PANE con FIORETTO DI MAIS

Non so voi ma a me capita spesso di cominciare a cucinare una cosa e per un certo periodo sono praticamente monotematica…questo è il PERIODO DEL PANE e questa settimana ho infornato il pane con fioretto di mais.

Se vi è già capitato di utilizzare la farina di mais per cucinare pietanze che non siano la classica polenta saprete bene che è ottima per dare un sapore in più, per donare un gusto ricco e personalizzare anche le ricette più tradizionali.

Questo vale non solo per ricette salate come per esempio potrebbe essere una torta salata ma anche per ricette dolci. Anche se l’Epifania è passata da un pezzo potete provare le scopette magiche dando ovviamente una forma diversa….magari inerente alla Pasqua che si avvicina.

pane con fioretto di mais
  • Difficoltà:
    Bassa
  • Preparazione:
    20 + riposo minuti
  • Cottura:
    20 minuti
  • Costo:
    Molto Basso

Ingredienti

Lievitino:

  • 150 g Farina Manitoba (o farina 0)
  • 12 g Lievito di birra fresco
  • 110 g Acqua tiepida
  • 1/2 cucchiaino Zucchero

Impasto:

  • 200 g Farina Manitoba (o farina 0)
  • 150 g Farina di mais fioretto
  • 50 g Fecola di patate
  • 2 cucchiai Olio extravergine d’oliva
  • 10 g Sale (circa un cucchiaino)
  • 250 g Acqua (tiepida)

Preparazione

  1. Spezzettate in una ciotola il lievito di birra fresco, aggiungete lo zucchero e l’acqua tiepida e mescolate fino a completo scioglimento.

    Versate anche la farina e formate una panetto; coprite con della pellicola e fate riposare circa 60 minuti.

  2. Trascorso il tempo di riposo trasferite il lievitino nella ciotola della planetaria (o sul piano di lavoro se decidete di impastare a mano).

    Con il gancio a foglia cominciate ad impastare a velocità 1 aggiungendo l’acqua tiepida alternata alle farine ed alla fecola mescolate insieme. Inserite anche il sale e l’olio e non appena gli ingredienti si saranno amalgamati sostituite il gancio e mentate quello per gli impasti.

    Lavorate a veocità 2 per 7-10 minuti. L’impasto dovrà risultare liscio ed elastico.

    Formate una palla tirando i bordi dell’impasto verso il basso. Fate cioè in modo che la superficie sia ben liscia e lasciate eventuali pieghe nella parte inferiore.

  3. Poggiate l’impasto in una ciotola pulita, coprite con della pellicola e mettetela a lievitare in forno. Inserite all’interno del forno anche una tazza di acqua bollente (aiuterà la lievitazione). Dovrete attendere circa 2 ore…il tempo necessario al raddoppio del volume.

    A questo punto prelevate l’impasto e, senza sgonfiarlo e lavorandolo il meno possibile allungatelo dandogli la classica forma a ciabatta.

    Poggiatelo sulla placca del forno coperta con un foglio di carta antiaderente e spolverate con un pizzico di farina.

    Coprite nuovamente con della pellicola per non far seccare la pasta e lasciate riposare 40-45 minuti.

  4. Intanto riscaldate il forno a 250°; preparate anche una tazza di acqua o una ciotola che lascerete all’interno del forno durante la cottura.

    Cuocete a 250° per i primi 15 minuti quindi abbassate la temperatura a 200° (aprite e chiudete subito lo sportello del forno per far calare la temperatura) e proseguite per altri 5-10 minuti.

    Trasferite subito il pane con fioretto di mais su una griglia altrimenti la condensa farebbe inumidire il fondo. Lasciatelo raffreddare prima di affettarlo.

Ti piace Profumo di Vaniglia?

Se volete essere sempre aggiornati sulle nuove pubblicazioni, seguitemi anche sulle mie pagine social: Facebook , InstagramTwitter ,  Pinterest

Cibo per la mente

Passiamo tutti tanto tempo senza dire cosa vogliamo perché sappiamo di non poterlo avere. E perché sembrano robe rozze, o ingrate, o sleali, o infantili, o stupide. O anche perché siamo talmente disperati da fingere che le cose siano come devono essere, e sembra una mossa falsa confessare a noi stessi che non lo sono. Su, forza sputa cosa vuoi.

 Non Buttiamoci giù, Nick Hornby

 
Precedente Spiedini di BROCCOLI e MORTADELLA Successivo RISO AVANZATO con CUORE FILANTE

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.