Calzoni o panzerotti fritti con semola rimacinata

I calzoni o panzerotti fritti con semola rimacinata, sono delle mezzelune molto gustose farcite e preparate con un impasto lievitato morbido con farine miste, latte e olio.
Sono buonissimi mangiati subito caldi ma altrettanto golosi anche freddi o riscaldati. A merenda, all’ora dell’aperitivo o per cena sono sempre un’ottima idea graditi da tanti!
Per questo impasto ho usato sia la farina 0 che la semola rimacinata che dona un pò di colore in più al panzerotto rendendolo morbido dentro con una leggera crosticina dorata fuori.
Ci sono diverse ricette per i calzoni o panzerotti e si possono sia friggere che cuocere al forno, io ho preferito la frittura.
Non ho preparato il classico calzone grande ma ho preferito la misura più piccola di 50 g di impasto crudo con 70 g di prodotto finale.
Anche per la farcitura ho preferito variare ho utilizzato pomodoro e provola e prosciutto e provola, naturalmente a voi la scelta secondo i vostri gusti.
Se anche voi come me amate la rosticceria di casa seguitemi nella ricetta!

Calzoni o panzerotti fritti
  • DifficoltàMedia
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione45 Minuti
  • Tempo di riposo3 Ore
  • Tempo di cottura20 Minuti
  • Porzioni20 pezzi
  • Metodo di cotturaFrittura
  • CucinaItaliana

Ingredienti per i calzoni o panzerotti fritti con semola rimacinata

Impasto base
  • 350 mlacqua
  • 50 mllatte
  • 4 cucchiaiolio di oliva
  • 300 gsemola rimacinata di grano duro
  • 400 gfarina 0
  • 10 glievito di birra fresco
  • Mezzo cucchiainozucchero
  • 15 gsale

Farcitura

  • Mezzo vasettopassata di pomodoro (asciutta)
  • q.b.olio di oliva
  • q.b.sale
  • 1 cucchiainoorigano
  • 100 gprosciutto cotto
  • 200 gprovola

Frittura

  • q.b.olio di semi arachidi

Strumenti

  • Planetaria
  • Mattarello
  • Stampino per panzerotti (opzionale)
  • Padella o pentolino
  • Fornello

Preparazione per i calzoni o panzerotti fritti con semola rimacinata

  1. In una ciotola a mano o nel contenitore della planetaria iniziate a sciogliere il lievito con l’acqua e il latte, fate scendere pian piano le miscele di farine, sempre mescolando.

  2. Impastate il tutto e poi alla fine aggiungete l’olio e il sale.
    Lavorate bene l’impasto che deve risultare compatto e incordato, se l’impasto risulta molliccio usate altra farina, se mentre  versate la farina l’impasto risulta abbastanza compatto mettetene di meno. A secondo l’umidità e della marca che adoperate a volte ne assorbe di meno a volte di più.

  3. Prendete l’impasto lavoratelo per qualche minuto con le mani, chiudetelo a palla e lasciatelo lievitare coperto per almeno 3 ore.
    Questo dipende dalla temperatura dell’ambiente se è calda lievita anche prima.

  4. Quando l’impasto risulta abbastanza lievitato e duplicato di volume versatelo sul piano da lavoro, cospargete con dell’altra semola rimacinata, stendete col mattarello ad uno spessore di circa 3 mm e poi ricavate dei cerchi dello stessa misura di circa 10 cm di diametro ciascuno.

  5. Calzoni o panzerotti fritti

    Potete anche utilizzare l’attrezzo di plastica per i panzerotti, oppure ricavare delle palline di 50 grammi o se preferite anche 100, dipende da voi, e poi stendete con le mani o matterello.

  6. Una volta pronti le formine farcite i calzoni o panzerotti a piacere con farciture miste, utilizzate sia prosciutto e cubetti di provola che la passata di pomodoro condita con olio, sale e origano e cubetti di provola o mozzarella.

  7. Dopo la farcitura richiudeteli a mezzaluna, avendo cura di spennellare con un filo d’acqua i bordi in modo da chiuderli meglio, e sigillateli con i rebbi di una forchetta. Disponeteli su una teglia con della farina di semola.

  8. Lasciate lievitare ancora i panzerotti prima di cuocerli.
    Scaldate dell’olio di semi in un pentolino dai bordi alti poi versate due alla volta i calzoni, girateli per una cottura e doratura uniforme, si gonfieranno un pò, poi sgocciolate su carta assorbente.

  9. Se l’olio si sporca troppo durante la cottura, filtratelo oppure cambiatelo.
    Al termine della frittura impiattate e servite i calzoni o panzerotti fritti ben caldi.
    Se vi avanzano sono ottimi anche freddi e riscaldati.

  10. Calzoni o panzerotti fritti

Consigli e varianti

I panzerotti o calzoni fritti si possono cuocere anche in forno in una teglia in forno già preriscaldo per 15-20 minuti.
Potete prepararli in una versione più mignon oppure nella versione grande, questo dipende dalle vostre esigenze.

4,9 / 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da annaelasuacucina

Cuoca per passione... le mie ricette dal dolce al salato sono quelle che preparo giornalmente per la mia famiglia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.