Pasta e fagioli freschi, la pasta ca triaca catanese

Un delizioso primo piatto tipico della tradizione gastronomica siciliana è la pasta e fagioli freschi, squisita versione estiva della classica pasta e fagioli: è in estate infatti che i fagioli freschi, in questo caso i borlotti, con i loro allegri e inconfondibili baccelli bianchi e rossi fanno bella mostra di sé sui banchi dei negozi e mercati ortofrutticoli. La pasta e fagioli freschi è nota come pasta ca triaca nel catanese; nel palermitano la stessa ricetta è conosciuta invece come pasta chi fasola ‘ncirati, (fagioli incerati), per via del velo lucido che si forma sulla superficie dei fagioli una volta che sono cotti, quasi fossero spennellati con la cera.

La preparazione è piuttosto simile un po’ dappertutto: i fagioli vengono cotti a fuoco basso con cipolla e pomodoro fresco. C’è poi chi aggiunge sedano e carota, e a volte anche qualche tocchetto di zucchina lunga (zucchina serpente) con le sue foglie, le stesse che si utilizzano nella preparazione della pasta con i tenerumi. Importante è anche la scelta della pasta, solitamente ditali oppure spaghetti o reginette spezzati. A seconda dei gusti, la consistenza del piatto può essere più o meno cremosa.pasta e fagioli freschi, pasta ca triaca

Pasta e fagioli freschi (pasta ca triaca)

Ingredienti per quattro persone

  • pasta (io ho usato i ditali rigati)
  • fagioli freschi da sgusciare, 1 kg
  • una cipolla bianca grande
  • pomodori, 400 grammi
  • sale e pepe nero q.b.
  • olio extravergine d’oliva

Preparazione

Sgusciare i fagioli. Sbucciare e tritare la cipolla. Lavare i pomodori, pelarli come di consueto, eliminare i semi e tagliarli a pezzetti.

Sistemare fagioli, cipolla e pomodori in una pentola, coprire abbondantemente con acqua e cuocere a fiamma bassa per circa un’ora. Verso la fine della cottura (o anche prima), nel caso in cui il brodo di cottura dei fagioli fosse troppo ristretto, aggiungere acqua bollente.

Non appena i fagioli saranno cotti, aggiungere la pasta e un pizzico di sale. Portare a cottura la pasta. Aggiustare di sale e aggiungere un filo d’olio e una buona macinata di pepe nero. 

La nostra pasta e fagioli freschi è pronta…calda, tiepida o anche fredda, è ugualmente squisita 🙂 .

Nota

Se si preferisse una consistenza più cremosa, a fine cottura dei fagioli metterne da parte un paio di cucchiaiate, poi frullarli e aggiungerli al piatto.

Se la ricetta pasta e fagioli freschi ti è piaciuta, seguimi anche sulla mia pagina Facebook,TwitterGoogle+ e Pinterest!

Precedente Zucchine marinate con pomodoro fresco e capperi Successivo Gratin di patate e verdure estive

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.