Sorbetto al melone (ricetta senza gelatiera)

Il sorbetto al melone è un dessert rinfrescante da proporre a fine pasto o a merenda durante queste giornate di caldo intenso, per godersi un dolce al cucchiaio delizioso e leggero. Con questa ricetta potrete preparare un sorbetto al melone morbido e cremoso senza gelatiera, ma se il melone non vi piace potrete personalizzarlo con la frutta che preferite, purché abbia una polpa consistente e matura (anguria, pesca, fragole, kiwi…). Ho deciso di preparare questo sorbetto al melone sotto suggerimento di Nunzia del blog Miele di Lavanda che ha coinvolto noi blogger di Giallozafferano in un’iniziativa molto carina: realizzare tutti insieme e simultaneamente questo dolce e devo ringraziarla perché il sorbetto al melone è stato un gran successo! Per prepararlo bastano pochi ingredienti e un bel po’ di pazienza, perché bisogna girarlo 5-6 volte, una volta ogni mezz’ora, ma il risultato vale l’impegno. Servite il sorbetto al melone dopo averlo fatto riposare a temperatura ambiente per circa 5 minuti.

Sorbetto al melone ricetta senza gelatiera il chicco di mais

Ricetta el sorbetto al melone senza gelatiera

Ingredienti per 4-6 persone:

  • 500 di polpa di melone
  • 180 gr di zucchero (se la frutta che usate è molto dolce, potete diminuire fino a 140-150 g)
  • 200 ml di acqua

Procedimento (preparazione: 15 min. riposo: 15 ore circa)

Per preparare il sorbetto al melone iniziate ponendo in freezer a raffreddare una vaschetta, meglio se di acciaio (io non l’avevo e ho usato un tupperware di plastica). In un pentolino mescolate l’acqua con lo zucchero e ponetelo sul fuoco basso, mescolando finché lo zucchero non si è completamente sciolto (1). Fate raffreddare completamente lo sciroppo così ottenuto; per velocizzare potete immergere il pentolino in acqua molto fredda (2). Sbucciate il melone ed eliminate tutti i semi. Tagliate la polpa e mettetela in un mixer o in un frullatore (3).

Sorbetto al melone ricetta senza gelatiera il chicco di mais 1Frullate per due o tre minuti, fino ad ottenere una purea omogenea (4). Mettetela in frigorifero a raffreddare per bene, quindi unite lo sciroppo (5). Mescolate accuratamente e versate il composto nella vaschetta (6).

Sorbetto al melone ricetta senza gelatiera il chicco di mais 2Coprite con il coperchio o con un foglio di carta stagnola e mettete in freezer. Dopo una mezz’ora estraete la vaschetta dal freezer e mescolate accuratamente (7). Il sorbetto al melone sarà ancora molto liquido. Rimettete in freezer e ripetete l’operazione di mescolamento altre 5-6 volte, a distanza di mezz’ora l’una dall’altra. Piano piano il sorbetto al melone inizierà a ghiacciare e voi dovrete rompere bene i cristalli di ghiaccio che si formeranno (8). Alla fine dovrete ottenere un composto morbido e cremoso (9). Fate riposare per una notte.

Sorbetto al melone ricetta senza gelatiera il chicco di mais 3Prima di servire il sorbetto al melone, lasciatelo a temperatura ambiente per circa 5 minuti, in modo che si ammorbidisca.

Nota: se per errore il vostro sorbetto al melone risulterà completamente ghiacciato in una delle fasi di rimescolamento, non disperate! Lasciatelo a temperatura ambiente quel tanto che basta a staccarlo in blocco dalla vaschetta, quindi tagliatelo a pezzi e frullatelo nel mixer. Rimettetelo nella vaschetta e continuate con le operazioni di mescolamento 😉

Se ti è piaciuto il sorbetto al melone segui il Chicco di Mais anche su Facebook, Twitter e Google+ e clicca qui per scoprire tutti i dolci senza cottura!

Precedente Raccolta di ricette: dolci senza forno Successivo Rotolo di frittata con prosciutto robiola e rucola (ricetta piatto freddo)

5 commenti su “Sorbetto al melone (ricetta senza gelatiera)

  1. Cristina il said:

    bella ricetta, davvero… la proverò questo w-e … il sorbetto deve riposare una notte in freezer, giusto ? ma alla fine non risulterà completamente ghiacciato ?

    • ilchiccodimais il said:

      Ciao Cristina, ho sperimentato che la consistenza ideale la raggiunge dopo 8 ore di freezer (il mio è a meno 18 gradi). Se lo tieni di più sì, tende a congelarsi completamente, ma basterà tenerlo a temperatura ambiente per 5-10 minuti perché torni a una consistenza ideale. Purtroppo i frigoriferi casalinghi sono in genere troppo freddi per gelati e sorbetti, bisogna sempre avere l’accortezza di tirarli fuori qualche minuto prima

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.