Crea sito

Trancetti di frittata al pangrattato

 

I Trancetti di frittata al pangrattato e’ il secondo piu’ improvvisato che mi sia mai capitato di fare tanto e’ vero che non sapendone neanche il sapore¬† ho detto a mio marito..”Senti ora se e’ buono lo mangiamo se no stasera in alternativa caprese” ūüėÜ

Ora vuoi l’ora…vuoi la fame…ma vi assicuro invece che ho ottenuto davvero un buon risultato…un modo diverso e leggero di mangiare le uova…non esagerando nei condimento e nel ripieno.

Non ho fatto altro infatti che il classico rotolo pero’ ripieno di un composto fatto di solo pangrattato, pomodorini e capperi.

Questa farcitura gia’ l’ho utilizzato per riempire delle melanzane grigliate…anzi se cliccate QUI avrete modo di vedere e provare anche questa ricetta e ricordo che mi era piaciuto tantissimo…e allora perche’ non usarlo per farcire altre cose?

Stasera e’ toccato alle uova. Quindi ecco a voi la ricettina. Ovviamente io l’ho mangiato per cena ma visto che ¬†poi lo tagliamo a fettine e’ ottimo anche per rifinire un aperitivo o un antipasto.

Trancetti di frittata al pangrattato

Trancetti di frittata al pangrattato, dose per due persone.

  • 3 uova
  • 1 tazzina da caffe’ di acqua
  • 50 gr di pangrattato
  • 6 pomodorini ciliegina
  • 1 cucchiaio colmo di capperi sotto aceto
  • prezzemolo
  • sale
  • pepe
  • origano
  • olio.

Fare i Trancetti di frittata al pangrattato è semplice e veloce.

Iniziamo col preparare il ripieno: in un mixer mettiamo i pomodorini , i capperi, l’origano, frulliamo e versiamo il tutto sul pangrattato aggiungendo 3 cucchiai di olio..a

Amalgamiamo bene gli ingredienti ottenendo un composto umido ma non liquido,,,quindi nel caso possiamo aggiungere un altro cucchiaio di pangrattato e lasciamolo da parte .

In¬†una ciotolina battiamo le uova con una tazzina da caffe’ di acqua, aggiustiamo di sale, pepe e aromatizziamo con del prezzemolo fresco tagliato sottilissimo e con dell’origano.

Prendiamo una teglia possibilmente rotonda abbastanza grande perche’ la frittata deve venire sottile…quindi intorno ai 28 cm…o comunque anche una teglia quadrata, foderiamola con un foglio di carta da forno bagnata e strizzata ed ungiamola poco con dell’olio.

Versiamo il composto di uova che dovrebbe andare a coprire l’intera teglia e passiamo in forno preriscaldato a 180 gradi per circa 10/15 minuti.

Quando infatti vediamo che le uova si sono rapprese abbastanza possiamo tirarla fuori facendo attenzione a non farla colorire troppo altrimenti poi si spezza.

Prepariamo su di un piano un altro foglio di carta da forno sempre bagnata e strizzata, rovesciamoci la frittata e piano piano stacchiamo la carta da forno. Se abbiamo difficolta’ possiamo aiutarci tamponando la carta con un panno umido.

Distribuiamo il nostro ripieno e aiutandoci con la carta da forno che ci fa da base arrotoliamo.

A questo punto stringiamo i lati, rimettiamo il rotolo sulla teglia e ripassiamolo in forno per circa altri 15/20 minuti in modo che tutto finisca di cuocere. Sforniamo e lasciamo raffreddare un po’.

Quando si e’ intiepidito togliamo la carta e tagliamo il rotolo ottenendo i nostri trance

Ed ecco a voi i Trancetti di frittata al pangrattato belli e pronti.

Sono davvero davvero buoni e di sicuro piacciono!!!

Buon appetito!!! Ti è piaciuta la ricetta? Allora seguimi su Facebook alla pagina Il Grembiulino Infarinato di Ale

Omelette rucola e salmone

Le omelette rucola e salmone sono un secondo molto sfizioso e soprattutto ottimo da gustare nelle serate estive.

Si possono infatti preparare con anticipo, io addirittura le frittatine le ho fatte il giorno prima, per poi essere farcite al momento.

Pesanti??? Assolutamente no!!!

Perch√© l’omelette in realt√† √® fatta solo con uova, quindi senza latte e il ripieno non √® condito.

