Crea sito

Riso venere con mela verde, avocado e salmone

IL Riso venere con mela verde, avocado e salmone è una deliziosa insalata perfetta per sostituire il classico panino che purtroppo molti di noi sono costretti a portarsi a lavoro.

Questo piatto è decisamente una perla di salute…ad iniziare dalla materia prima…vale a dire il Riso venere…un riso profumato, leggero, ricchissimo di ferro  e molto digeribile.

Certo l’unica nota negativa del riso venere è la lunga cottura ma basta organizzarsi e il gioco è fatto.

Vogliamo poi parlare dell’avocado???

Io lo definisco un frutto magico visto che è  ricchissimo di vitamine, fibre e soprattutto antiossidanti.

E’ un frutto altamente nutriente e per questo non dovremmo farlo mancare dalla nostra normale dieta alimentare visto che è davvero un toccasana per la salute.

Poi abbiamo la mela verde…io adoro mischiare la frutta nei piatti salati e in questo caso va bene a bilanciare la parte saporita del salmone.

Insomma il Riso venere con mela verde, avocado e salmone è un primo piatto delizioso che possiamo tra l’altro preparare in anticipo e mangiare al momento del bisogno.

Anche se siamo a novembre il tempo ancora lo permette e allora che ne dite di vedere insieme questa super ricettina???

Riso venere con mela verde, avocado e salmone

 

 

Riso venere con mela verde, avocado e salmone, dose per due persone.

 

  • 180 gr di riso venere
  • 1/2 avocado ben sodo
  • 1/2 mela verde
  • 100 gr di salmone affumicato
  • la buccia e il succo di un buon limone bio
  • 1 cucchiaio di olio
  • sale

Fare il Riso venere con mela verde, avocado e salmone è molto semplice.

Innanzitutto lessiamo il riso in abbondante acqua salata per circa 40 minuti, quindi coliamolo e e trasferiamolo in una pirofila.

Grattugiamo un buon limone bio e ricaviamo dallo stesso anche il succo.

Sbucciamo l’avocado e tagliamolo a tocchetti.

Facciamo lo stesso con la mela ma senza togliere la buccia…è li che si concentrano tutte le sue proprietà.

Infine sfilettiamo il salmone.

In un barattolino mettiamo il limone insieme ad un cucchiaio di olio e ad un pizzico di sale.

Chiudiamolo e scuotiamolo energicamente per creare una salsina omogenea

Bene…ora non resta che mettere gli ingredienti pronti nel riso e condire con la citronette pronta.

Amalgamiamo bene il tutto e terminiamo con la buccia del limone.

Il nostro salutare Riso venere con mela verde, avocado e salmone è pronto per essere gustato…buon appetito!!!

Ti è piaciuta la ricetta? Allora seguimi su Facebook alla pagina Il Grembiulino Infarinato di Ale o sul mio profilo Twitter ed Instagram.

 

Cereali alle due uve e feta greca

Cereali alle due uve e feta greca è una deliziosa insalata fredda a base di orzo e farro…due cereali che io amo moltissimo  e non li faccio mai mancare sulla mia tavola…sotto forma di zuppe d’inverno e d’insalate fredde d’estate.

In effetti d’estate le nostre tavole abbondano di buonissime insalate di riso e allora perchè non le alterniamo a quelle di cereali?

Sia il farro che l’orzo sono ricchissimi di potassio, fosforo e magnesio e fanno benissimo soprattutto al buon equilibrio intestinale.

Non c’è una regola che ci dice come valorizzarli, ecco perchè vista la stagione ho deciso di fare una combinazione alternativa associando le benvenuta uva alla feta greca, alla rucola e alle noci.

Avete paura di un sapore troppo dolce??? E no…perchè la feta ha un retrogusto saporito e pungente e la rucola resta pur sempre un pochino amara.

Che ne dite allora di provare questa ricettina?

