Crea sito

Gnocchi di patate senza uova

Gli gnocchi di patate senza uova sono un classico della cucina italiana, realizzarli è molto semplice, da quando ho imparato a farli non li compro più, basta seguire delle semplici regole ed adoperare le patate adatte!
La mia ricetta non prevede uova perchè se l’impasto è fatto bene le patate legano bene e gli gnocchi saranno di una bella consistenza morbida e non gommosi!
Sono una pietanza che mettono d’accordo un pò tutti a tavola, si prestano bene a vari condimenti di pesto, sughi bianchi, rossi, con carne, pesce, verdure e al forno, una vasta varietà di ricette per tutti i gusti.
All’impasto base bianco si possono aggiungere diversi ingredienti per realizzare degli gnocchi colorati a base di verdure.
Potete realizzare gli gnocchi di zucca, aggiungendo una purea di zucca frullata, gli gnocchi di barbabietola aggiungendo la purea di barbabietole, di spinaci o altro.
Trovate nel blog le varie ricette di gnocchi con diversi condimenti.
Per la realizzazione dell’impasto su YouTube trovate anche la mia video ricetta, la consistenza e le varie forme.

Gnocchi patate senza uova
  • DifficoltàBassa
  • Tempo di preparazione15 Minuti
  • Tempo di cottura20 Minuti
  • Porzioni4 persone
  • Metodo di cotturaBollitura
  • CucinaItaliana

Ingredienti per gli gnocchi patate senza uova

  • 4patate (600 g circa)
  • 180 gsemola di grano duro rimacinata
  • 1 pizzicosale

Strumenti

  • Pentola
  • Schiacciapatate

Preparazione per gli gnocchi patate senza uova

  1. Consigli per la preparazione degli gnocchi: 
    secondo la ricetta classica le patate necessariamente devono essere di pasta bianca o rossa, vecchie, senza germogli e, non vanno assolutamente sbucciate, per evitare che possano assorbire acqua durante le fase di cottura, e se volete ottenere dei gnocchi morbidi è quello di lavorare velocemente l’impasto prima che si raffreddi e diventi colloso, più lavorate l’impasto e più farina assorbono e diventano pesanti.

  2. Le dosi della farina possono variare in base all’umidità a volte ne assorbe di più a volte di meno. Vi regolate ad occhio quando l’impasto risulta ben asciutto e omogeneo, devono essere abbastanza morbidi e leggermente appiccicosi, basta che spolverizzate un pò di farina per lavorarli.

  3. Lessate le patate con tutta la buccia dentro un cestello in modo che non stanno molto a contatto con l’acqua, se usate la pentola a pressione meglio si facilita la cottura e assorbono meno acqua. Con la pentola a pressione calcolate 15- 18 minuti di cottura dopo il fischio, con la pentola normale almeno 30 minuti.

  4. Scolate e sbucciate le patate ancora calde, passatele nello schiacciapatate e mettetele dentro una ciotola o nel piano lavoro, come vi rende più comodo. Fatele raffreddare un pò prima di lavorarle con la farina.

  5. Impastate le patate con la farina q.b. e il sale, lavorate velocemente tutto, aggiungendo man mano altra farina fino a ottenere un impasto morbido ma della giusta consistenza, attenzione a non lavorare troppo l’impasto per evitare che diventi colloso e che assorbi troppa farina.

  6. Fate dei cordoncini poi tagliate a tocchetti di circa 2 centimetri se preferite l’effetto rigato passatele nell’attrezzino di legno oppure con i lembi di una forchetta, se avete fretta potete lasciarli a tocchetti.
    Realizzateli nelle forme che vi piacciono di più, ottimi anche in piccole chicche o ripieni di formaggio.

  7. Adagiate gli gnocchi su una teglia spolverizzata di farina, in modo che non si appiccicano tra di loro, in attesa della cottura.
    Cuocete gli gnocchi di patate in abbondante acqua salata, immergeteli un poco alla volta, se avete molte porzioni, toglieteli man mano che vengono a galla e amalgamateli al condimento.

  8. Gnocchi patate senza uova

    Per le ricette sui vari condimenti degli gnocchi cliccate qui.
    Trovate anche le versioni alla barbabietola, con gli spinaci, la zucca e gli aromi nell’impasto!

Anna consiglia…

Per la preparazione degli gnocchi potete utilizzare il tipo di farina che preferite, vi regolate ad occhio sulla quantità da usare.
Come si conservano:
Potete anche congelare gli gnocchi di patate da crudi, metteteli in freezer distesi in un vassoio, una volta congelati chiudeteli in un sacchetto e congelateli per circa 3 mesi. Gli gnocchi cotti possono rimanere in frigo chiusi in un contenitore per circa 1 giorno.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da annaelasuacucina

Cuoca per passione... le mie ricette dal dolce al salato sono quelle che preparo giornalmente per la mia famiglia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.