E poi il salmone…d√† il giusto equilibrio a tutti i componenti, anche all’amaro della rughetta.

Le omelette rucola e salmone quindi sono perfette e danno soddisfazione anche se abbiamo ospiti…perch√© diciamo la verit√†, sono anche belle da vedere!!!! E allora ecco a voi la ricettina semplice e veloce.

Omelette rucola e salmone

 

Omelette rucola e salmone, dose per 4 omelette

  • 4 uova
  • 100 gr di salmone affumicato
  • 50 gr di rucola
  • sale
  • pepe

 

Realizzare le Omelette rucola e salmone è molto semplice e veloce.

In una terrina battiamo bene 4 uova e aggiustiamole di sale e di pepe.

Prendiamo ora un padellino antiaderente di medie dimensioni, 20/22 cm, ungiamolo appena con un filo di olio e facciamolo scaldare bene.

Versiamoci ora mezzo mestolo di uova distribuendole bene per tutta la superficie e lasciamo cuocere per un minuto circa fino a quando la parte superiore non si √® ben rappresa, ¬†quindi con l’aiuto di un cucchiaio di legno¬†giriamo l’omelette e facciamo cuocere per altri pochi secondi, devono restare morbide.

Se il padellino è buono si staccherà molto facilmente, magari solo ai bordi dobbiamo aiutarci con il cucchiaio di legno.

Proseguiamo così per il resto delle uova e teniamo le frittatine da parte.

Ora su ciascuna omelette distribuiamo della rughetta lavata e ben asciugata e delle striscioline di salmone affumicato e pieghiamole a mezzaluna.

Bene, il nostro secondo piatto super sfizioso è pronto. Non ci resta che servire.

Un consiglio… se le fate la mattina. magari prima di servirle fate intiepidire appena il forno e lasciamole un minuto dentro …sono pi√Ļ gustose.

Buon appetito!!!

Ti è piaciuta la mia ricetta? Allora seguimi anche su Facebook alla pagina Il Grembiulino Infarinato di Ale.

Se invece cliccate QUI vi delizierete con altre semplici ricette a base di uova!!!!

 

Rotolo di albumi con scarola e pinoli

Il¬†Rotolo di albumi con scarola e pinoli non √® solo un delizioso secondo piatto ma √® anche un modo molto comodo per consumare gli albumi in esubero soprattutto ora che siamo sotto le feste e di dolci che richiedono l’utilizzo di soli tuorli se ne fanno molti.

Gli albumi¬† √® l’alimento preferito degli sportivi perch√® rispetto al tuorlo √® privo di grassi e colesterolo oltre ad essere ricchissimo di proteine.

Anche se sottovalutati gli albumi in realt√† ricoprono un ruolo importante in cucina…possiamo utilizzarli per farci delle panature croccanti e leggere o per sostituire ad esempio la colla di pesce nelle preparazioni che ne richiedono.

In questo caso io, in previsioni di capodanno, ho voluto realizzare una frittata e farcirla con della scarola ripassata con pinoli e uvetta.

In questo modo ho potuto ottenere tante rondelle dal sapore davvero unico e che possiamo presentare in un bell’antipasto o anche come finger food da consumare in piedi tra un aperitivo e una chiacchierata.

Il tocco particolare in questo rotolo sta nella curcuma che oltre al sapore dona a questo sfizio un colorito rosato.

E allora che ne dite di vedere insieme a me la semplice ricettina?

Rotolo di albumi con scarola e pinoli

 

Rotolo di albumi con scarola e pinoli, dose per 2 persone

  • 4 albumi
  • 1 cucchiaino di curcuma
  • 1 cucchiaio di parmigiano
  • 150 gr di scarola
  • 2 acciughe
  • 1 cucchiaio di capperi
  • 1 cucchiaio di uvetta
  • 1 cucchiaino di pinoli
  • 5 olive nere
  • 1 cucchiaio di olio

Fare il Rotolo di albumi con scarola e pinoli è molto semplice.

Versiamo gli albumi in una ciotola, aggiungiamo un pizzico di sale, un cucchiaio di parmigiano e un pizzico di curcuma.

Con una forchetta montiamo il composto senza però trasformarlo a neve ferma.

Versiamo gli albumi in una teglia tonda di medie dimensioni (intorno ai 24 cm) ricoperta con un foglio di carta da forno bagnata, strizzata e leggermente unta.

