Spaghetti con ragù di triglia alla siciliana

Gli spaghetti con ragù di triglia alla siciliana sono una preparazione dal gusto e dal profumo indimenticabili: la carne tenera e gustosa della triglia trova la sua combinazione ideale con il pomodoro e il finocchietto selvatico, poi un leggero tocco di zafferano completa un piatto semplice ma straordinario, che racchiude in sé il sapore del mare e conquista dal primo istante gli appassionati di questo squisito pesce.

La ricetta non è per nulla difficile; se non si ha voglia di pulire e sfilettare le triglie basta chiederlo al venditore al momento dell’acquisto, la preparazione in questo caso sarà ancora più veloce  🙂 

spaghetti con ragù di triglia

Spaghetti con ragù di triglia alla siciliana 

 Ingredienti per quattro persone 

  • spaghetti, 400 grammi 
  • triglie, 600 grammi (eventualmente fare sfilettare le triglie dal venditore, non dimenticando di farsi dare, insieme ai filetti, anche le teste e le lische centrali)
  • aglio, uno spicchio 
  • due cipolline fresche tritate
  • pomodori di Pachino, 300 grammi 
  • zafferano, una bustina
  • finocchietto selvatico (i getti teneri), circa 20 grammi 
  • vino bianco, mezzo bicchiere
  • sale e pepe q.b.
  • olio extravergine d’oliva q.b.

Preparazione 

Nel caso in cui non l’avesse già fatto il venditore, squamare, lavare e sfilettare le triglie. Tenere da parte, oltre ai filetti, anche le lische centrali e le teste. 

In un tegame riscaldare un paio di cucchiai di olio con uno spicchio di aglio, quindi aggiungere le teste e le lische delle triglie e un pizzico di sale e far rosolare brevemente. 

Sfumare con il vino, aggiungere un mestolino d’acqua e far cuocere per circa dieci minuti.

Recuperare i pezzetti di polpa attaccata alla lische, eliminando con una pinzetta le eventuali spine. Filtrare con un colino a maglie strette il fondo di cottura.

In un tegame con un paio di cucchiai d’olio far rosolare dolcemente la cipolla fresca insieme al  finocchietto tritato. 

Aggiungere i pomodori tagliati a metà e fare insaporire per qualche istante, poi unire i filetti di triglia (ancora crudi), i pezzetti di polpa di triglia e lo zafferano sciolto nel fondo di cottura delle triglie. 

Continuare la cottura per pochi minuti, regolare di sale e aggiungere una buona macinata di pepe nero.

Cuocere la pasta ben al dente, scolarla e passarla nel tegame con il condimento: i nostri spaghetti con ragù di triglia sono pronti, non resta che portarli in tavola! 🙂

Un altro straordinario primo di mare della tradizione siciliana sono gli spaghetti al nero di seppia: clicca su questo link per leggere la ricetta!

Se la ricetta degli spaghetti  con ragù di triglia ti è piaciuta, seguimi anche sulle mie pagine Facebook,Twitter   Pinterest!

 

Precedente Risotto con cozze e piselli, primo facile Successivo Frittelle di cozze, ricetta sfiziosa

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.