando uova, pesce, carne…formaggi…ma almeno una di queste volte mi piace presentare una cena come dire…coccolosa e disimpegnata magari con creazioni che un pò esulano dalla normalità.

E stavolta ho preso di mira la rapa rossa .

Già più di una volta l’ho presentata come un alimento molto salutare in quanto la rapa rossa è ricchissima di ferro e soprattutto cruda rappresenta un toccasana.

Magari in questo caso possiamo aggiungerla alle insalate oppure fare dei centrifugati.

Cotta la rapa perde un pò delle sue proprietà ma resta comunque un alimento ricchissimo ed è per questo che ho voluto fare questi burger.

Ho bilanciato il suo sapore dolce mettendo la feta greca,ho limitato l’uso delle uova mettendone solo uno e invece della farina ho utilizzato i fiocchi di avena.

In questo modo non dico di aver fatto qualcosa di molto dietetico ma di certo ho cercato di dare un certo equilibrio.

Burger di rapa rossa e feta greca sono perfetti anche all’interno del classico panino da hamburger oppure accompagnati da una semplice insalata.

Che ne dite allora di vedere insieme la semplice ricetta??

Burger di rapa rossa e feta greca

Burger di rapa rossa e feta greca, dose per due persone

  • 500 gr di rapa rossa cotta
  • 100 gr di feta greca
  • 2 cucchiai di fiocchi di avena
  • 1 uovo
  • pepe

Fare i Burger di rapa rossa e feta greca è molto semplice.

E’ però fondamentale strizzare bene la rapa dopo averla frullata per eliminare il suo succo.

Frulliamo la rapa e poi lasciamola in un colapasta a maglie strette per una mezz’oretta con un peso sopra.

Quindi trasferiamola in un recipiente e aggiungiamo due cucchiai di fiocchi di avena, un uovo leggermente battuto, la feta sbriciolata e un pizzico di pepe.

Vista la presenza della feta eviterei l’aggiunta di sale.

Dopo aver amalgamato gli ingredienti tra loro lasciamo riposare l’impasto una mezz’ora.

Andiamo ora a formare i nostri burger trasferendoli mano a mano su una teglia ricoperta da un foglio di carta da forno leggermente unta.

Facciamo cuocere i nostri burger in forno a 180 gradi per circa 20 minuti.

I nostri deliziosi burger sono pronti per essere mangiati.

Buon appetito!!! Ti è piaciuta la ricetta? Allora seguimi su Facebook alla pagina Il Grembiulino Infarinato di Ale o sul mio profilo Twitter ed Instagram

 

Tagliata di rapa rossa con caprino

La Tagliata di rapa rossa con caprino è una particolare combinazione perfetta per arricchire un buon antipasto vegetariano e anche se con pochi ingredienti a livello nutrizionale vi assicuro che non manca nulla.

La rapa rossa ormai tutti sapete che l’adoro e sebbene compri già quelle cotte, la uso sia d’ estate che d’inverno soprattutto per il suo alto cotenuto proteico.

E’ perfetta per essere mischiata nelle insalate ma io l’ho usata in tutte  le sue forme..anche nel dolce!!!

L’idea di farla così mi è nata come al solito sficcanasando qua e là su instagram e non ho potuto fare a meno di riproporla.

La Tagliata di rapa rossa con caprino ha decisamente un sapore ottimo anche perche il caprino con il suo retrogusto acidulo va bene a compensare la parte dolce della rapa.

Davvero qui non  ci sono scuse di tempo!!! Alla fine non bisogna fare altro che assemblare insieme i vari ingredienti.

I ravanelli li ho scelti per tre motivi…innanzitutto per il loro contrasto bianco rosso, poi perchè danno al piatto una nota croccante ed infine per rafforzare già le alte proprietà nutritive di questo piatto.

Che ne dite allora di vedere insieme la semplice ricettina???

Tagliata di rapa rossa con caprino

Tagliata di rapa rossa con caprino, dose per due persone

  • 2 rape rosse precotte
  • 100 gr di caprino
  • 5  ravanelli
  • finocchietto fresco
  • sale
  • olio

Fare la Tagliata di rapa rossa con caprino è davvero semplice e veloce.

Tagliamo a fettine sottili la rapa rossa e mano a mano tuffiamola in una bacinella con dell’acqua acidula in modo da farle perdere un pò del suo succo che altrimenti andrebbe a togliere la bellezza al piatto.

Suddividiamo il caprino a rondelle e facciamo lo stesso con i ravanelli dopo averli accuratamente lavati.

Ora in un piatto da portata non resta che disporre le fette di rapa ben tamponate e arricchirla con il caprino e i ravanelli.

Terminiamo aggiustando di sale, pepe e aggiungendo del finocchietto fresco insieme ad un filo di olio.

Il nostro gustosissimo antipasto  o secondo piatto è pronto…buon appetito!!!

Ti è piaciuta la ricetta?? Allora seguimi su Facebook alla pagina Il GrembiulinoInfarinato di Ale o sul mio profilo Twitter ed Instagram

Hamburger di zucca

Gli Hamburger di zucca sono delle deliziose alternative ai classici Hamburger e solo perchè non sono fatti nè con la carne nè con il pesce non sta ad indicare che siano meno nutrienti.