Cereali alle due uve e feta greca

Cereali alle due uve e feta greca, dose per due persone

  • 90 gr di farro
  • 90 gr di orzo
  • 10 pomodorini ciliegina
  • 50 gr di uva nera
  • 50 gr di una bianca
  • 30 gr di rucola
  • 30 gr di noci
  • 100 gr di feta greca
  • 2 cucchiai di olio
  • aceto balsamico

Fare i Cereali alle due uve e feta greca è molto semplice e veloce.

Mischiamo i due cereali e lessiamoli per circa 25 minuti in abbondante acqua salata, quindi coliamoli e lasciamoli raffreddare.

Laviamo la rucola, tamponiamola e tagliamola grossolanamente.

Dividiamo la feta in dadini e facciamo lo stesso con l’uva facendo attenzione ad eliminare i semini.

Laviamo i pomodorini e facciamoli in quattro.

Tutto sembra essere pronto.

Mettiamo i cereali in un capiente piatto da portata e arricchiamoli con il resto degli ingredienti.

Condiamo con un filo di olio, una spruzzata di aceto balsamico e terminiamo con i gherigli di noci sbriciolati.

Bene, il nostro delizioso piatto freddo è pronto…ottimo per una cena tra amici, per arricchire un buffet o per le classiche gite fuori porta.

Buon appetito!!! Ti è piaciuta la mia ricetta? Allora seguimi su Facebook alla pagina Il Grembiulino Infarinato di Ale. 

 

 

Riso venere con asparagi, ciliegie e asiago


Il Riso venere con asparagi, ciliegie e asiago è una deliziosa insalata di riso realizzata appunto con il riso nero e con un mix di ingredienti il cui abbinamento tra loro è stato davvero vincente.

Ormai da quando ho conosciuto il riso nero non ne posso davvero più fare a meno….ci vuole un pò di pazienza per la cottura ma alla fine vengo sempre ripagata dal suo sapore e dal profumo che emana durante la cottura.

E mi piace davvero molto esaltarlo nelle più possibili varianti sia calde che fredde.

Ad esempio in questo caso mi sono dilettata a  sperimentare l’insolito accostamento con le ciliegie e gli asparagi.

Ancora una volta la frutta nei piatti salati vince specialmente se trova il suo equilibrio vicino a qualcosa di più saporito come in questo caso grazie all’asiago.

Il Riso venere con asparagi, ciliegie e asiago è quindi un primo piatto completo, leggero e perfetto ora che nella stagione estiva le gite fuori porta aumentano a dismisura.

Che ne dite di vedere insieme la veloce ricettina?

Riso venere con asparagi, ciliegie e asiago

Riso venere con asparagi, ciliegie e asiago, dose per 2 persone

  • 160 gr di riso venere
  • 150 gr di asparagi
  • 10 ciliege
  • 80 gr di asiago
  • sale
  • olio

Fare il Riso venere con asparagi, ciliegie e asiago è molto semplice.

Innazitutto lessiamo il riso per circa 40 minuti in abbondante acqua salata, quindi coliamolo e lasciamolo raffreddare.

Puliamo gli asparagi togliendo la parte finale del gambo e con un pelapatate puliamo lo stesso per eliminare la parte più legnosa.

Tagliamoli ora a rondelle lasciando intere le punte e lessiamoli pochi minuti in acqua bollente.

Laviamo le ciliege e dividiamole in quattro eliminando il nocciolo.

Facciamo a tocchetti anche l’asiago.

Trasferiamo il riso venere in un piatto da portata, uniamo il resto degli ingredienti e condiamo il tutto con un filo di buon olio.

Bene, il nostro Riso venere con asparagi, ciliegie e asiago è pronto per essere gustato…

Buon appetito!!! Ti è piaciuta la ricetta? Allora seguimi su Facebook alla pagina Il Grembiulino Infarinato di Ale.

