Sorbetto al limone senza albumi

Il sorbetto al limone senza albumi è un dessert fresco e dissetante, perfetto da gustare tutto l’anno. Come altri gelati fatti in casa – il sorbetto alla fragola, al mango o alla mela verde – il sorbetto al limone in estate è particolarmente gradito per rinfrescarsi in ogni momento della giornata, ma anche durante le altre stagioni la sua ricetta sarà utile in tante occasioni diverse. È un dolce ideale da servire a fine pasto, specialmente dopo una cena ricca e sontuosa, come il cenone della vigilia di Natale. Il suo gusto dolce e leggermente aspro ha la capacità di “pulire la bocca” e aiuta a digerire.
Il sorbetto al limone si può preparare in due modi: con o senza albumi. Io preferisco la versione senza albumi, che è più simile a un gelato, mentre il sorbetto al limone con albumi ha una consistenza più liquida e spesso viene servito da bere con una cannuccia. Potete preparare il sorbetto al limone senza albumi sia usando una gelatiera casalinga che senza gelatiera. Vi mostrerò entrambi i metodi: la gelatiera è più pratica e veloce, ma anche a mano si può fare senza problemi, ottenendo comunque un dessert fresco e cremoso da tenere sempre in freezer.
Ti potrebbero interessare anche:

sorbetto al limone senza albumi cremoso ricetta siciliana con o senza gelatiera il chicco di mais
  • DifficoltàFacile
  • CostoMolto economico
  • Tempo di preparazione30 Minuti
  • Tempo di riposo2 Ore
  • Porzioni6Persone
  • Metodo di cotturaSenza cottura
  • CucinaItaliana
  • StagionalitàTutte le stagioni

Ingredienti per 6 coppette di sorbetto al limone

600 ml acqua
250 ml succo di limone
250 g zucchero (la quantità può variare a piacere)
1 scorza di limone

Come preparare il sorbetto al limone cremoso senza albumi

Ricetta del sorbetto al limone con la gelatiera (preparazione + riposo: 3 ore circa)

Per preparare il sorbetto al limone le operazioni preliminari sono le stesse, sia che usiate la gelatiera sia che lo prepariate a mano: lavate accuratamente i limoni – scegliete quelli con buccia edibile, meglio ancora se di Amalfi o di Sorrento – e, con un pelapatate, ricavate la scorza di uno dei limoni, facendo attenzione a non intaccare la parte bianca (1) che darebbe un gusto amaro al sorbetto.

Mettete sul fuoco un tegame con l’acqua, le scorze di limone e lo zucchero (2). Per quanto riguarda lo zucchero, potete diminuire o aumentare la dose in base ai vostri gusti. Portate a ebollizione e lasciate bollire per 3-4 minuti (3). Spegnete il fuoco e fate raffreddare completamente.

sorbetto al limone senza albumi cremoso ricetta siciliana con o senza gelatiera il chicco di mais 1 fare sciorippo con scorze limone

Nel frattempo spremete il succo dei limoni (4) fino a ricavarne 250 ml. La quantità di limoni necessaria per ottenere tutto questo succo varia sensibilmente in base al tipo di limone usato, a me ne sono serviti 8 medio-piccoli.

Quando lo sciroppo di acqua e zucchero si sarà intiepidito eliminate le scorze (potete tenerne da parte 2 o 3 per decorare il sorbetto) e unitevi il succo di limone (5). Lasciate raffreddare la miscela così ottenuta in frigorifero per almeno 2 ore, se potete anche di più (ad esempio potete prepararla la sera prima). Quando il composto sarà freddo versatelo nella gelatiera (6).

sorbetto al limone senza albumi cremoso ricetta siciliana con o senza gelatiera il chicco di mais 2 fare miscela

Impostate un programma di circa 20 minuti (7) e avviatela. Il sorbetto al limone sarà pronto quando si attaccherà alle pale (8). I tempi di preparazione possono variare in base al tipo di gelatiera e anche alla temperatura della miscela.

sorbetto al limone senza albumi cremoso ricetta siciliana con o senza gelatiera il chicco di mais 3 mettere nella gelatiera

Ricetta del sorbetto al limone senza gelatiera (preparazione + riposo: circa 6 ore)

Per preparare il sorbetto al limone senza gelatiera, seguite lo stesso procedimento fino al punto 5, cioè la preparazione della miscela. Versate la miscela in un contenitore basso e largo, preferibilmente di acciaio, e copritelo con un foglio di pellicola o alluminio. Se la miscela è fredda, riponetela subito in freezer; altrimenti, lasciatela intiepidire per evitare di danneggiare il freezer.

Dopo mezz’ora, estraete la vaschetta dal freezer e mescolate accuratamente il composto con un cucchiaio. Il sorbetto al limone sarà ancora molto liquido, ma è normale. Rimettete la vaschetta in freezer e ripetete l’operazione di mescolamento altre 4-5 volte, a intervalli di mezz’ora. Gradualmente, il sorbetto inizierà a ghiacciare e dovrete rompere i cristalli di ghiaccio che si formeranno, utilizzando un cucchiaio o una forchetta. Alla fine, dovrete ottenere un composto morbido e cremoso. Il procedimento è simile a quello del sorbetto al melone; se desiderate una guida con foto passo-passo, potete fare riferimento a quella ricetta.

Potete gustare il vostro sorbetto al limone immediatamente oppure, se risulta troppo morbido, lasciarlo riposare in freezer per un’altra ora. Guarnitelo con le scorze di limone utilizzate per lo sciroppo o con qualche fogliolina di menta.

v_ sorbetto al limone senza albumi cremoso ricetta siciliana con o senza gelatiera il chicco di mais

Come conservare il sorbetto al limone

Il sorbetto al limone si conserva in freezer per 3-4 settimane. Vista la temperatura di -18° tenderà a indurirsi completamente. Per servirlo al meglio, è sufficiente lasciarlo a temperatura ambiente per 5-10 minuti prima di gustarlo.

Consigli e varianti

In cerca di un modo particolare per servire il sorbetto al limone? Affogatelo con un liquore di vostro gradimento, ad esempio limoncello, vodka o tequila!

Per la preparazione con la gelatiera, è fondamentale che la miscela sia fredda prima di inserirla nella macchina, soprattutto se usate una gelatiera di quelle con il cestello che va tenuto in freezer per 12 ore: se versate una miscela troppo calda questa scioglierà il ghiaccio contenuto nel cestello e il sorbetto non si formerà mai.
Nella preparazione del sorbetto al limone senza gelatiera, se per errore il vostro sorbetto dovesse congelarsi completamente durante una delle fasi di rimescolamento, non preoccupatevi! Lasciatelo a temperatura ambiente per il tempo necessario a staccarlo in blocco dalla vaschetta. Tagliatelo quindi a pezzi e frullatelo nel mixer. Rimettetelo nella vaschetta e continuate con le operazioni di mescolamento.

Non perderti le nuove ricette del Chicco di Mais, seguimi su Facebook, WhatsAppInstagram e Pinterest!

In questo articolo sono presenti link di affiliazione


In questa pagina sono presenti link di affiliazione che garantiscono a questo sito una piccola quota di ricavi, senza variazione del prezzo per l’acquirente.

4,2 / 5
Grazie per aver votato!

Hai voglia di aiutarmi a migliorare la ricetta, rispondendo a qualche domanda? Grazie!

* Domanda obbligatoria

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.