Pesto di rucola e mandorle | Ricetta classica e senza formaggio

Il pesto è una salsa amatissima. Usato non solo come condimento per la pasta, il pesto viene preparato in mille varianti, oltre ala ricetta classica genovese. Oggi la mia versione è questa: pesto di rucola e mandorle, ricetta classica e senza formaggio.

Deliziosi pesti “diversi dal solito”

 

Pesto di rucola e mandorle | Ricetta classica e senza formaggio
  • Difficoltà:Molto Bassa
  • Preparazione:10 minuti
  • Porzioni:1 vasetto da 125 g
  • Costo:Basso

Ingredienti

Per il pesto di rucola e mandorle classico

  • 150 ml Olio extravergine d’oliva
  • 100 g Rucola
  • 100 g Parmigiano reggiano
  • 50 g Mandorle pelate
  • 1 spicchio Aglio
  • qualche foglia di basilicc
  • q.b. Sale

Per il pesto di rucola e mandorle senza formaggio

  • 150 ml Olio extravergine d’oliva
  • 100 g Rucola
  • 110 g Mandorle pelate
  • qualche foglia di basilico
  • 1 spicchio Aglio
  • q.b. Sale

Preparazione

Per il pesto di rucola e mandorle classico

    1. Lavate la rucola e il basilico, asciugate e mettete nel frullatore con l’aglio, le mandorle, il Parmigiano, un pizzico di sale e metà dell’olio extravergine d’oliva.
    2. Iniziate a frullare a bassa velocità e aggiungete l’olio extravergine d’oliva rimanente a filo e continuate fino ad ottenere una salsa cremosa e fluida. Regolate di sale.

Per il pesto di rucola e mandorle senza formaggio

    1. Lavate la rucola e il basilico, asciugate e mettetele da parte.
    2. Nel tritatutto mettete l’aglio con le mandorle e iniziate a frullare tutto a bassa velocità cercando di ottenere una crema.
    3. Aggiungete quindi la rucola e il basilico.
    4. Frullate ancora aggiungendo l’olio extravergine d’oliva a filo, fino ad amalgamare il tutto. Aggiustate di sale.

Note

Apporta circa 15kcal ogni 100 g, praticamente niente. E’ ricca di vitamina A e vitamina C.
Sapete che la rucola brucia i grassi? E’ infatti in grado di stimolare moltissimo il metabolismo corporeo. Fantastico vero?
No alla rucola per chi soffre di allergia al nichel.

Il pesto di rucola si conserva in frigorifero per qualche giorno se ben coperto in superficie da un sottile strato di olio extravergine.
Potete anche congelarlo in piccole porzioni pronte all’uso.

 

 

Se ti piace la mia raccolta di ricette

puoi ricevere direttamente la mia newsletter

(trovi il form in home page)

Oppure

seguimi sulla pagina Facebook e diventa Fan.

Mi trovi anche su Twitter Google+ Pinterest

Se vuoi vistare il nostro sito clicca su

cadalera.it

oppure seguici su 

Facebook

Twitter

Istagram

Torna alla home

Precedente Tramezzini di focaccia con frittatine veg e maionese alle erbe Successivo Sfogliatine alle fragole e mele | Ricetta velocissima

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.