 

Basmati all’avocado con ceci e pomodori secchi

Il Basmati all’avocado con ceci e pomodori secchi è un delizioso primo piatto molto ricco da un punto di vista nutrizionale ma allo stesso tempo leggero visto che è composto da tutti ingredienti naturali e non artificiali.

Iniziamo dal basmati stesso…una qualità di riso che io amo particolarmente non solo per la sua aroma profumata, ma per il fatto stesso di essere più leggero e con un indice glicemico più basso rispetto al normale riso bianco.

L’avocado è un frutto che in realtà non conosco molto ed ho usato pochissime volte.

In una di queste l’ho sostituito al burro per fare una torta ottenendo un risultato super eccellente.

L’avocado infatti è quasi un frutto magico, ricchissimo di vitamine, fibre e soprattutto antiossidanti e anche se contiene molti grassi, non dovremmo farlo mancare dalla nostra normale dieta alimentare visto che è davvero un toccasana per la salute.

In cucina trova svariati usi…dal dolce al salato e a volte ne basta davvero poco per rendere perfetto un piatto.

Abbiamo poi i ceci con il loro apporto proteico, e i pomodori secchi che esaltano e armonizzano tutti gli ingredienti tra loro.

Il Basmati all’avocado con ceci e pomodori secchi è ottimo mangiato anche freddo , quindi è una buona alternativa alla classica insalata di riso.

Non avendo nulla che sia di origine animale, con questa pietanza metteremo davvero tutti d’accordo…vegani compresi.

Che ne dite allora di vedere insieme la semplice ricettina?

Basmati all'avocado con ceci e pomodori secchi

Basmati all’avocado con ceci e pomodori secchi, dose per due persone.

  • 180 gr di riso basmati
  • 1/2 avocado
  • 1/2 lime
  • 2 carote
  • 100 gr di ceci
  • 4 pomodori secchi
  • timo q.b
  • 2 cucchiai di olio
  • sale q.b.

Fare il Basmati all’avocado con ceci e pomodori secchi è molto semplice.

Innanzitutto lessiamo il riso in abbondante acqua salata, quindi coliamolo e teniamolo da parte.

Mettiamo i pomodori secchi in ammollo in acqua calda per farli rivenire.

Prendiamo metà avocado, priviamolo della buccia e tagliamolo a dadini…mettendone una manciata da parte che ci torneranno utili per la decorazione del piatto.

Facciamo lo stesso con due carote solo dopo averle pelate.

Trasferiamo l’avocado e le carote in un mini pimer e frulliamo il tutto con un pizzico di sale e il succo di mezzo lime ottenendo una crema omogenea.

Strizziamo i pomodori e tagliamoli a filetti.

Bene tutto è pronto.

Trasferiamo il riso in un piatto da portata, mantechiamolo con la salsa preparata e aggiungiamo infine i ceci con i pomodori secchi.

Terminiamo il piatto decorando con i dadini di avocado lasciati da parte e del timo fresco.

Il nostro Basmati all’avocado con ceci e pomodori secchi è pronto per essere servito, il suo sapore delicato non potrà che conquistarvi.

Buon appetito!!! Ti è piaciuta la mia ricetta? Allora seguimi su Facebook alla pagina Il Grembiulino  Infarinato di Ale

 

 

Eliche al pesto di salvia e nocciole

Le Eliche al pesto di salvia e nocciole è un primo piatto alternativo ma allo stesso tempo vincente.

Se infatti volete stupire i vostri ospiti con qualcosa di davvero diverso,ecco a voi l’idea giusta.

La salvia è un’erba aromatica molto particolare e come tutte la maggior parte delle spezie ha delle proprietà curative.

E’ utile ad esempio in casi di disturbi pre-mestruali, aiuta un colon irritato, ma ha anche qualità anti infiammatore o anti settiche.

L’unico primo che conosco a base di salvia sono i ravioli burro e salvia che non ho mai mangiato proprio per la presenza di burro…ma finalmente ecco una ricettina molto più leggera e decisamente innovativa.

