Souffle eco di porri e fonduta di croste di Parmigiano

Souffle eco di porri e fonduta di croste

Una delizia ecosostenibile: souffle eco di porri e fonduta di croste di Parmigiano. Una ricetta molto raffinata e delicata da presentare a Natale. I souffle sono preparati con la parte verde dei porri, quella che di solito viene scartata. Cosa ne dite di un Natale ecosostenibile?

Ingredienti:

  • la parte verde di due porri
  • 3oo ml di latte
  • 50 g di farina
  • 1 bicchiere di brodo vegetale
  • 50 g di formaggio grattugiato
  • 2-3 croste di Parmigiano
  • 30 ml di panna
  • 3 uova + 2 albumi
  • burro
  • Sale
  • pepe
  • noce moscata

 

Procedimento:

Lavate bene la parte verde dei porri, facendo attenzione a rimuovere la terra che s’infiltra anche nelle parti più nascoste. In una pentola fate rosolare i porri con una noce di burro e copriteli con il brodo vegetale. Lasciateli cuocere fino a che il liquido non si sarà assorbito. Mettete da parte i porri. Nella stessa pentola fate sciogliere 50 g di burro, aggiungete la farina e lasciatela rosolare appena, unite quindi il latte e noce moscata e regolate di sale e di pepe. Portate a ebollizione e lasciate cuocere per 5 minuti mescolando continuamente.

Togliete dal fuoco e lasciate intiepidire. Unite i porri, 25 g di formaggio grattugiato e i tuorli. A parte montate i 5 albumi e incorporateli al composto mescolando delicatamente. Imburrate gli stampini, riempiteli per tre quarti e spolverizzateli con il formaggio restante. Passateli per qualche minuto sotto il grill per far sì che non si sgonfino dopo la cottura.
Cuocete i soufflé eco di porri in forno già caldo a 180° per 25-30 minuti. Non aprite il forno durante la cottura. Servite subito accompagnati dalla fonduta e le croste a cubetti. La fonduta è semplice e veloce da preparare; grattate quel che resta delle croste, fino ad ottenere circa 50-60 g di formaggio e fondetelo in una piccola padella con 30 ml di panna portando a bollore e togliendo dal fuoco. Le croste invece cuocetele alla piastra e tagliatele poi a cubetti e disponetele sulla fonduta. Una delizia ecosostenbile.

Precedente Lasagne di ceci e prezzemolo con ragu eco Successivo Gnocchi eco di pane integrale, spinaci e semi di zucca

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.