Ecco a voi la ricetta dell’ impasto per pizza con patate e latte : questo impasto oserei dire strepitoso che ho imparato ad un corso di cucina organizzato dal mio paese ha rivoluzionato il mio concetto di pizza fatta in casa.

Rispetto all’ impasto tradizionale prevede l’utilizzo di patate e latte, che lo rendono sofficissimo e dal gusto unico. Provare per credere! 😉

Impasto per pizza con patate e latte

Impasto per pizza con patate e latte
Pizza pronta fatta con l’impasto di patate e latte. Foto scattata da me durante il corso di cucina

Ricetta impasto per pizza con patate e latte, pizza con patate e latte, impasto pizza sofficissimo

Ingredienti:

– 400 g di farina;

– 100 g di patate lessate e schiacciate;

– 225 g di latte;

– 25 g di lievito di birra;

– 10 g di sale;

– mezzo uovo

Impastare tutti gli ingredienti con molta energia, lasciando per ultimo il sale, che se aggiunto all’ inizio rovinerebbe la lievitazione.

Cercare di impastare nel modo più energico possibile “creando maglia glutinica”, premendo cioè  molto forte l’ impasto al piano di lavoro, rompendone e riavvolgendone la maglia. Anche se l’ impasto tende ad attaccarsi al tavolo, non bisogna aggiungere troppa farina (giusto una spolverata sul ripiano). Per evitare che l’ impasto si attacchi bisogna maneggiarlo “violentemente”, aiutandosi con una spatolina quando si appiccica alle mani e al piano di lavoro.

Quando l’ impasto è liscio e omogeneo, lasciare lievitare al calduccio per 30 minuti.

Stendere poi la pasta su una teglia coperta da carta da forno. Se si vuole utilizzare la passata di pomodoro come base per il condimento, stenderlo ora sulla pasta e lasciare riposare per altri 20 / 30 minuti. Infornare poi a 170 gradi per 12 minuti circa, aggiungendo in ultimo gli altri elementi della farcitura (mozzarella o altri formaggi, ecc).

Ecco qui qualche idea per utilizzare questo strepitoso impasto:

Rose di pizza con pomodorini e basilico

rose di pizza e basilico

Focaccia con crudo, radicchio e formaggi

focaccia con radicchio e prosciutto ipiccy

Ti piacciono le mie ricette? Diventa fan della mia pagina Facebook “Le ricette di Melybea

Se invece vuoi essere aggiornato sulle ultime e gustose novità e ricevere utili consigli in cucina, iscriviti alla mia Newsletter 😀

 

 

108 comments on “Impasto strepitoso per pizza con patate e latte”

  1. ciao, io non sono molto brava a cucinare per cui mi servono indicazioni piu dettagliate..
    1)uovo lo metti intero o solo il tuorlo ?
    2)insieme a tutti gli altri ingredienti?
    3)posso far lievitare 1ora di seguito , invece di 1/2ora e 1/2ora?
    4)bastano solo 12 min di cottura?

    • Ciao Didi!
      L’uovo è da mettere intero, se vuoi per mescolarlo meglio all’impasto lo puoi sbattere a parte in un bicchiere, così si amalgama più facilmente. E poi sì. lo aggiungi assieme a tutti gli altri ingredienti.
      La lievitazione è meglio spezzarla per far assorbire il pomodoro all’impasto nella seconda fase, e bastano pochi minuti di cottura. Tutto poi dipende dal forno che hai. Quando vedi che l’impasto è ben gonfio e con la crosticina è pronto 😉

    • Ciao Sara!
      A me hanno insegnato questa ricetta con l’uovo e non ho mai provato senza… ad ogni modo sono sicura che si può fare comunque! 🙂 Ti assicuro però che il gusto dell’uovo poi nell’impasto non si sente e non lo rende affatto duro. Fammi sapere come ti esce senza l’uovo! 😉

    • Ciao Katia! Sono davvero contenta che la ricetta ti piaccia 🙂
      La farina migliore per questo tipo di impasto è la “0”, perchè con il lievito rende ancora meglio di quella superfine “00”.
      Fammi sapere come ti esce 😉

      • ciao mely, una meraviglia ..ieri ne parlavo con un amica che non sapeva cosa cucinare per cena e le ho passato la ricetta..un successo…grazie…grazie..

        • Ciao Antonella!
          Capisco che l’uovo sia una componente “insolita” per un impasto per la pizza, ma aiuta a tenere assieme tutte le componenti molto farinose della ricetta. Ti assicuro che comunque non si sente il sapore nè l’odore dell’uovo quando l’impasto è cotto. 🙂

  2. ciao sembra davvero buonissima..peccato che per la mia intolleranza non possa mangiare nessun tipo di farina che hai menzionato a parte quella di kamut, di farro, di riso…dici che con una di queste uscirebbe comunque buona?? grazie

    • Ciao Ilenia, certo, secondo me viene comunque buono, anche se magari più croccante e “rustico”, probabilmente perderà un po’ in morbidezza, ma il risultato dovrebbe essere buono. Se provi fammi sapere come ti riesce 😉

  3. È venuto un impasto favoloso tipo la focaccia genovese, ma io anzichè usare altra farina per nn appiccicarsi alle mani me le sono bagnate di olio. Brava

    • Bravissima Elena!! 😀 Non è un impasto di facile realizzazione, bella l’idea dell’olio per non far appiccicare la farina alle mani 😉

  4. Realizzata seguendo passo passo la ricetta… Risultato garantito!! I miei amici francesi/spagnoli si stanno ancora leccando i baffi e non vedono l’ora di un bis!!