Il sapore??? La salvia è particolare…questo lo sappiamo bene tutti…ma mischiata al parmigiano, pecorino e nocciole si trasforma in qualcosa di eccezionale.

E allora se già avete avuto modo di provarla fritta…non vi resta che sperimentarla cosi.

Eliche al pesto di salvia e nocciole

Eliche al pesto di salvia e nocciole, dose per due persone

  • 160 gr di eliche
  • 20 foglie di salvia
  • 20 gr di parmigiano
  • 20 gr di pecorino
  • 30 gr di nocciole
  • 1 pizzico di sale
  • 1 cucchiaio di olio

Fare le Eliche al pesto di salvia e nocciole è molto veloce e semplice da realizzare….quasi una pasta dell’ultimo minuto.

Laviamo e asciughiamo accuratamente le foglie di salvia, quindi spezzettiamole e trasferiamole in un mixer.

Aggiungiamo i due formaggi, le nocciole, un pizzico di sale e un cucchiaio di olio.

Frulliamo il tutto allungando il pesto con qualche cucchiaio di acqua fino ad ottenere una consistenza cremosa.

Ora non resta che lessare le nostre eliche in abbondante acqua salata e condirle con il delizioso pesto.

Possiamo servire le Eliche al pesto di salvia e nocciole calde ma anche fredde!!!

Buon appetito. Ti è piaciuta la mia ricetta? Allora seguimi su Facebook alla pagina Il Grembiulino Infarinato di Ale

Riso venere al pesto di finocchi

Il Riso venere al pesto di finocchi è un delizioso e light primo piatto da gustare anche in ufficio. Io ormai da quando ho scoperto il Riso venere davvero non ne posso più fare a meno…si è vero…necessita un pochino di più di cottura ma ne vale davvero la pena. Il riso, quello classico, il bianco proprio non mi va giù…certo è di sicuro perfetto per moltissime preparazioni ma stanca. Gia ho fatto diversi piatti con questo cereale ma ancora una volta vi voglio ricordare le sue altissime proprietà nutritive. Questa tipologia di riso oltre ad essere integrale e pertanto ricco di fibre è anche a basso indice glicemico, quindi è perfetto per tutti coloro (me compresa ahime) che soffrono di alterazioni insulinemiche. Si presta molto sia ad essere utilizzato in pietanze calde che fredde, non resta incollato ed ha un retrogusto molto delicato.

Io ancora una volta ho voluto farlo principe di un piatto freddo…d’altronde lavorando fuori sia io  che mio marito non posso fare altrimenti. Il condimento…parla da solo…pesto di finocchi. Visto che si fanno pesti di ogni tipo perchè non farlo di finocchi? Questo ortaggio ricco di acqua e vitamine se ben lavorato diventa davvero un condimento particolare. E poi è poverissimo di calorie quindi a maggior ragione ben si addice a chi deve seguire un regime alimentare controllato.

E allora vogliamo venire a questa semplice ricettina?

Riso venere al pesto di finocchi

 

Riso venere al pesto di Finocchi, dose per 2 persone

  • 200 gr di riso venere
  • 1 cuore di finocchio, circa 200 gr
  • 30 gr di nocciole
  • 30 gr di parmigiano
  • 2 cucchiai di olio

Fare il Riso venere al pesto di finocchi è semplice e veloce.

Lessiamo innanzitutto il riso in abbondante acqua leggermente salata per 35 minuti…eh si…ci vuole un pò…quindi coliamolo e trasferiamolo in un piatto da portata.

In un mixer mettiamo il nostro bel cuore di finocchio tagliato a pezzettini, le nocciole, il parmigiano e 2 cucchiai di olio. Frulliamo il tutto ottenendo una salsa non omogenea…granulosa ma raffinata come è tipico del pesto.