Passiamo in forno a 180 gradi per 10 minuti circa…

A questo punto sforniamo la teglia e rovesciamo la frittata su un altro foglio di carta da forno bagnata.

Togliamo il foglio di cottura tamponandolo con un panno umido e arrotoliamo la frittata aiutandoci con la carta da forno alla base.

Facciamolo riposare.

Nel frattempo laviamo la scarola e mettiamo l’uvetta in ammollo

In un tegame versiamo un cucchiaio di olio, due acciughe, i capperi, le olive tagliate a rondelle, l’uvetta strizzata e i pinoli.

A fuoco lento facciamo insaporire tutti gli ingredienti tra di loro ed infine uniamo la scarola tagliata grossolanamente.

Copriami e portiamola a cottura fino a quando non la sentiamo ben tenera.

Riprendiamo ora il nostro rotolo, apriamolo e andiamo a distribuire sopra la nostra scarola.

Riavvolgiamo di nuovo il tutto sempre con la carta da forno e lasciamo il rotolo riposare un oretta.

Ora non resta che farlo a fettine ottenendo i nostri deliziosi rotolini.

No è una deliziosa idea???

Buon appetito!!!

Ti è piaciuta la ricetta? Allora seguimi su Facebook alla pagina Il Grembiulino Infarinato di Ale o sul mio profilo Twitter ed Instagram

Straccetti di frittata rucola e pachino

Gli¬†Straccetti di frittata rucola e pachino √® un secondo piatto vegetariano ed alternativo ai classici straccetti di carne…

Gli staccetti quelli classici sono di certo un secondo piatto di massima velocità ma ahime non incontrano i gusti di tutti e magari dare a degli ospiti che amano uno stile vegetariano una semplice frittata a volte diventa riduttivo.

Questa ricetta per√≤ vi assicuro che sar√† amata da molti …vegetariani e non perch√® alternativa, leggera, sfiziosa e gustosa.

E poi le uova restano sempre una fonte di proteine nobili…buone in mille modi.

Fare gli Straccetti di frittata rucola e pachino è un modo per risolvere la cena ma anche per un lunch box per evitare  di mangiare il solito panino.

Che ne dite allora di vedere insieme la veloce ricettina?

Straccetti di frittata rucola e pachino

Straccetti di frittata rucola e pachino, dose per due persone

  • 4 uova
  • 150 gr di pachino
  • 50 gr di rucola
  • 2 cucchiai di olio
  • sale q.b
  • aceto balsamico

Fare gli Straccetti di frittata rucola e pachino è semplice e veloce.

In una terrina battiamo con un pizzico di sale le uova.

Prendiamo ora una teglia anche tonda di medie dimensioni,(la fritatta deve essere sottile) foderiamola con un foglio di carta da forno bagnato, strizzato e leggermente uno.

Rovesciamo sulla teglia le uova e inforniamo a 180 gradi per 10 minuti circa fino a quando la “frittata” non sar√† diventata ben dorata.

Sforniamola e rovesciamola su un altro foglio di carta da forno bagnato in modo da staccare quello della cottura.

Arrotoliamo il tutto in modo che poi gli straccetti avranno una forma tondeggiante e lasciamo riposare per una mezz’oretta.

A questo punto srotoliamo e tagliamo la frittata in tante striscioline che andremo a riporre su un piatto da portata.

Aggiungiamo i pomodorini fatti a tocchetti, la rucola ben lavata e sgocciolata e aggiustiamo con un pizzico di sale, l’olio e una spruzzata di aceto balsamico.

Bene…i nostri¬†Straccetti di frittata rucola e pachino sono pronti per essere serviti come secondo alternativo e particolare.

Buon appetito!!! Ti è piaciuta la ricetta? Allora seguimi su Facebook alla pagina Il Grembiulino Infarinato di Ale o anche su Twitter.

Rotolo di frittata con melanzane e scamorza

Il Rotolo di frittata con melanzane e scamorza è un delizioso secondo piatto a base di uova e arricchito in modo semplice con melanzane grigliate e scamorza.

Ottimo sia caldo che freddo, il Rotolo di frittata con melanzane e scamorza è davvero un salvacena.

In poco tempo abbiamo la possibilit√† di portare a tavola un secondo piatto sfizioso e goloso e anche chi non vede di buon occhio le uova…si ricreder√†.

