Crema di melanzane (salata de vinete), ricetta tipica

La crema di melanzane è una ricetta tradizionale presente con nomi e ingredienti differenti in tutta l’area del Mediterraneo orientale, dalla Grecia al Medio Oriente, e anche in parte dei Balcani e dell’Africa settentrionale. Questa prelibatezza dal gusto caratteristico è meravigliosa per accompagnare piatti di carne o di pesce e irresistibile spalmata sul pane o sulla bruschetta.

La versione che preparo solitamente io, squisita nella sua semplicità, l’ho imparata molti anni fa da Emilia, un’amica rumena. In Romania la crema di melanzane viene chiamata salata de vinete, che letteralmente significa insalata di melanzane, e ne esistono diverse varianti: ad esempio, alcune prevedono l’aggiunta della maionese o di tuorli d’uovo, altre sostituiscono l’aglio alla cipolla.

crema di melanzane

Crema di melanzane

INGREDIENTI PER 4 PERSONE

  • melanzane, due grandi
  • cipolla piccola, mezza
  • olio di semi di girasole (io utilizzo un olio extravergine d’oliva delicato), circa 60 ml 
  • succo di un limone
  • sale q.b.

Facoltativo

  • maionese, 2-3 cucchiai 

oppure

  • un tuorlo d’uovo e un cucchiaino di  senape

PREPARAZIONE

Cuocere le melanzane intere, dopo averle bucherellate qua e là con una forchetta: la cottura andrebbe preferibilmente fatta su una griglia a contatto con la fiamma o su un barbecue. In realtà le melanzane si possono cuocere anche al forno…ma il sapore in questo caso sarà un po’ diverso, non avranno quel delizioso gusto affumicato 😛 . 

Quando le melanzane saranno ben abbrustolite esternamente e morbide all’interno, toglierle dalla griglia e metterle in un setaccio (o uno scolapasta) posto sopra una ciotola.

Cospargerle di sale e coprirle con un coperchio: mentre si raffredderanno, nella ciotola si raccoglierà l’acqua di vegetazione. 

Sbucciare accuratamente le melanzane, eliminando eventuali tracce di bruciato.

Battere e tritare a coltello la polpa di melanzane. Sconsiglio l’uso del frullatore o di altri apparecchi elettrici, perché la melanzana perderebbe la sua consistenza. L’amica rumena da cui ho imparato la ricetta mi ha raccontato che tradizionalmente non venivano mai utilizzati utensili di metallo ma esclusivamente di legno, per via dell’ossidazione che il metallo procurerebbe alla polpa. 

Mettere la crema di melanzane così ottenuta in una ciotola e versare a filo l’olio, mescolando come si farebbe per una maionese, in modo che venga incorporato perfettamente. Aggiungere poi la cipolla tritata molto finemente e il succo di un limone, regolare di sale e mescolare bene.  

Note

  1. È molto importante non dimenticare di forare le melanzane prima della cottura: il vapore che si forma internamente, non trovando i fori come valvole di sfogo, può diventare pericoloso. 
  2. Per preparare la crema di melanzane con maionese: dopo aver incorporato l’olio alla crema di melanzane, unire la cipolla tritata finemente e 2-3 cucchiai di maionese, facendola amalgamare delicatamente e aggiungendo poi, secondo il proprio gusto, sale e limone. 

.Se la ricetta della crema di melanzane ti è piaciuta, condividila e seguimi anche sulle mie pagine FacebookTwitter e Pinterest!

Precedente Torta rustica lievitata con stracchino e prosciutto Successivo Involtini di ananas e bacon, finger food facile e sfizioso

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.