Confettura di albicocche con miele

La confettura di albicocche con miele una ricetta adatta a chi preferisce ritrovare i sapori della frutta al naturale dolcificata il minimo indispensabile e che nasce grazie all’abbondanza di questo frutto.
La produzione casalinga di albicocche dipende dalla maturazione e poi dalla raccolta dall’albero e di solito ce le mangiamo di volta in volta, contendendoci le più belle.

Non sempre è agevole raccogliere le albicocche sui rami più alti, il terreno è un po’ in pendenza e infilarsi nella chioma tra rami e foglie e insetti nelle calde giornate può diventare un’avventura rischiosa.

Quest’anno l’albero avrà avuto le condizioni climatiche favorevoli e la raccolta di una quantità superiore dal solito di albicocche, tutte mature al punto giusto, mi ha spinto a provare questa ricetta per una confettura senza pectina.

A me la consistenza finale è risultata leggermente morbida e piuttosto che riportarla sul fornello ho pensato di utilizzarla per prepararci una crostata e dei biscotti che troverete nei prossimi giorni.

confettura di albicocche con miele
  • Tempo di preparazione10 Minuti
  • Tempo di cottura20 Minuti
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 750 galbicocca
  • 60 gmiele
  • 7 fogliementa

Preparazione della Confettura di albicocche con miele

  1. Lavate accuratamente le albicocche, eliminate il nocciolo interno e tagliate a spicchi.

    Quindi versate in una pentola dal fondo spesso.

    Unite il miele, mescolate e mettete a cuocere per circa 20 minuti, a fiamma dolce, mescolando spesso.

    Infine aggiungete le foglie di menta e frullate con il mixer ad immersione fino ad ottenere una crema omogenea.

    Versate nei barattoli di vetro a chiusura ermetica e conservate in frigo, oppure seguite la procedura sotto riportata, per sterilizzare i barattoli e ottenere il sottovuoto.

Come sterilizzare i barattoli nel forno:

disponete i barattoli, precedentemente lavati e asciutti, con l’apertura rivolta verso l’alto, su una placca e metteteli nel forno freddo. Impostate la temperatura a 170 °C con ventilazione forzata. Una volta raggiunta la temperatura desiderata, lasciate i barattoli per 15 minuti.

Spegnete il forno e mettete su un’altra placca i coperchi quindi lasciate freddare a sportello chiuso.

Con l’aiuto dell’apposito imbuto mettete la confettura nei vasi sterilizzati avendo cura di pulire con un tovagliolo i bordi prima di avvitare il coperchio.

Potete capovolgere o meno il barattolo (a seconda della consistenza della confettura). Dopo circa dieci minuti potete controllare che il coperchio sia ben stretto. Quando si saranno raffreddati controllate che sia  sottovuoto premendo al centro del coperchio (non dovrebbe fare il click clack). Altrimenti potete inserire i vasi avvolti con un telo in una pentola coperta di acqua fredda (circa 5 cm sopra i barattoli) e farli bollire per 30 minuti.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da Raffa

Le ricette sono come la vita che scorre e si trasforma. Prendono vita nell'istante in cui le prepari: mai uguali, basta variare semplicemente il sale o le quantità, seguendo l'istinto del momento... Insomma un mondo affascinante e ricco di scoperte continue...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.