Crea sito

Pakora di pollo, ricetta tradizionale indiana

I pakora sono deliziosi bocconcini di pollo che vengono avvolti in una mistura di farine, spezie ed erbe e poi fritti in olio profondo: croccanti esternamente e morbidi all’interno, sono una vera squisitezza! Pakora è il nome di una preparazione tradizionale molto diffusa in India, dove è anche un caratteristico street food: oltre che con il pollo, le crocchette possono essere preparate con cipolle o altre verdure, con formaggio tipico (paneer), con pane e patate; come sempre in questi casi, ne esistono differenti versioni a seconda delle zone, con piccole variazioni negli ingredienti di base. Io ho assaggiato per la prima volta i pakora di pollo in un ristorante indiano e me ne sono innamorata: ho poi fatto qualche ricerca in giro, documentandomi sul web e chiedendo a qualche amico, e ho preparato questa ricetta che ha avuto subito un grande successo 🙂 .  

pakora di pollo

Pakora di pollo, ricetta indiana

Ingredienti per circa 20 pezzi di medie dimensioni

  • carne di pollo senza pelle né ossa (io ho utilizzato il petto), 300 grammi
  • farina di ceci, 6 cucchiai da tavola colmi
  • farina di riso o di mais (servono a conferire croccantezza), 3 cucchiai da tavola colmi
  • una cipolla piccola
  • zenzero fresco grattugiato,  3/4 di un cucchiaino da tè
  • aglio, uno spicchio
  • garam masala, un cucchiaino da tè
  • curcuma, la punta di un cucchiaino da tè
  • peperoncino rosso macinato, mezzo cucchiaino da tè
  • menta fresca (o coriandolo), una manciata di foglie
  • un peperoncino verde dolce (facoltativo)
  • un albume
  • sale q.b.
  • acqua, uno o due cucchiai circa
  • olio per friggere q.b.

Nota

Tra gli ingredienti tradizionali sarebbero presenti le foglie di curry (che non hanno niente a che vedere con il curry, si tratta invece delle foglie di un albero originario dell’India meridionale e dello Sri Lanka, simile agli alberi della famiglia degli agrumi, il cui nome botanico è Murraya koenigi): io non le ho aggiunte perché non sono facili da trovare e si possono sostituire efficacemente con le foglie di menta o di coriandolo…ma vale comunque la pena cercarle, perché conferiscono un profumo molto particolare 🙂 .

Preparazione 

Tagliare il pollo in pezzetti di  piccola o media dimensione. In alternativa, specie se si volessero preparare i pakora come finger food, tagliarlo a striscioline.

Versare in una ciotola delle opportune dimensioni la farina di ceci, la farina di riso (o di mais), il garam masala, la curcuma, il peperoncino in polvere e il sale. Mescolare bene e se si ritiene opportuno aggiungere altro sale (testare la sapidità assaggiandone un pizzico 😉 ).

Grattugiare finemente cipolla, zenzero e aglio, tritare le foglie di menta (o coriandolo) e il peperoncino verde e aggiungere al mix preparato nella ciotola.

Unire anche il pollo e l’albume. Se necessario aggiungere poca acqua e mescolare bene, in modo che i pezzetti di pollo vengano ben ricoperti: il composto deve essere denso e asciutto, assolutamente non morbido come una pastella.

Portare l’olio alla giusta temperatura (va benissimo anche utilizzare la friggitrice), che non deve essere eccessivamente alta, affinché i pakora possano cuocere bene anche internamente senza scurirsi troppo. Immergere i pakora nell’olio pochi alla volta: devono avere spazio sufficiente per “muoversi” circondati dall’olio. 

Servire i pakora ben caldi e croccanti. Se si volesse riscaldarli, basta metterli pochi minuti su una griglia in forno ben caldo.

Se la ricetta dei pakora di pollo ti è piaciuta, seguimi anche sulla mia pagina Facebook, su Twitter e su Pinterest!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.