Castagnole alla ricotta (ricetta di Carnevale)

Le castagnole alla ricotta sono delle frittelle dolci tipiche del periodo di Carnevale. Tutti conoscono le castagnole classiche che, nella versione al forno, mi piacciono particolarmente, mentre quelle fritte trovo che rimangano troppo dure e insipide; ho sperimentato quindi questa ricetta delle castagnole alla ricotta, che, diversamente dalla versione classica, si friggono a cucchiaiate come delle frittelle. Ultimamente queste castagnole alla ricotta stanno spopolando sul web, e non mi sorprende (io le ho viste qui,  e ho modificato la ricetta secondo i miei gusti e le mie esigenze di cucina senza glutine). L’aggiunta di ricotta nell’impasto, infatti, rende queste castagnole davvero morbide anche uno o due giorni dopo; la consistenza dell’impasto iniziale, inoltre, è piuttosto soda: tuffandole nell’olio bollente le castagnole alla ricotta assumeranno una forma regolare, risultando poi tonde come quelle tradizionali. Potete preparare le castagnole alla ricotta anche con farina senza glutine, vi sfido a notare la differenza 😉

Castagnole alla ricotta ricetta di Carnevale il chicco di mais

Ricetta delle castagnole alle ricotta

Ingredienti per circa 40 castagnole alla ricotta:

  • 2 uova
  • 150 g di ricotta
  • 80 g di zucchero semolato
  • 150 g di farina (per la versione senza glutine ho usato il mix B per pane Schar)
  • ½ bustina di lievito per dolci (per la versione senza glutine ho usato Pedon)
  • Un pizzico sale
  • Scorza di ½ limone
  • 2 cucchiai di rum (potete sostituirlo con il latte)
  • Abbondante olio di arachide per friggere
  • Per guarnire: zucchero a velo qb (per la versione senza glutine io ho usato quello Pedon)

Procedimento (preparazione: 10 min. cottura: 10 min.)

Per preparare le castagnole alla ricotta iniziate mettendo in una ciotola la ricotta assieme allo zucchero (1). Lavorate per qualche minuto con un cucchiaio di legno, fino ad ottenere un composto cremoso (2). Aggiungete quindi il primo uovo (3) e continuate a mescolare.

Castagnole alla ricotta ricetta di Carnevale il chicco di mais 1Quando si sarà ben amalgamato al composto di ricotta, unite anche il secondo uovo (4) e mescolate accuratamente. Unite infine la scorza grattugiata del limone e il rum (5). Setacciate nella ciotola la farina unita a un pizzico di sale e al lievito (6), in modo che non si formino grumi.

Castagnole alla ricotta ricetta di Carnevale il chicco di mais 2Mescolate accuratamente per incorporarla all’impasto; se dovesse risultare troppo duro unite un cucchiaio o due di latte (7). Mescolate ancora, fino ad ottenere un composto sodo e omogeneo (8), che rimanga attaccato al cucchiaio. Scaldate abbondante olio di arachide in una padella o in una friggitrice (se avete un termometro, la temperatura ottimale è di 170°). Prendete mezzo cucchiaio di impasto alla volta e, con l’aiuto di un altro cucchiaio, fatelo scivolare nell’olio bollente (9).

Castagnole alla ricotta ricetta di Carnevale il chicco di mais 3A contatto con l’olio le castagnole alla ricotta si gonfieranno e assumeranno una bella forma regolare. Fatele cuocere per circa 5 minuti, girandole spesso (10), e scolatele quando sono dorate; fatele asciugare bene su un foglio di carta assorbente (11). Quindi trasferitele su un vassoio e spolverizzatele con lo zucchero a velo (12).

Castagnole alla ricotta ricetta di Carnevale il chicco di mais 4Servite le castagnole alla ricotta appena fatte, oppure conservatele per 2-3 giorni sotto una campana di vetro: rimarranno morbidissime!

Note: consiglio di non fare delle porzioni di impasto troppo grandi o le castagnole alla ricotta rimarranno crude al centro. Se preferite potete guarnire le castagnole alla ricotta con zucchero semolato, passandocele dopo averle scolate come si fa con le fritole veneziane.

Se ti è piaciuta la ricetta delle castagnole alla ricotta segui il Chicco di Mais anche su Facebook, Twitter e Google+!

Precedente Finta trippa di uova (ricetta secondo) Successivo Pasta con salsa di noci (ricetta ligure)

18 commenti su “Castagnole alla ricotta (ricetta di Carnevale)

  1. lo sai che io non le ho mai mangiate???ogni anno prometto alla mia mamma di farle e poi non le fo,sarà perchè non amo il carnevale….bho!!però devono essere buonissime….
    ciao cara….baci

  2. Buongiorno Sonia, le castagnole o come le chiamo io frittole alla ricotta le ho fatte x la prima volta quattro anni fa dopo la morte di mia mamma che era bravissima a farle! Ho trovato la sua vecchia ricetta data da una zia e le ho fatte con grande successo!! Sono buonissime, morbide e durano x giorni!! Poi mia figlia mi ha proposto di aggiungere delle goccie di cioccolato al impasto ed è stato un trionfo!!! :)’ sono deliziose!! Provare x credere! 😉 Saluti da Paola

    • ilchiccodimais il said:

      Con le gocce di cioccolato saranno buonissime, devo provarci anch’io 😉
      P.S.: non sono Sonia, questo è uno dei tanti blog che fanno parte della piattaforma di Giallozafferano, comunque sono lusingata 😉

  3. le ho fatte . ottime 🙂 ma consiglio di usare un sac a poche per immergere l’impasto nell’olio così le castagnole saranno più uniformi. il sale -mi pare non sia menzionato nel procedimento- io l’ho aggiunto con la farina

    • ilchiccodimais il said:

      Sì volendo si può usare anche usare un sac à poche! Il sale va con la farina, hai ragione, mi sono dimenticata di scriverlo, correggo subito!

  4. Salve a tutti mi piace tanto questa ricetta ,ma volevo chiederti la ricotta si potrebbe sostituire con qualche altro ingrediente? Grazie mille per le tante idee che ci offrite un abbraccio

    • ilchiccodimais il said:

      Ciao Francesca, in realtà per avere delle castagnole morbide in questa ricetta la ricotta è necessaria, l’unico ingrediente che mi viene in mente con cui potresti ottenere un risultato simile è il mascarpone 😉

  5. violette il said:

    Fatte oggi!!!Sono state molto apprezzate 😛 Io alla fine oltre allo zucchero le ho spruzzate con alchermes 🙂 Mi sa che ho “sbagliato” perché siccome l’impasto era sodo ho aggiunto dell’acqua (avevo finito il latte) e forse si è ammorbidito troppo. A me rimangono molto soffici! Era così che dovevano venire o più toste come quelle che si comprano?Giusto per sapere se ci ho azzeccato 🙂

    • ilchiccodimais il said:

      Ciao sì devono venire molto soffici, più simili a delle frittelle per capirci che alle classiche castagnole fritte 😉

  6. Sissy il said:

    Fatte nel week end, non avevo il rum ho messo il cognac, sono sparite in un batter d’occhio! Grazie, è una ricetta fantastica!

    • ilchiccodimais il said:

      Grazie a te Sissy 🙂 Si possono aromatizzare con il liquore che si preferisce o si ha a disposizione, sono sempre buone 😉

Lascia un commento

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.