E poi…stiamo parlando di un alimento davvero nobile…proteine allo stato puro, nutrienti e leggere.

E allora che ne dite di vedere insieme la veloce ricettina?

Rotolo di frittata con melanzane e scamorza

 

 

Rotolo di frittata con melanzane e scamorza, dose per 4 persone

 

  • 5 uova
  • 1 melanzana
  • 100 gr di scamorza
  • 1 pizzico di sale

Fare il Rotolo di frittata con melanzane e scamorza è molto semplice.

Innanzitutto battiamo le uova con un pizzico di sale, quindi foderiamo una teglia rettangolare da forno di medie dimensioni con un foglio di carta da forno bagnato, strizzato e leggermente unto.

Versiamoci il composto di uova ed inforniamo a 180 gradi per circa 10 minuti fino a quando le uova non avranno assunto un bel colore dorato.

Stiamo attente a non farle cuocere troppo.

A questo punto sforniamo e rovesciamo la frittata su un canevaccio precendemente bagnato e strizzato.

Con l’aiuto dello stesso canevaccio formiamo il rotolo iniziando ad avvolgerlo dal lato pi√Ļ lungo e stringiamolo bene.

Poniamolo un’oretta in frigo per dargli la forma.

Nel frattempo laviamo e affettiamo la melanzana.

Grigliamo le fette su una piasta ben calda da ambo le parti.

Infine riduciamo in fettine sottili la scamorza.

Riprendiamo ora il rotolo, apriamolo e disponiamo su tutta la sua superficie prima uno strato di melanzane e poi uno di scamorza.

Quindi riavvolgiamolo nel canevaccio e lasciamolo cosi altri 30 minuti in modo tale da farlo ben compattare.

Il nostro delizioso Rotolo di frittata con melanzane e scamorza è pronto.

Non resta che affettarlo e offrirlo ai nostri commensali.

Se volete la versione calda basta infornare il rotolo qualche minuto in forno.

Buon appetito!!! Ti è piaciuta la ricetta? Allora seguimi su Facebook alla pagina Il Grembiulino Infarinato di Ale

 

Frittata fredda allo yogurt con uvetta e pinoli

La¬†Frittata fredda allo yogurt con uvetta e pinoli √® un delizioso secondo piatto a base di uova ma rese ancora pi√Ļ sfiziose per la copertura in superficie.

Diciamo che con questo caldo non dico che cucinare √® impossibile…ma le pietanze pi√Ļ sono fredde e meglio √®.

E di certo la frittata in generale √® davvero quel piatto sempreverde…ottimo sia caldo che freddo.

Ma voi avete mai provato ad aggiungere un vasetto di yogurt nell’impasto? La rende non solo pi√Ļ gustosa ma anche pi√Ļ morbida.

Davvero deliziosa!!! Qui in questa ricetta poi ho voluto quasi fare una “pizza fredda” e cos√¨ ho preso rucola e pomodorini…uvetta e pinoli ed √® uscita fuori una realizzazione molto sfiziosa…con quel leggero sapore dolciastro dell’uvetta ben ponderato poi dalla rucola.

La Frittata fredda allo yogurt con uvetta e pinoli è perfetta per una cena tra amici o anche come piatto da portare in una gita fuori  porta.

E allora che ne dite di vedere insieme la ricettina?

Frittata fredda allo yogurt con uvetta e pinoli

Frittata fredda allo yogurt con uvetta e pinoli, dose per 2/3 persone

  • 4 uova
  • 125 gr di yogurt
  • 1 pizzico di lievito per torte salate
  • 100 gr di pomodorini
  • 30 gr di rucola
  • 1 cucchiaio di uvetta
  • 1 cucchiaio di olive nere
  • 20 gr di pinoli
  • sale
  • olio

Fare la Frittata fredda allo yogurt con uvetta e pinoli è molto semplice e veloce.

Rompiamo le uova in una terrina, aggiungiamo un pizzico di sale e battiamole bene . Uniamo quindi lo yogurt e una puntina di lievito per torte salate.

Amalgamiamonil tutto e trasferiamo il composto in una tortiera di medie dimensioni (20 cm) ricoperta da carta da forno.

Passiamo in forno e lasciamo cuocere la nostra frittata per circa 20 minuti in modalità statica.