Certo, la zucca è un ortaggio molto povero di calorie ma unita all’uovo, al pane raffermo e al parmigiano si trasforma in un alimento completo.

Gli Hamburger di zucca sono molto semplici da fare e li ho realizzati con lo stesso procedimento delle polpette di zucchine…vale a dire con la zucca cruda.

In questo modo manteniamo inalterate molte delle sue proprietà e abbiamo il vantaggio di preparare un secondo piatto super veloce e super goloso.

Gli  Hamburger di zucca sono perfetti come antipasto ma anche per una cena non impegnativa…che ne dite allora di vedere insieme la semplice ricettina?

Hamburger di zucca

 

Hamburger di zucca, dose per 6 hamburger

  • 500 gr di zucca
  • 50 gr di pane raffermo
  • 40 gr di parmigiano
  • 1 uovo
  • 2 cucchiai di pangrattato
  • rosmario
  • sale

Fare gli Hamburger di zucca è molto semplice.

Mettiamo il pane raffermo in ammollo.

Puliamo la zucca, eliminiamo la buccia esterna e frulliamola finemente.

Mettiamola all’inteno di un canavaccio e strizziamola in  modo da eliminare tutta l’acqua in eccesso.

Trasferiamola quindi in un recipiente, aggiugiamo il pane ben colato e sbriciolato, il pangratttao, l’uovo ed infine il parmigiano grattugiato.

Aggiustiamo di sale e di pepe e amalgamiamo tutti gli ingredienti tra loro.

Lasciamo riposare il composto una mezz’oretta in frigo..(se non abbiamo tempo questo passaggio possiamo saltarlo).

Andiamo a formare i  nostri hamburger trasferendoli mano a mano su una teglia coperta da carta da forno leggermente unta.

Non resta che passare la teglia in forno a 180 gradi e lasciare cuocere i nostri Hamburger di zucca per circa 20 minuti girandoli a metà tempo.

Una volat dorati possiamo tirarli fuori e gustare caldi.

Buon appetito.!!! Ti è piaciuta la ricetta? Allora seguimi su Facebook alla pagina Il Grembiulino Infarinato di Ale o sul mio profilo Twitter e Instagram

Funghi farciti di zucca, salsiccia e noci

Funghi farciti di zucca, salsiccia e noci è molto più di un semplice contorno…è un secondo piatto leggero e nutriente che possiamo mangiare in ottima compagnia di amici.

Ormai siamo ad ottobre inoltrato e anche se durante il giorno le temperature sono ancora calde…sui banchi del mercato troviamo tutti prodotti tipicamente autunnali.

Zucca…funghi e noci…un tris vincente reso completo dal sapore unico che può dare una salsiccetta di pollo…saporita ma allo stesso tempo meno grassa.

In effetti sia i funghi che la zucca non è che abbiano un gran sapore ma in questo modo credetemi danno vita ad  un piatto davvero superlativo.

La cottura è fatta rigorasamente al forno il che rende la pietanza ancora più gustosa.

I Funghi farciti di zucca, salsiccia e noci sono perfetti per una cena, per arricchire un antipasto oppure per completare un pranzo già bello impegnativo.

Non è una pietanza vegetariana…ma vale la pena al 100% di provarla.

Che ne dite allora di vedere insieme la semplice ricettina?

Funghi farciti di zucca, salsiccia e noci

Funghi farciti di zucca, salsiccia e noci, dose per 7 cappelle di funghi

 

  • 7 funghi champignon grandi
  • 200 gr di zucca
  • 2 salsicce di pollo
  • 30 gr di noci
  • 50 gr di taleggio
  • olio q.b
  • prezzemolo per decorazione

Fare i Funghi farciti di zucca, salsiccia e noci è molto semplice.

Anche se utilizziamo la salsiccia di pollo, vi consiglio comunque di farla “cuocere” un pochino nell’acqua bucandola spesso per eliminare eventuale grasso inutile.

Una volta fredde togliamo la pelle esterna e sbricioliamole finemente.

Laviamo i fungi, eliminiamo del tutto il gambo e con un cucchiaino svuotiamoli leggermente per renderli più capienti.

Mettiamo la zucca, le noci e i gambi dei funghi in un minipimer e tritiamo il tutto finemente.

Aggiungiamo quindi la salsissia sbriciolata e amalgamiamo bene il tutto.

Vista la presenza della salsiccia ho evitato di mettere altro sale.

Saliamo leggermente l’interno dei funghi e andiamo a riempire ciascuno con una buona quantità del mix pronto.

Trasferiamo i funghi farciti in una teglia da forno, irroriamo con un filo di olio e copriamo con un foglio di alluminio.

Inforniamo a 180 gradi in modalità ventilata per 40 minuti ma a metà tempo facciamo continuare la cottura a teglia scoperta.

Quando il liquido di cottura si sarà assorbito e i funghi avranno assunto un bel colre dorato mettiamo su ciascuno una listarella di taleggio,

Spengiamo il forno e lasciamo che il formaggio si sciolga naturalmente.

I nostri Funghi farciti di zucca, salsiccia e noci sono pronti per essere gustati magari tiepidi.

Buon appetito!!! Ti è piaciuta la ricetta? Allora seguimi su Facebook alla pagina Il Grembiulino Infarinao di Ale.