Crea sito

Acqua di rose

acqua di rose
L’acqua di rose è molto usata in cosmesi, ha innumerevoli proprietà, combatte le irritazioni e gli arrossamenti cutanei, idratante per le pelli secche, controlla la produzione sebacea, per cui utile contro comedoni e punti neri, è un toccasana per le pelli sensibili, rinfrescante, tonificante, lenisce tanti tipi di arrossamento, rigenera ogni tipo di pelle.
Quest’anno i miei due cespugli di Rose Centifolia, hanno avuto una fioritura spettacolare, così mi sono sbizzarrita a trasformarle, per prima cosa ho fatto lo sciroppo di rose.
Ho deciso di usarle in tante preparazioni. Che scoprirete leggendo l’articolo!

Naturalmente bisogna usare rose antiche profumate e biologiche, che vegetano lontano da inquinamenti, strade trafficate e altro, meglio se provengono dal vostro giardino.
Raccogliete le rose quando sono nel pieno della fioritura, ma non devono essere vecchie e sfiorite. La raccolta deve essere fatta al mattino, però devono essere asciutte e non umide della rugiada notturna.

rosa centifolia
  • DifficoltàMolto facile
  • CostoMolto economico
  • Metodo di cotturaBollitura
  • CucinaItaliana

Ingredienti per l’acqua di rose tonico per il viso

  • 100 gpetali di rose
  • 150 mlacqua distillata
  • 1 cucchiaioalcol puro

Ingredienti per l’acqua di rose distillata

  • 100 gpetali di rose
  • 200 mlacqua distillata

Ingredienti per l’acqua di rose per uso alimentare

  • 100 gpetali di rose
  • 150 mlacqua distillata
  • 1 cucchiaioalcol puro
  • 2 cucchiaizucchero

Strumenti

Strumenti da lavoro

  • Bacinella
  • Pentola
  • Colino
  • Garza
  • Imbuto
  • bottiglia piccola di vetro scura

Strumenti per ottenere l’acqua di rose distillata

  • Pentola (piccola)
  • Coperchio più grande trasparente
  • Bottiglia di vetro piccola scura con contagocce

1° metodo – Preparazione dell’acqua per infusione

Per primo vi spiego come ho fatto a preparare l’acqua tonica.
Raccogliere le rose in mattinata è al mattino che sono più ricche di profumo, però devono essere asciutte dalla rugiada.
  1. acqua di rose tonico
  2. Togliere i petali alle rose “spampulare”come si dice in dialetto calabrese, per farlo si possono usare delle forbici, io mi sono divertita e ho usato le mani. Controllare che non ci sia qualche piccolo insetto.

  3. Lavarle velocemente in una bacinella.

  4. Mettere i petali con l’acqua nel pentolino, coprire con il coperchio. Accendere il fuoco, quando inizia a bollire spegnere e lasciate macerare finché l’acqua si raffreddi.

  5. Filtrare i petali, consiglio di usare un colino ed una garza, in modo di avere l’acqua ben filtrata.

  6. Aggiungere un cucchiaio d’alcol all’acqua di rose, questo affinché abbia un durata più lunga.

  7. Imbottigliate usando una bottiglietta di vetro scuro. Conservare in frigorifero, dura circa due mesi.

2° metodo – Preparazione dell’acqua di rose distillata per bollitura

  1. Usare un coperchio più grande del pentolino ed è consigliabile usarne uno trasparente, in modo di poter controllare il procedimento.

  2. acqua di rose distillata
  3. Mettere i petali di rose nel pentolino, aggiungere acqua distillata a filo dei petali, posizionare una ciotola sopra. Mettere il coperchio rovesciato con il pomolo di sotto.

  4. Accendere il fornello, quando inizia a bollire mettere il ghiaccio nell’incavo del coperchio. lasciare bollire a fuoco basso per circa venti minuti.

  5. Il coperchio trasparente serve per vedere e controllare il procedimento della condensazione del vapore e le goccioline che scendono nella ciotola.

  6. Tutto il vapore e la condensa delle rose la troverete nella ciotola, versatela nella bottiglietta piccola e di vetro scuro, meglio che abbia il contagocce.

  7. Avrete ottenuto l’acqua distillata profumatissima un concentrato di vitamine. Si conserva in frigorifero per due mesi circa.

3° metodo – Preparazione dell’acqua di rose per uso alimentare

  1. Quest’acqua la possiamo usare nella pasticceria, nei gelati, nelle bagne, e in tutte quelle preparazioni che riteniamo più opportuno.

  2. acqua di rose per uso alimentare
  3. Usare lo stesso procedimento spiegato per l’acqua alle rose per la cosmesi. La sola differenza è quella di aggiungere due cucchiai di zucchero, oltre all’alcol, nell’acqua profumata. La conservazione sempre in frigo per circa due mesi.

Essiccare le rose

  1. Le rose essiccate danno un profumo intenso e particolare, usate nei sacchetti per profumare armadi e cassetti è l’ideale. Ottime per preparare delle tisane addolcite con un miele dal gusto neutro tipo il millefiori.

  2. rose essiccate

  3. Per essiccare le rose vi sono diversi metodi, se si possiede un essiccatoio basta disporre i petali uno a fianco all’altro, farli asciugare per il tempo necessario seguendo le istruzioni.

  4. Oppure disporre i petali su una retina, tenerli all’aria al fresco, evitando il sole che potrebbe annerirli.

  5. Io ho seguito un metodo tutto mio, ho disposto i petali su un vassoio e li ho tenuti sul tavolo della sala da pranzo, è un posto fresco e ventilato. Li giravo di frequente ed in pochi giorni si sono asciugati.

  6. Conservarli in barattoli di latta o vasetti di vetro, ben chiusi, tenerli al fresco senza esporli alla luce del sole direttamente.

Consigli

Usare acqua distillata per evitare contaminazioni, se non l’avete si può fare bollire l’acqua, aspettare che sia fredda ed usarla.

Durante l’essiccazione disporre i petali uno vicino all’altro senza sovrapporli per evitare che si scuriscono.

La conservazione dell’acqua di rose può durare fino a due mesi, mantenuta in frigorifero.

Vuoi chiedermi qualcosa sulla preparazione o darmi qualche consiglio, lasciami un messaggio, ti risponderò nel più breve tempo possibile.

Grazie perché hai la pazienza di leggermi, Mire.

Ti ricordo che su Facebook è presente la mia pagina In cucina con Mire  mi trovi anche su Twitter.  Pinterest. Instagram

Scopri le mie ricette cliccando Qui Per le foto clicca Qui

Pubblicato da incucinaconmire

Mi chiamo Mirella, sono una mamma/nonna, calabrese di fatto e nel cuore. Amo la mia terra e mi piace preparare i piatti della tradizione, piatti che mi hanno accompagnato fin dall'infanzia, rivisitati alla mia maniera con gusto e originalità, mi piace condividerli e farli conoscere, sono ricette semplici e facili da rifare, troverete anche ricette attuali, mi piacciono anche le novità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.