Una volta ben gonfia e dorata possiamo sfornarla e lasciarla raffreddare.

Nel frattempo laviamo e tagliamo grossolanamente la rucola, tagliamo i pomodori in 4 e mettiamo l’uvetta in ammollo in acqua calda per circa 15 minuti.

Tagliamo le olive a rondelle.

Trasferiamo ora la nostra frittata su di un piatto da portata e arricchiamola con tutti gli ingredienti a nostra disposizione terminando con il tocco in pi√Ļ…ovvero i pinoli.

La nostra Frittata fredda allo yogurt con uvetta e pinoli è pronta per essere portata a tavola e gustata con appena un filo di olio.

Buon appetito!!! Ti è piaciuta la mia ricetta? Allora seguimi su Facebook alla pagina Il Grembiulino Infarinato di Ale.

Scrigni vegetariani di lattuga

Gli scrigni vegetariani di lattuga sono dei deliziosi fagottini realizzati con le foglie di lattuga e farciti con un gustoso ripieno vegetariano.

Non sono solo facili da realizzare ma con questi scrigni possiamo non buttare le foglie esterne della pianta di lattuga che in genere sono troppo dure e brutte da mettere nell’insalata.

Gli¬†Scrigni vegetariani di lattuga sono una buona alternativa ad un classico secondo ,ma volendo possiamo anche presentarli per un antipasto alternativo o magari inserirli in un bel buffet estivo…

Quello che ci serve sono davvero pochi ingredienti e per il ripieno possiamo sbizzarrirci come pi√Ļ vogliamo…inserire le uova come nel mio caso o farli vegani al 100%…insomma io vi propongo la mia interpretazione ma a voi la scelta.

E’ un p√≤ come quando sfoglio le riviste di cucina…catturo le idee per poi interpretarle a modo mio…e allora amici miei belli ecco a voi la deliziosa ricettina.

Scrigni vegetariani di lattuga

Scrigni vegetariani di lattuga, dose per 5 fagottini

  • 15 foglie di lattuga
  • 2 zucchine
  • 1/2 peperone giallo
  • 1/2 peperone rosso
  • 1 uovo
  • 2 cucchiai di parmigiano
  • 2 cucchiai di olio
  • pepe q.b
  • sale q,b

Fare gli Scrigni vegetariani di lattuga è molto semplice.

Intanto laviamo accuratamente le foglie di lattuga e poi lessiamole per 5 minuti in acqua salata .

Una volta scolate tamponiamole per asciugarle del liquido in eccesso.

Laviamo e facciamo a tocchettini tutte le verdure a nostra disposizione.

Trasferiamole in un tegame, aggiustiamole di sale e di pepe, aggiungiamo due cucchiai di olio e a fiamma media facciamole appassire quanto basta affinché diventino morbide.

Una volta cotte spengiamo la fiamma e amalgamiamole con due cucchiai di parmigiano e un uovo battuto.

Prendiamo ora 5 stampini in alluminio. Dopo averli unti leggermente foderiamo ciascuno con tre foglie di lattuga mettendole metà dentro e metà fuori.

Dividiamo il ripieno per ciascuno stampino e copriamo con le foglie di lattuga lasciate fuori.

Ora non resta che passare i fagottini in forno per 20 minuti a 180 gradi in modalità statica e una volta dorati possiamo sformarli e gustare caldi.

Buon appetito!!!

Ti è piaciuta la mia ricetta? Allora seguimi su Facebook alla pagina Il Grembiulino Infarinato di Ale

Uova in tegame alle verdure

Le Uova in tegame alle verdure è un delizioso secondo piatto a base di questo alimento che non molti amano ma che io personalmente adoro!!!

Le uova infatti dal mio punto di vista e non solo!!! sono davvero una preziosa fonte di proteine nobili..oltre ad essere povere di grassi.

Leggenda vuole che siano nemiche del colesterolo…ma ditemi ora quale alimento tra le proteine animali non lo √®.

Basta mangiare tutto nella giusta misura per avere un’alimentazione varia, nutriente e senza pericoli.

A me piacciono in tutti i modi tranne che crude e allora ogni tanto improvviso qualche ricettina.

In questo caso ad esempio volevo fare semplicemente una frittata ma visto e considerato che a volte anche per una semplice frittata¬† il tempo √® tiranno, le ho sgusciate al volo dentro il padellino…

Quando per√≤ le ho viste cos√¨ belle e colorate ho pensato…cavolo…una ricetta da condividere!!!

