Rosti di carote

I rosti di carote sono una variante sfiziosa dei rosti di patate, piatto famoso di origine svizzera che consiste sostanzialmente in delle frittelle a base di patate grattugiate, tenute insieme da un po’ di amido (fecola o maizena) e insaporite in vario modo. La ricetta dei rosti di carote è analoga, semplicemente si usano le carote grattugiate al posto delle patate. Queste possono essere condite con erbe e spezie a piacere – io ho utilizzato un po’ di paprica affumicata e del cipollotto tritato – e vengono poi cotte su una padella antiaderente leggermente unta di olio: una volta pronti, i rosti di carote devono risultare dorati e croccanti fuori e morbidi all’interno. Potete poi gustarli da soli o accompagnarli con una salsa a piacere: nella ricetta trovate le istruzioni per preparare una salsa allo yogurt veloce e freschissima, che si abbina alla perfezione con i rosti di carote; se cercate altre idee per salse e salsine le trovate qui.
Ti potrebbero interessare anche:

  • DifficoltàFacile
  • CostoMolto economico
  • Tempo di preparazione15 Minuti
  • Tempo di cottura15 Minuti
  • Porzioni4 persone
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaInternazionale
  • StagionalitàTutte le stagioni

Ingredienti per circa 16 rosti di carote

Se siete celiaci, controllate che la fecola di patate abbia in etichetta la scritta “senza glutine”.

Per i rosti

400 g carote
1 cipollotto
40 g fecola di patate
1/2 cucchiaino paprika affumicata
1 pizzico sale
q.b. pepe
2 cucchiai olio extravergine d’oliva

Per la salsa allo yogurt

125 g yogurt magro
1 pizzico sale
q.b. pepe
1 pizzico menta essiccata (o qualche fogliolina di menta fresca)
q.b. cipollotto fresco (solo le foglie verdi)

136,11 Kcal
calorie per porzione
Info Chiudi
  • Energia 136,11 (Kcal)
  • Carboidrati 22,00 (g) di cui Zuccheri 7,16 (g)
  • Proteine 2,93 (g)
  • Grassi 5,13 (g) di cui saturi 0,85 (g)di cui insaturi 0,16 (g)
  • Fibre 3,46 (g)
  • Sodio 280,99 (mg)

Valori indicativi per una porzione di 110 g elaborati in modo automatizzato a partire dalle informazioni nutrizionali disponibili sui database CREA* e FoodData Central**. Non è un consiglio alimentare e/o nutrizionale.

* CREA Centro di ricerca Alimenti e Nutrizione: https://www.crea.gov.it/alimenti-e-nutrizione https://www.alimentinutrizione.it ** U.S. Department of Agriculture, Agricultural Research Service. FoodData Central, 2019. https://fdc.nal.usda.gov

Come preparare i rosti di carote con salsa allo yogurt

Per preparare i rosti di carote iniziate spuntando le carote, pelatele con un pelapatate, sciacquatele brevemente e asciugatele bene. Prendete una grattugia a fori larghi e usatela per grattugiare le carote (1), facendole ricadere all’interno di una ciotola (2). Lavate un cipollotto e tagliate a rondelle sottili le foglie verdi. Mettetele da parte perché le userete per la salsa (3).

La parte bianca invece tritatela finemente con un coltello (4) e aggiungetela alle carote. Condite le carote con sale, pepe e paprica affumicata (5). Mescolate e aggiungete anche la fecola di patate (6).

Mescolate il tutto con un cucchiaio, così da distribuire la fecola in modo uniforme (7). Preparate quindi la salsa allo yogurt: mettete in una ciotolina lo yogurt e conditelo con sale, pepe, menta, e le foglie del cipollotto precedentemente tritate (8). Mescolate brevemente e tenete da parte (9).

Passate alla cottura dei rosti di carote: ungete con un cucchiaio di olio una padella antiaderente e, con un pennello, spennellatelo accuratamente su tutta la superficie (10). Aiutandovi con due cucchiai, distribuite dei mucchietti di carote sul fondo della padella, cercando di compattarli bene e di dar loro una forma regolare (11). Lasciateli cuocere a fiamma dolce per un paio di minuti. Quindi girateli delicatamente (12).

Lasciateli cuocere anche dall’altro lato per un minuto o due (13) e, quando sono dorati, trasferiteli su un foglio di carta da cucina per asciugarli dall’olio in eccesso (14).

Proseguite in questo modo fino ad esaurire le carote. Man mano che li cuocete, se notate che tendono ad attaccarsi, ungete di nuovo la padella con un filo di olio.
Servite i rosti di carote da soli o accompagnati dalla salsa allo yogurt. Sono un’idea sfiziosa per un antipasto diverso dal solito, ma si prestano anche ad essere utilizzati come contorno.

Conservazione

I rosti di carote vanno serviti appena fatti, perché man mano che si raffreddano perdono di croccantezza. Se dovessero avanzare potete comunque conservarli in frigorifero per 2 o 3 giorni.

Consigli e varianti

Se non amate il cipollotto potete ometterlo o sostituirlo con del prezzemolo tritato. Al posto della paprica affumicata potete usare della curcuma, del curry o del peperoncino in polvere. Per la salsa io ho usato yogurt magro, il cui gusto acidulo si sposa bene con la dolcezza delle carote; se preferite potete usare yogurt intero o anche yogurt greco, per un gusto più corposo.

FAQ (Domande e Risposte)

I rosti di carote si possono cuocere in forno?

Sì, dovrete in questo caso formare dei dischetti di circa 5 cm di diametro con un coppapasta direttamente su una teglia rivestita di carta da forno. Spennellateli con un po’ di olio e cuoceteli nel forno ventilato a 190° per 10-12 minuti o finché dorati.

Non perderti le nuove ricette del Chicco di Mais, seguimi su Facebook, WhatsAppInstagram e Pinterest!

In questo articolo sono presenti link di affiliazione


In questa pagina sono presenti link di affiliazione che garantiscono a questo sito una piccola quota di ricavi, senza variazione del prezzo per l’acquirente.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Hai voglia di aiutarmi a migliorare la ricetta, rispondendo a qualche domanda? Grazie!

* Domanda obbligatoria

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.