Come pulire la melagrana

È da sempre uno dei frutti più simbolici ed emblematici della storia, nonché uno dei più antichi già conosciuti dall’uomo. Ha una buccia dura e rossastra, con diverse tonalità di rosso, fino a sfociare nel giallo paglierino quando non è ancora ben maturo il frutto. L’interno? Beh quello è pura poesia. La polpa è soda, croccante e amara, è quella non edibile. E incastonati in questa membrana ci sono i chicchi rosso vermiglio, succosissimi e con un semino, anche un po’ fastidioso. Il sapore di questi è particolarissimo. Agre in un modo molto piacere, quasi da non disturbare. A momenti però è anche dolce. Il suo succo è ricchissimo di antiossidanti e perciò fa benissimo alla nostra salute.

Ma non ti ho ancora detto di cosa sto parlando? Beh a questo punto dovresti averlo intuito! Sto parlando del frutto del melograno e soprattutto ti voglio parlare di come pulire la melagrana. Da piccolo pensavo fosse una cosa davvero impossibile e invece con gli anni ho scoperto quanto sia semplice. Perciò tieniti forte che ti mostro subito come si fa!

Intanto ti ho spiegato come pulire la melagrana, adesso aspetto le tue foto taggandomi su Instagram e utilizzando l’hashtag #giovannicastaldi.

A presto!

Gio’

ricetta come pulire la melagrana, peccato di gola di giovanni

Preparazione

Come pulire la melagrana

  1. Prima di vedere come pulire la melagrana è buona regola sciacquare il frutto o quanto meno passare un tovagliolo inumidito per eliminare la polvere in superficie. Procediamo con il taglio: con un coltello seghettato incidi la calotta e scartala. Poi ruota sotto le mani il frutto facendo una leggera pressione, sentirai che la polpa che tenderà ad affievolirsi. Incidi le parti bianche del frutto, quelle ben visibili e poi apri la melagrana. Bene non ti resta che staccare i semini dalla polpa e il gioco è fatto!

  2. Visto che con il mio metodo su come pulire la melagrana era semplicissimo? Non ti resta che metterti all’opera e realizzare le tue ricette!

    ricetta come pulire la melagrana, peccato di gola di giovanni 2

I consigli di Giovanni

  • Esiste un altro metodo per staccare i semini della melagrana, quello di battere il frutto, con la parte aperta rivolta in direzione opposta, utilizzando il palmo della mano o un batticarne. Tuttavia ho provato, sia con frutti maturi che acerbi, e ho constato che ci vuole un po’ più tempo a farlo in questo modo. In più i fruttini iniziano a schizzare, perciò ho pensato di mostrarti come pulire la melagrana soltanto con questo metodo che secondo me è quello più efficace!
  • Una volta estratti i semini potrai schiacciarli con un passaverdure oppure con un frullatore ad immersione, l’importante è che poi tu setacci il tutto.

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.