Finte pesche dolci all’alchermes

Le finte pesche dolci all’alchermes sono dei pasticcini morbidissimi e deliziosi, che si preparano un po’ tutto l’anno ma che in genere sono più diffusi durante il periodo di Carnevale. Costituite da una sorta di frolla morbida, le finte pesche dolci vengono poi colorate con una bagna all’alchermes che conferisce loro anche un sapore leggermente liquoroso. Infine le finte pesche vengono farcite con una crema a scelta, che può essere crema pasticcera (normale o al cioccolato) oppure nutella. Per dare l’idea della buccia della pesca, le finte pesche dolci vengono anche cosparse di zucchero semolato quando sono ancora umide, in modo che aderisca bene. Ho provato diverse ricette per preparare le finte pesche dolci, ma la maggior parte delle volte rimanevano piuttosto dure e difficili da bagnare con l’alchermes, mentre al contrario devono essere molto soffici, a metà tra il pan di spagna e la pasta frolla per capirci. Ho provato poi la ricetta di Anna Moroni, con qualche piccola modifica e finalmente ho ottenuto delle finte pesche dalla consistenza morbida e impalpabile, che quasi si sciolgono in bocca! Un dolce a mio parere irresistibile, sia che lo farciate con crema pasticcera, sia che, come me, usiate la nutella. Le finte pesche dolci riescono benissimo anche senza glutine, vi basta seguire le dosi riportate di seguito.

Finte pesche dolci all’alchermes ricetta il chicco di mais

Ricetta delle finte pesche dolci all’alchermes

Ingredienti per circa 14 finte pesche dolci

Per la base:

  • 150 g di farina 00 (per la versione senza glutine io ho usato metà farina di mais e metà farina di riso, entrambe finissime)
  • 20 g di fecola di patate (se siete celiaci, controllate che sia tra le marche consentite)
  • 70 g di burro freddo di frigorifero
  • 1 uovo intero
  • 60 g di zucchero semolato
  • 5 g di lievito per dolci (se siete celiaci, controllate che sia tra le marche consentite. Io uso Paneangeli)
  • 1 pizzico di sale

Per farcire e decorare:

  • Circa mezzo bicchiere di alchermes (se siete celiaci, controllate che sia tra le marche consentite. Io uso Carrefour)
  • Nutella o crema pasticcera qb
  • Zucchero semolato qb

Procedimento (preparazione: 25 min. cottura: 15 min.)

Per preparare le finte pesche dolci all’alchermes iniziate mettendo il burro freddo di frigorifero a pezzetti nel mixer assieme alla farina (o alle farine), alla fecola, al sale e al lievito (1). Frullate per qualche secondo, ottenendo un composto farinoso (2). Aggiungetevi lo zucchero e l’uovo (3). Frullate ancora per un minuto circa, muovendo il mixer in modo che gli ingredienti si mescolino bene (l’uovo tende a scendere sul fondo, ma ogni tanto potete aprire il mixer e mescolare con un cucchiaio).

Finte pesche dolci all’alchermes ricetta il chicco di mais 1

Fermatevi quando vedete che iniziano a formarsi delle palline più grandi (4). Rovesciate il tutto sul piano di lavoro (5) e impastate velocemente con le mani, finché l’impasto non sarà omogeneo (6).

Finte pesche dolci all’alchermes ricetta il chicco di mais 2

Prelevate delle palline di impasto, poco più piccole di una noce (7): saranno le due metà delle pesche dolci. Non fatele troppo grandi, considerate che poi lieviteranno un po’. Con queste dosi io ho ottenuto 28 palline, con cui ho fatto 14 finte pesche dolci. Disponetele su una teglia rivestita di carta da forno e schiacciatele leggermente, formando delle semisfere (8). Fate in modo che siano un po’ distanziate l’una dall’altra, in modo che lievitando non si tocchino (9).

Finte pesche dolci all’alchermes ricetta il chicco di mais 3

Cuocete nel forno già caldo a 160° (statico) per 13-15 minuti. Non devono colorirsi troppo, ma la superficie sarà leggermente crepata (10). Estraetele dal forno e fatele raffreddare bene prima di muoverle, perché finché sono calde si rompono con facilità. Quando saranno fredde, immergete ciascuna pallina nell’alchermes, in modo che si inzuppi da entrambi i lati (11). Passatela poi nello zucchero, facendolo aderire solo nella parte più bombata (12). Vi consiglio di usare poco zucchero per volta, perché andrà cambiato spesso: una volta umido, infatti, tende a formare dei grumi antiestetici.

Finte pesche dolci all’alchermes ricetta il chicco di mais 4

Proseguite così bagnando tutte le semisfere e man mano che le passate nello zucchero fatele asciugare su un foglio di carta assorbente (13). Una volta completate le metà che costituiranno le finte pesche, non vi resta che farcirle (14) e accoppiarle (15). Attendete però che siano asciutte, altrimenti farete fatica a spalmare la crema. Una volta formate le finte pesche dolci, lasciatele riposare a temperatura ambiente un paio d’ore, in modo che si asciughino completamente e si insaporiscano. Se potete, preparatele il giorno prima in modo che riposino tutta la notte.

Finte pesche dolci all’alchermes ricetta il chicco di mais 5

Servite le finte pesche dolci a fine pasto o per merenda o usatele come dolce fingerfood per feste e rinfreschi.

Note: se non vi piace l’alchermes o se volete un’alternativa non alcolica, potete bagnare le finte pesche dolci con dello sciroppo alla fragola (di quelli che si usano per le granite) diluito con un pochino di acqua.

Se ti è piaciuta la ricetta delle finte pesche dolci all’alchermes segui il Chicco di Mais anche su Facebook e Twitter e Google+!

Precedente Menu di San Valentino 2015 Successivo Pasta al forno vegetariana (ricetta facile)

3 commenti su “Finte pesche dolci all’alchermes

  1. giusy il said:

    ciao posso prepararle anche qualche giorno prima e poi le farcisco al momento?
    puoi darmi idee di dolcetti per un piccolo buffet di dolci da preparare in anticipo grazie

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.