E allora eccomi qui a presentarvi le¬†Uova in tegame alle verdure, leggere, gustose, appaganti direi…

Vediamo insieme la ricettina.

Uova in tegame alle verdure

Uova in tegame alle verdure, dose per 2 persone

  • 1 zucchina
  • 1 patata dolce (o normale)
  • 1 carota
  • 1/2 melanzana
  • 1/2 peperone rosso
  • 1/2 peperone giallo
  • 4 uova
  • sale q.b
  • 2 cucchiai di olio
  • spezie varie

Fare le Uova in tegame alle verdure è molto semplice e veloce.

Laviamo e puliamo tutte le verdure a nostra disposizione e tagliamole a cubetti piccoli.

Trasferiamole quindi in un tegame ampio, aggiungiamo due cucchiai di olio, un pizzico di sale e le spezie che pi√Ļ ci possono piacere…quindi origano, prezzemolo, timo.

Copriamo e a fuoco medio lasciamole cuocere quanto basta per renderle morbide ma allo stesso tempo croccanti…il buono di questo piatto √® proprio il contrasto tra queste verdurine e l’uovo morbido.

Evitiamo di girarle limitandoci a scuotere il tegame.

A questo punto facciamo 4 spazi tra le verdure e in ciascuno andiamo a sgusciare un uovo.

Copriamo di nuovo e lasciamo cuocere pochi minuti, quanto basta per far consolidare il bianco ma lasciare comunque semi liquido il tuorlo.

Bene, il nostro delizioso secondo piatto a base di¬†Uova in tegame alle verdure √® pronto per essere gustato…buon appetito!!!

Ti è piaciuta la mia ricetta? Allora seguimi su Facebook alla pagina Il Grembiulino Infarinato di Ale.

 

Frittata di asparagi e semi di girasole

La Frittata di asparagi e semi di girasole è un delizioso secondo che vede protagonisti tre ingredienti nobili e dalle molteplici proprietà.

Le uova, sebbene se ne dica, sono molto proteiche e povere di grassi e tutti i nutrizionisti sono daccordo a farne fare un consumo fino a tre volte a settimana.

Gli asparagi , oltre ad essere poveri di grassi, sono ricchissimi di vitamine e sali minerali.

Infine i semi di girasole.. l’ ingrediente che rende una semplice frittata qualcosa di decisamente gustoso, particolare,sfizioso e con una marcia in pi√Ļ.

I semi di girasole, nonostante le loro piccole dimensione sono cos√¨ ricchi di nutrienti da essere ¬†considerati dei veri e propri integratori naturali…in modo particolare sono una buona fonte di acidi grassi tra cui l’acido folico.

A prescindere da tutto ciò , ho deciso di aggiungerli alla frittata proprio per provarne il risultato.

Che dire..eccezionale…la¬†Frittata di asparagi e semi di girasole resta leggera e gustosa…un secondo perfetto e veloce da fare…ah dimenticavo…rigorosamente al forno.

Il contrasto tra il morbido e il croccante dei semini rendono questo piatto favoloso…e poi la Frittata si presta a cos√¨ tante varianti che √® davvero difficile non trovare il giusto compromesso tra i vari ingredienti

Che ne dite allora di vedere insieme i pochi e semplici passaggi?

Frittata di asparagi e semi di girasole

Frittata di asparagi e semi di girasole

  • 4 uova
  • 150 gr di asparagi
  • 20 gr di semi di girasole
  • 1 pizzico di sale
  • 1 cucchiaio di olio

Fare la Frittata di asparagi e semi di girasole è semplice e veloce.

Laviamo gli asparagi, eliminiamo la  parte finale del gambo e con un pelapatate peliamo lo stesso per eliminare eventuali filamenti.

Tagliamoli ora a rondelle lasciando la punta intera e trasferiamoli in un tegame.

Aggiungiamo un pizzico di sale, un cucchiaio olio,  copriamo e lasciamoli cuocere fino a quando non li sentiamo teneri.

In una terrina battiamo 4 uova con un pizzico di sale..aggiungiamo quindi gli asparagi tiepidi e i semi di girasole amalgamando bene gli ingredienti tra loro.

Prendiamo una teglia tonda non molto grande. Foderiamola con un foglio di carta da forno bagnata,strizzata e leggermente unta.

