Crea sito

Consigli sulla preparazione dei risotti

Il risotto è sicuramente uno dei primi piatti più diffusi e amati nel nostro bellissimo paese, soprattutto nel nord Italia. Quando gli stranieri vengono a visitarci non perdono l’occasione per farne delle scorpacciate. Come ogni cosa in cucina, anche nella preparazione dei risotti, non si finisce mai di imparare. Ci sono tante diverse correnti di pensiero, e conta anche molto il gusto personale. Io sono sempre stata una grande fan del risotto AL DENTE, mi piace sentirne la grana e la consistenza sotto ai denti, trovo che in questo modo conservi appieno il suo sapore e le sue qualità nutritive. A casa mia il risotto si è sempre fatto, è proprio il piatto che mi ricorda la mia infanzia. Avendo prima osservato la nonna e la mamma, e poi facendo pratica personalmente, ho raccolto questi accorgimenti per preparare degli ottimi risotti.

Consigli sulla preparazione dei risotti:

risotto alla zucca cremoso ipiccyla scelta del riso. Su questo punto ci sono mille pareri diversi e si potrebbe discutere per ore. Dopo svariate prove ed esperimenti, sono arrivata alla conclusione che il mio riso preferito è il Nano. Dopo anni passati a utilizzare l’Arborio, su consiglio esterno ho provato il riso Nano e da allora non l’ho più lasciato. Dal grano piccolo, si mantiene perfettamente al dente, non scuoce e rilasciando molto amido in cottura, si amalgama perfettamente con i condimenti che si vanno ad addizionare. Provatelo… una bomba!

la tostatura. Questo è un punto fondamentale nella preparazione dei risotti. E’ importante per avviare la cottura ottimale dei chicchi in questo tipo di preparazione. La tostatura si può fare con burro o olio, a seconda del vostro gusto. Prima dunque di aggiungere cipolla, aglio o altri condimenti, è necessario tostare per almeno 5-6 minuti il riso in olio o burro a fuoco basso, mescolando con un cucchiaio di legno, fino a quando i chicchi sono quasi trasparenti (o addirittura leggermente imbruniti sui bordi). Io preferisco aggiungere la cipolla (o lo scalogno, o l’aglio) dopo questa fase, in modo che la cipolla non bruci durante la tostatura. Una volta terminata questa fase, si passa alla successiva, altrettanto importante.

la sfumatura. Non è un vero risotto italiano se non si sfuma con del vino (solitamente bianco, a temperatura ambiente). Come quantità calcolate una tazzina di caffè di vino per ogni bicchiere di riso che state cucinando. Dopo aver distribuito il vino sopra il riso, si lascia sfrigolare e si aspetta fino a quando è completamente evaporato. Successivamente, si passa all’addizione graduale di brodo e di altri condimenti.

il condimento. Nel caso in cui stiate preparando un risotto a base di verdure (o funghi), vi consiglio di sfruttare la loro componente liquida per ottenere un condimento cremoso.Dopo aver cucinato a parte le vostre verdure, prendetene una metà e frullatela con un mixer. Addizionate poi il tutto al riso in cottura. Vedrete che il vostro risotto sarà ancora più cremoso!

mantecatura. Quando il risotto è molto al dente e la cottura sta per terminare, mantecate secondo il vostro gusto con formaggi, senza disegnare una piccola noce di burro, che rende il risotto lucido e ancora più bello da vedere (e buono da mangiare).

il riposo. Prima di servire il risotto a tavola, copritelo con un canovaccio per almeno 2-3 minuti. In questa fase i profumi e gli aromi si amalgameranno definitivamente e il risotto raggiungerà la sua consistenza perfetta.

Buon appetito!! 🙂

 

 

 

 

 

2 comments on Consigli sulla preparazione dei risotti

  1. Pietro
    maggio 19, 2014 at 2:04 am (4 anni ago)

    Ottimi consigli piccola mia!
    Grazie per essere una ispiratrice per molti! Ti amo!

    Rispondi
    • melybea
      maggio 19, 2014 at 8:43 am (4 anni ago)

      Grazie <3 <3 <3

      Rispondi

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Comment *