    Grazie mille Melania!!

    • Cara Anna, le tue parole mi rendono davvero molto felice! Complimenti a te, perchè questo non è un impasto semplice e la buona riuscita dimostra che sei stata molto brava! 😀

  5. Ciao Melania,
    La ricetta di cui ti parlavo era questa strepitosa pizza, ti avevo chiesto per 1 kg di farina quanto, secondo te, lievito devo utilizzare!!! Raddoppio la dose? Anche per il latte? Grazie ancora!!!

      • 60 grammi di lievito?? povero stomaco mio!!
        La pizza piu’buona e leggera in assoluto che abbia mai mangiato in vita mia l’ho assaggiata in un ristorante, ho chiesto come facevano l’impasto e mi hanno detto che in 12 1/2 kg di farina usavano 25 grammi di lievito!!! E poi tutta la notte a lievitare!

  6. ciao interessante come impasto.. mi chiedevo se va bene anche per fare una pizza bianca la famosa farcita con mortadella o anche semplice al rismarino. grazie

  7. Realizzata seguendo passo passo la ricetta… Risultato garantito!! I mio marito e le mie figlie . si stanno ancora leccando i baffi e non vedono l’ora di un bis. saluti dalla sicilia . melybea

  8. Perché usi tutto questo lievito? Posso suggerirti di provare a usarne meno con una lievitazione più lunga? io per esempio userei solo 1/4 di cubetto

    • Ciao Susanna, la proporzione da manuale è di 1 cubetto di lievito di birra (25g) per 500 g di farina, (in questo caso 400 g di farina + 100 g di patate), ma come dici tu, si può tranquillamente dimezzare la quantità di lievito raddoppiando i tempi di lievitazione 🙂

    • Ciao! Il mezzo uovo (circa 30 g) lo aggiungi all’inizio insieme a tutti gli altri ingradienti (a parte il sale, che va aggiunto dopo) e serve a legare l’impasto in cottura 🙂 Ad ogni modo come vedi è la sua quantità molto piccola rispetto a tutti gli altri ingredienti 😉

  9. Ciao! Ti volevo chiedere se c’era un ordine preciso per gli ingredienti da amalgare o uso il classico buco nella fontana di farina? Il lievito non bisogna scioglierlo in acqua tiepoda? Grazie mille!

    • Ciao Enrico! Unisci pure tutti gli ingredienti assieme, se lasci il sale per ultimo è meglio. Il lievito lo puoi sciogliere nell’acqua o lo puoi aggiungere spezzettato con gli altri ingredienti, è uguale 😉

  10. Ciao, e per i celiaci? Visto che il segreto sembra essere il glutine.. Dico che usando una farina che ne è priva ma seguendo la ricetta.. Verrà buona ? Grazie!!

  11. ciao 🙂
    Volevo chiederti se il lievito di birra posso sostituirlo con il lievito madre, se si quanto dovrei usarne?
    E l’uovo posso usarne uno di quaglia al posto del mezzo di gallina?
    grazie in anticipo 🙂

  12. Ciao sembra buonissima ma gli ingredienti tipo mozzarella funghi o prosciutto li aggiungo quando mancano dieci min alla fine per esempio?

    • Esatto, all’inizio metti solo il pomodoro 😉
      poi dipende dagli ingredienti, se si tratta di cipolle crude ti consiglio di metterle subito così hanno il tempo di cuocerli.
      Il prosciutto è già cotto quindi è meglio aggiungerlo dopo, i funghi dipende se ci metti quelli già cotti o se sono crudi 🙂

  13. cara mely bellissima questa ricetta, la provero’ al piu presto, se capita che nn ho in casa il lievito a cubetti , puo’ andare bene anche quello in bustina come quello mastro fornaio lievito di birra?? grazie

    • ciao Federica, aggiungi pure il resto della farcitura dopo i primi 10-12 minuti di cottura, il tempo necessario a far sciogliere i formaggi, basteranno pochi minuti 😉

  14. Vorrei fare questa pizza, ma vorrei chiederti se il lievito va sciolto nel latte tiepido….tu cosa ne pensi? o cmq il latte deve essere tiepido e non da frigo…grazie

    • Ciao Fra
      ti consiglio di usare il latte tiepido, e per semplicità di scioglierci il lievito dentro. Ad ogni modo puoi impastare il lievito con gli altri ingredienti e il risultato non cambierà, come preferisci 😉

  15. grazie Malybea seguo con tanto interesse le tue meravigliose ricette, volevo sapere però queste teglie dove le hai trovate??? io le stò cercando ma non le trova da nessuna parte grazie mia cara

  16. Ciao,
    Ho provato a fare questo impasto, ottimo!
    Però a me piace l’idea dello zucchero nell impasto della pizza che lo rende leggermente dolce e ne ho aggiunto un cicchiaio scarso, buono davvero!!!

