Castagnole ripiene alla ricotta (ricetta di Carnevale)

Le castagnole ripiene alla ricotta sono uno dei dolci più amati del periodo di Carnevale, grazie alla loro morbidezza e alla cremosità avvolgente del loro ripieno. Chiamate a volte anche ‘ravioli fritti’, le castagnole ripiene altro non sono che dei piccoli bignè che vengono fritti nell’olio bollente e, una volta freddi, farciti con nutella, crema pasticcera o, come in questo caso, una crema a base di ricotta. Per preparare le castagnole ripiene alla ricotta è quindi necessario preparare la pasta choux, un impasto che riesce benissimo anche con farine naturali senza glutine. Per farcire queste castagnole ripiene sarebbe bene usare una siringa per dolci o una sac à poche, praticando così solo un piccolo foro sulle castagnole. Se non ce l’avete, potete aprire leggermente le castagnole a metà con un coltello e spalmarvi la crema di ricotta. Servite le castagnole ripiene alla ricotta fredde, spolverizzate con lo zucchero a velo.

Castagnole ripiene alla ricotta ricetta di Carnevale il chicco di maisRicetta delle castagnole ripiene alla ricotta

Ingredienti per circa 30 castagnole ripiene alla ricotta:

Per la pasta choux:

  • 3 uova intere
  • 100 g di farina (per la versione senza glutine ne ho usati 120 g, divisi tra 80 g di farina di riso e 40 g di fecola di patate)
  • 150 ml di acqua (per la versione senza glutine ne ho usati 180 ml)
  • 75 g di burro (per la versione senza glutine ne ho usati 50 g)
  • 1 cucchiaio di zucchero semolato
  • Un pizzico di sale
  • Abbondante olio di arachide per friggere
  • Zucchero a velo qb per cospargere (per la versione senza glutine ho usato quello Pedon)

Per la crema di ricotta:

  • 450 g di ricotta di pecora o di mucca
  • 40 g di zucchero a velo (per la versione senza glutine ho usato quello Pedon)
  • Qualche goccia di aroma di vaniglia
  • 1 cucchiaio di latte

Procedimento (preparazione: 30 min. cottura: 10 min.)

Per preparare le castagnole ripiene alla ricotta la prima cosa da fare è preparare la pasta choux (1-2-3). Qui trovate il procedimento spiegato passo passo. Mettete a scaldare abbondante olio di arachide in una friggitrice o in un’ampia padella; se avete un termometro da cucina la temperatura ideale per l’olio dovrà essere di 170°.

Castagnole ripiene alla ricotta ricetta di Carnevale il chicco di mais 1Aiutandovi con due cucchiaini fate cadere piccole porzioni di impasto nell’olio caldo (4), che dopo pochi secondi si gonfieranno e saliranno a galla. Fatele cuocere per 4-5 minuti girandole spesso (5). Quando saranno dorate scolatele con un mestolo forato e fatele asciugare su un foglio di carta da cucina (6). Friggete poche castagnole alla volta, in modo da non far abbassare troppo la temperatura dell’olio.

Castagnole ripiene alla ricotta ricetta di Carnevale il chicco di mais 2Una volta fritte, lasciatele raffreddare e dedicatevi alla preparazione della crema di ricotta: mettete in una ciotola la ricotta assieme allo zucchero a velo e all’aroma di vaniglia (7). Aggiungetevi un cucchiaio di latte per ammorbidirla e lavoratela per un minuto o due con una frusta elettrica o con un cucchiaio di legno. Alla fine dovrete ottenere una crema liscia e piuttosto soda (8). Assaggiatela e, se vi sembra poco dolce, aggiungetevi ancora un po’ di zucchero, considerando sempre che anche l’impasto delle castagnole è dolce e che poi dovrete spolverizzare il tutto con lo zucchero a velo. Mettete la crema così ottenuta in una siringa da pasticcere o in una sac à poche con bocchetta liscia. Forate ogni castagnola e riempitela lentamente, premendo sulla siringa o sulla tasca della sac à poche, finché non vedrete fuoriuscire un po’ del ripieno (9). Proseguite così fino a farcire tutte le castagnole.

Castagnole ripiene alla ricotta ricetta di Carnevale il chicco di mais 3

Servite le castagnole ripiene alla ricotta leggermente spolverizzate con dello zucchero a velo.

Nota: la pasta choux, a contatto con l’olio bollente, si gonfia molto; quindi, per non ritrovarsi con delle castagnole ripiene grandi come bignè di San Giuseppe, conviene friggere piccole porzioni di impasto, non più grandi di un cucchiaino. Se non le consumate subito, le castagnole ripiene alla ricotta vanno conservate in frigorifero per un paio di giorni.

Se ti è piaciuta la ricetta delle castagnole ripiene alla ricotta segui il Chicco di Mais anche su Facebook, Twitter e Google+ e consulta lo speciale dedicato al Carnevale che trovi qui.

Precedente Gnocchi di semolino in brodo (ricetta primo) Successivo Filetto di pesce gratinato (ricetta light)

5 commenti su “Castagnole ripiene alla ricotta (ricetta di Carnevale)

  1. allora oggi fo le chiacchere,domenica faccio queste…non è finito carnevale no?vabè tanto io vado sempre controcorrente :-)!!!ma queste le devo fare per forza,mi piacciono un saco…a quel paese la dieta basta!!!!!!!!ihihihhih
    buona giornata fra e buon we!baci

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.