Ora non resta che amalgamare il nostro pesto al riso e mantecarlo a freddo.

Se necessario aggiungere altro olio a piacere.

Possiamo terminare con dei ciuffetti di steli di finocchio per dare un sapore più deciso al piatto.

Bene, il nostri primo piatto light e gustoso è pronto…non resta che gustarlo.Il Grembiulino Infarinato di Ale.

Buon appetito!! Ti è piaciuta la mia ricetta? Allora seguimi su Facebook alla pagina

 

 

Riso nero al melone e mandorle

Il Riso nero al melone e mandorle è un deliziosissimo primo piatto estivo dal sapore e gusto fresco e particolare. Non è la prima volta che associo la frutta ai piatti salati…il mix creato insieme agli altri componenti è davvero superlativo.

In modo particolare questo di piatto ha tante proprietà benefiche a partire dall’ingrediente principale…Il Riso nero o meglio conosciuto come Riso venere che secondo la mitologia greca è legato alla fertilità, Questo perchè sempre in passato il Riso nero detto anche Riso proibito era considerato un potente afrodisiaco.

Ma a prescindere da questa bella novella, anche questa tipologia di riso ha un basso indice glicemico, quindi è perfetto per tutti coloro (me compresa ahime) che soffrono di alterazioni insulinemiche.

In più l’ho voluto arricchire con melone e rucola, entrambi ricchissimi di vitamina C. Non solo…ma la rucuola in modo particolare aiuta a stimolare la carnitina, un enzima che accellera il metabolismo…Come tocco finale ho aggiunto le mandorle …ricche di vitamine e di grassi insaturi che abbassano il livello del colesterolo “cattivo”.

Quindi il Riso nero al melone e mandorle, oltre ad essere bello esteticamente è davvero una fonte di benessere.

Perfetto per una cena tra amici, ma anche per il classico Lunch box…soprattutto in ufficio.

Allora veniamo alla ricettina?

Riso nero al melone e mandorle

 

Riso nero al melone e mandorle, dose per due persone.

  • 200 gr di riso nero
  • 2 fettine di melone giallo
  • 50 gr di rucola
  • 30 gr di mandorle in lamelle
  • 150 gr di pomodorini
  • olio q.b
  • aceto se piace

Fare Il Riso nero al melone e mandorle è davvero semplice e veloce.

Teniamo solo presente che rispetto alle altre tipologie di riso, quello venere ha dei tempi di cottura molto più lunghi…ma basta organizzarsi!!!

Lessiamo il riso in abbondante acqua salata per 35 minuti, quindi  coliamolo e versiamo in una pirofila bella capiente.

Un volta freddo no resta che aggiungere tutto ciò che occorre per rederlo unico e gustoso…quindi il melone fatto a dadini, la rucola tagliuzzata, i pomodorini divisi in quattro se sono piccolini ed infine le nostre mandorle a lamelle.

Condiamo il tutto con un filo di olio extra vergine di oliva e a piacere con dell’aceto balsamico.

Il nostro fantastico primo ed unico piatto freddo è pronto per essere gustato…anzi..se ripensiamo alla mitologia…un piatto così è perfetto per una cenetta intima!!!

Buon appetito.

Ti è piaciuta la mia ricetta? Allora seguimi su Facebook alla pagina Il Grembiulino Infarinato di Ale.

Le mie ricette sono anche su Manjoo.

 

Riso basmati alle alici marinate e pinoli

Il Riso basmati alle alici marinate e pinoli è un delizioso e leggerissimo primo piatto capace di allietare anche i palati più raffinati. Il riso è buono in ogni salsa…ma vi assicuro che da quando ho scoperto il basmati a casa mia trovate solo quello. Innanzitutto perchè è molto più leggero…ha un indice glicemico basso rispetto al riso normale ed è molto più digeribile. In questa versione è un piatto freddo ma completo in tutto…le alici marinate lo rendono raffinato e i pinoli con  il finocchietto danno al piatto un’intensità particolare.