Versiamoci dentro il composto di uova e asparagi e passiamo in forno a 180 gradi per 20 minuti circa in modalità ventilata.

Bene…quando vediamo la nostra Frittata di asparagi e semi di girasole ben dorata e gonfia possiamo spegnere e sfornarla.

Possiamo gustarla calda ma meglio ancora tiepida.

Non √® semplice? E poi…ora che si avvicinano le gite fuori porta √® perfetta!!!

Buon appetito.

Ti è piaciuta la mia ricetta? Allora segui i su Facebook alla pagina Il Grembiulino Infarinato di Ale.

Patata dolce con uovo e verdurine al forno

La¬†Patata dolce con uovo e verdurine al forno √® un secondo piatto molto particolare ma davvero gustoso e che vede protagonista non¬† tanto l’uovo ma la patata dolce che per la prima volta entra a far parte del mio blog.

Molto pi√Ļ conosciuta come Patata americana, nonostante il nome la patata dolce non fa parte della famiglia delle nostre patate ma viene detta cos√¨ solo per la forma e la buccia che le ricorda molto.

Come si evince dal colore, le patate dolci sono ricche di caretenoidi, sostanze dal potere antiossidante ma oltre a questi sono anche una buona fonte di vitamine e fibre.

Il loro sapore tende appunto al dolce ,ci√≤ nonostante hanno un indice glicemico non molto alto e comunque pi√Ļ basso rispetto alle nostre patate.

Se poi a tutto questo abbiniamo il fatto che sono prive di grassi,  le patate dolci si adattano anche a chi deve seguire un regime alimentare controllato.

In cucina si prestano sia a ricette dolci che salate e possono essere fatte lesse, al forno, fritte.

Visto che mi hanno molto incuriosita le ho comprate e dopo averle mangiate al forno ho voluto sperimentarle così anche perchè da sole non mi avevano molto convinta.

Il risultato stavolta √® stato pi√Ļ che soddisfacente…anzi!!!

La Patata dolce con uovo e verdurine al forno proprio perchè ha un mix di sapori è un secondo molto gustoso e la patata stessa perde il suo retrogusto dolce.

E allora che ne dite di vedere insieme la ricetta?

Patata dolce con uovo e verdurine al forno

Patata dolce con uovo e verdurine al forno, dose per 2 persone.

  • 2 patate dolci di medie dimensioni
  • 1 zucchina piccola
  • 1/4 di peperone rosso
  • 2 uova
  • 2 cucchiai di yogurt magro
  • sale
  • pepe

Fare la¬†Patata dolce con uovo e verdurine al forno √® molto semplice…lo yogurt serve solo per la parte interna in modo da amalgamare gli ingredienti …in alternativa possiamo usare della maionese ma volete mettere i grassi e le calorie???

Lo yogurt è un perfetto sostituto.

Innanzitutto laviamo le patate e mettiamole in¬† una pentola con dell’acqua fredda.

Quindi lessiamole come si fa con le patate normali per circa un’ora fino a quando non riusciamo ad infilzare bene la forchetta.

Scoliamole e lasciamole intiepidire.

Mettiamo due cucchiai di yogurt bianco in una ciotolina e lavoriamolo con un pizzico di sale.

Laviamo le verdurine e tagliamole a tocchetti piccoli.

Riprendiamo le patate ed eliminiamo la  calotta superiore.

Con un cucchiaino svuotiamole cercando di non romperle.

Patata dolce con uovo e verdurine al forno

Insaporiamo l’interno con un pizzico di sale, uno¬† di pepe e infine “sporchiamolo” con lo yogurt.

Dividiamo ora le verdurine nelle barchette ed infine facendo spazio andiamo a rompere e a versare in ciascuna un uovo.

Aggiungiamo ancora un pizzico di sale, trasferiamo le patate in una teglia ricoperta da carta da forno e inforniamo a 180 gradi in modalità ventilata per circa 20 minuti.

La nostra¬†Patata dolce con uovo e verdurine al forno √® pronta…credetemi √® buonissima…il mix di uovo, verdure croccanti e patata √® davvero vincente.

Buon appetito!!! Ti è piaciuta la ricetta? Allora seguimi su Facebook alla pagina Il Grembiulino Infarinato di Ale.

Dimenticavo…con la polpa possiamo ricavare deliziose crocchette!!!