  17. Ciao ho fatto questa pizza ed ha un gusto buonissimo….ho provato tantissimi impasti (anche il bonci) e devo dire che questo non lo supera nessuno…grazie….però volevo dirti che l’impasto rimane sempre appiccicoso e non ti nascondo che ho messo un pò di farina sul tavolo, però poca….ma per quanto tempo bisogna lavorarlo?inoltre volevo chiederti se oggi la preparo intorno le 15 posso lasciarla lievitare fino le 19 e poi proseguire con il resto…spero che mi risponderai oggi

    • Ciao Fra
      ti ringrazio tantissimo e mi fa molto piacere che questa ricetta ti piaccia!
      E’ normale che l’impasto risulti molto appiccicoso, vedrai che se provi a farlo un po’ di volte prendi manualità e riesci a “domarlo” più facilmente. Bisogna cercare di impastare con molta decisione. Se ti è più comodo e ce l’hai puoi utilizzare un impastatore elettrico alla massima potenza.
      Se la vuoi preparare alle 15.00 e lasciarla lievitare fino alle 19.00 ti consiglio di dimezzare la dose di lievito 🙂

  18. Ciao, vorrei provare questa pizza ma ho in problema…ho il livito secco nel barattolo perchè qui in Turchia lo vendono in buste grandi. mi sapresti dfire quanti grammi ne devo usare ??? Grazie 🙂

  19. Ciao, vorrei provare questa tua ricetta a breve , mi ispira!!! Se volessi mettere mezza dose solo di lievito e lo facessi lievitare di più il panetto , va bene ? Grazie !!!

  20. Ciao cara
    Sicome Tra un pò faro la festa della mia bimba volevo provare a fare la tua ricetta … secondo te posso fare l’impasto la sera e cucinarlo la mattina presto… può restare tutta la notte a lievitare ???? O c’è il pericolo che il impasto se rovine. ….. Che ne dici?
    Grazieeeeee

    • Cara Sandra, in questo caso ti consiglio di utilizzare un terzo del lievito indicato, così la lievitazione sarà più lenta e durerà tutta la notte 😉

  21. ciao, mi piace la tua ricetta, assomiglia molto a quella che faccio io, l’unica cosa che mi lascia un po perplessa è la temperatura del forno….io inforno la pizza a 240° e la lascio cucinare almeno 15 minuti poi aggiungo gli altri ingredienti, ma se mi dici che viene bene anche così, voglio provare, grazie mille!

    • Ciao Cinzia
      la temperatura del forno è sempre una questione un po’ spinosa, perchè ogni forno è una “creatura a sè”. In base a come ti esce la prima volta, vedi se è meglio seguire la ricetta o le temperature a cui sei certa che il tuo forno lavora bene 😉

  22. Salve non è indicato il tipo di farina.Quale sarebbe : farina tipo 00 ,per pizza (tipo la divella),l’americana manitoba tipo 0.Grazie

    • ciao Fabrizio,
      per questo impasto ti consiglio di usare la 0 (ma non manitoba). Ad ogni modo ho provato anche con la 00 e il risultato è stato comunque buono 😉

      • Grazie per la risposta. Siccome che ho visto delle belle foto e un impasto particolare ho voluto provarlo , però ho usato la manitoba forse per questo è venuto un mezzo disastro (tipo cracker).Una volta ho fatto questo impasto che potrebbe interessarti
        “http://profumodilievito.blogspot.it/2009/11/la-pizza-in-teglia-croccante.html” un po’ complicato ma molto buono.
        Saluti

  23. Ciao,come fai a mettere solo mezzo uovo ????Anch’ io ho problemi con il forno …. o è cruda o troppo secca alla base.Il forno ventilato ?

    • Ciao Isabella, basta che lo rompi in un bicchiere, lo sbatti un pochino con una forchetta e ne utilizzi solo meta’ 😉 Per il forno con la pizza ti consiglio alte temperature senza ventilazione 🙂

  24. Vorrei provarla ma provando ad utilizzare il metodo con la maturazione di almeno 24 ore (utilizzando solo 3 grammi di lievito).
    Normalmente utilizzo metà farina 00 e metà manitoba.
    Se la patata aiuta ad aumentare la croccantezza forse sarebbe il caso di limitare l’utilizzo alla sola farina 00 tenendo anche conto che la mia ricetta prevede anche 15 grammi di olio che aiuta a tenere elastico l’impasto e che invece in questa ricetta non è previsto ma magari le sue funzioni lo fa un po’ il mezzo uovo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.