Oltre a poterlo preparare molto in anticipo non è solo perfetto per le gite all’aperto, ma anche e sopratutto per il pranzo in ufficio…in un’unica soluzione abbiamo tutto!!!!

Visto che non è da me comprare le alici marinate, l’unico passaggio un pò più lungo sta nel far marinare questo leggerissimo pesce azzurro…il resto è solo assemblaggio.

Ma veniamo alla ricettina.

Riso basmati alle alici marinate e pinoli

Riso basmati alle alici marinate e pinoli, dose per due persone

  • 200 gr di riso basmati
  • 100 gr di alici fresche
  • 150 gr di mozzarelline ciliegina
  • 20 gr di pinoli
  • foglioline di finocchio
  • sale
  • olio

Fare il Riso basmati alle alici marinate e pinoli non è affatto difficile. Il passaggio un pò più lungo è l’ottenere le alici marinate…ma non ci vuole molto. Prendiamo le alici e dopo averle private della testa e delle viscere interne laviamole bene e mettiamole 24 ore in una ciotolina con dell’aceto bianco in modo tale da farle “cuocere” ottenendo le nostre alici marinate.

Lessiamo il riso in abbondante acqua salata, scoliamolo, passiamolo sotto l’acqua fredda e versiamolo in un recipiente.

Uniamo le mozzarelline divise in quattro, i filetti di alici marinate e i pinoli. Condiamo con un filo di olio e portiamo in tavola decorando la pietanza con delle foglioline tagliuzzate di finocchio fresco.

Il nostro fresco e nutriente primo piatto è pronto per essere gustato!!!

Buon appetito.

Ti è piaciuta la mia ricetta? Allora seguimi anche su Facebook alla pagina Il Grembiulino Infarinato di Ale.

Le mie ricette sono anche su Manjoo.

Riso basmati speziato al limone.

Il riso basmati speziato al limone è un gustosissimo primo piatto che oggi vi voglio presentare per le sue particolarità nutrizionali. Da qualche giorno purtroppo molti impegni mi hanno allontananata dal blog e dovendo seguire un regime alimentare particolare non sto sperimentando molte cose. Ma mangiare sano è una priorità non solo mia, deve essere una priorità di tutti…ed ecco che cerco quindi di dedicarmi a dei piatti completi, puri, che danno il giusto nutrimento senza eccedere nelle calorie superflue. Ma soprattutto ricordiamoci che non sono le calorie ad ingrassare, ma le basi che mettiamo in un piatto e credetemi, se stiamo attenti ad alcuni accorgimenti vi assicuro che possiamo mangiare molto ma senza ingrassare.

Questa ricettina oltre ad essere semplice è a base di riso basmati. Lo conoscete? Di sicuro molti si, ma tanti altri pensano che sia un cereale normale. No…non è proprio così. Il riso basmati è caratterizzato da un chicco sottile ed allungato, che in cottura raddoppia le dimensioni. È particolarmente apprezzato per il profumo intensissimo. Ma quello che mi ha spinto più di ogni altra cosa a provarlo e a farlo diventare il mio primo piatto principale è il suo indice glicemico…58 contro i 90 del riso bianco, in quanto più ricco di amilopectina; è quindi adatto a chi segue una dieta, in quanto non fa innalzare repentinamente i livelli di glucosio nel sangue. è più digeribile per la presenza di un amido chiamato amilosio (viene assimilato in appena due ore dopo la masticazione). Riequilibra le funzioni gastriche ed intestinali e regola la funzione sanguigna.

Che dire…non devo aggiungere davvero altro.

Il riso basmati speziato al limone è un piatto completo, perfetto anche per il pranzo in ufficio…un mix di carboidrati, proteine (ho aggiunto le lenticchie) e vitamine grazie alla presenza del limone e della rughetta.

