Impasto con semola rimacinata

L’ impasto con semola rimacinata è un impasto base lievitato perfetto per preparare pizze, focacce o pane fatto in casa. Questo lievitato va bene per qualsiasi cosa volete realizzare sia impasti morbidi che croccanti, tutto dipende dallo spessore dell’impasto, se è molto alto il risultato è morbido se lo spessore dell’impasto invece è steso sottile, steso anche col matterello, il risultato è più croccante.
Io ho usato la farina di semola rimacinata, a casa mia adoriamo mangiare la pizza sottile e croccante e questo tipo di farina è l’ideale, oltre a dare croccantezza, a fine cottura,  ha anche un impasto più profumato e saporito con all’interno una mollica più gialla.
Adesso leggete bene la ricetta e i consigli e se la preparate fatemi sapere se vi è piaciuta!
Impasto con semola rimacinata

Impasto con semola rimacinata

  • Ingredienti:
  • 500 gr di farina di semola rimacinata
  • 250 ml di acqua
  • 1 cucchiaio di olio
  • 8 gr. di lievito di birra
  • 1 cucchiaino di sale
  • 1 pizzico di zucchero

Procedimento:
Impastare il lievito con acqua a temperatura ambiente o appena tiepida (mai calda) poi versare pian piano metà farina,  mescolare e impastare ancora, aggiungere il resto della farina, impastaee con molta energia, aggiungere l’olio, lavorare ancora e una volta assorbito per ultimo inserire il sale.
Il sale deve stare lontano dal lievito e aggiunto per ultimo facilita prima la lievitazione, evitando di indurire la maglia glutinica.
Se lavorate l’impasto con una planetaria ancora meglio, perchè deve risultare incordato, morbido ed elastico.

Lasciare lievitare il panetto per circa tre ore circa,  una volta che è lievitato usare l’impasto di semola rimacinata per preparare quello che volete.

Per avere un impasto più leggero basta mettere qualche grammo in meno di lievito, lasciare lievitare lentamente per tante ore, l’impasto a fine cottura è più digeribile e molto più profumato.
Vi consiglio di impastare al mattino presto anche con 2 grammi di lievito e di infornare la sera, oppure dalla sera prima, conservando l’impasto in frigo e lasciarlo lievitare il giorno dopo a temperatura ambiente, otterrete un impasto più profumato, con la lunga lievitazione assume più sapore.

Come preparare le pizze:
stendere l’impasto nelle teglie, alto se desiderate una pizza molto soffice  e morbida,
sottile aiutandovi anche col matterello per una pizza più leggera e croccante.
Una volta stese farcire le pizze con ingredienti a piacere, lasciare riposare ancora un ‘altra mezzora anche più per far distendere ancora l’impasto, dopo infornare a forno caldissimo 250° per circa 20 – 25 minuti, vi regolate in base alla potenza del vostro forno.

Lo stesso vale per le focacce o dei panini, che essendo più grossi richiedono però un pò di cottura in più, col risultato una crosta più spessa e scura e un interno che si mantiene morbido anche per il giorno dopo.

Impasto con semola rimacinata

 

Anna consiglia…

Pubblicato da annaelasuacucina

Ciao a tutti mi presento….mi chiamo Anna Casile, classe 1962, sono calabrese, e voglio condividere con voi l’amore per la cucina. Sono cuoca per passione e tutte le mie ricette dal dolce al salato sono quelle che preparo giornalmente per la mia famiglia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.