E allora veniamo alla semplice ricettina.

Riso basmati speziato al limone

Riso Basmati speziato al limone, dose per 2 persone

  • 200 gr di riso Basmati
  • 200 gr di lenticchie cotte
  • 1 limone biologico
  • 50 gr di rughetta
  • sale
  • olio

Lessiamo il riso in abbondante acqua salata (io lo mantengo senza sale..ma questa poi è una vostra scelta). Quindi scoliamolo e passiamolo sotto l’acqua fredda per fermarne la cottura.

In un recipiente spezzettiamo la rughetta precedentemente lavata e asciugata, quindi aggiungiamo il riso, le lenticchie e mischiamo il tutto per distribuire bene gli ingredienti tra loro. Terminiamo aromatizzando il piatto con la buccia grattugiata del limone, aggiungiamo un filo di olio evo…e…gustiamo!!!

Vi assicuro che la semplicità ricompensa di gran lunga anche la soddisfazione nel fralo.

Vi è piaciuta la mia ricetta? Allora seguitemi anche sulla pagina Facebook Il Grembiulino Infarinato di Ale.

Le mie ricette inoltre sono anche su Manjoo

 

Quinoa mais e tonno

La quinoa mais e tonno è un altro gustoso modo di gustare questo alimento che ahimè ancora pochi conoscono. Anzi!!! Mia suocera doveva fare un esame particolare e quindi la preparazione prevedeva una dieta priva di alcuni alimenti…ha chiesto alla dottoressa.. “posso  mangiare la quinoa?” E lei “…cos’è?”. Insomma vi ho detto tutto!!! Ecco perché continuo a condividere con voi queste ricette…perché già come parlat nei miei PRECEDENTI ARTICOLI  la quinoa è un alimento completo, privo di glutine e molto proteico quindi perfetto per chi è a dieta, per chi non ama la carne, o per chi vuole seguire una dieta varia.

Oggi ve la presento come piatto freddo, Quinoa mais e tonno, anche questo completo, adatto per la classica giornata calda, da preparare in anticipo e mangiare fredda…veloce come tutte le mie ricette!!!

Quinoa mais e tonno

Quinoa mais e tonno, dose per 3 persone

  • 150 gr di quinoa
  • 300 gr di acqua
  • 100 gr di tonno
  • 150 gr di mais dolce
  • 100 gr di pomodorini ciliegina
  • basilico
  • sale
  • olio

Fare la Quinoa mais e tonno è molto semplice e veloce e con poco abbiamo pronto un delizioso e fresco piatto.

La quinoa non ha bisogno di ammollo ma è importante sciacquarla molto bene. Dopodiché mettiamola in un recipiente, aggiungiamo il doppio in peso dell’acqua, in questo caso 300 gr, un pizzico di sale grosso e portiamo a bollore. Quindi copriamo, abbassiamo la fiamma e facciamola cuocere per il tempo indicato sulla confezione, in genere 10 minuti.  Spengiamo, sgraniamola con una forchetta e lasciamola raffreddare.

Pensiamo al condimento. Laviamo i pomodorini, tagliamoli a pezzetti e mettiamoli in una capiente ciotola, aggiungiamo il mais dolce sciacquato e il tonno ben sgocciolato (dall’olio oppure dall’acqua, dipende da quello che utilizzate).

Aromatizziamo il tutto con una bella manciata di basilico fresco e aggiustiamo di sale e di pepe.

Uniamo al nostro condimento la quinoa ormai fredda, mescoliamo il tutto, aggiungiamo un filo di olio e crudo e lasciamola riposare per amalgamare i sapori.

Bene, la nostra deliziosa insalata a base di quinoa mais e tonno è pronta per essere gustata, Buon appetito!!!

Ti è piaciuta la mia semplice ricetta? Allora non perdere gli aggiornamenti su Facebook alla pagina Il Grembiulino Infarinato di Ale!!!