Crea sito

Carciofi alla romana

I carciofi alla romana sono una ricetta tipica laziale. A Roma si cucinano e si servono nei ristoranti soprattutto in inverno e in primavera. Insieme ai carciofi alla Giudìa, rappresentano uno dei piatti più famosi della cucina romana.

Il carciofo è un ortaggio che amo moltissimo per il suo sapore e per la sua versalità. Si può cucinare in vari modi. Il metodo migliore per preservarne le caratteristiche nutritive è crudo in insalata, altrimenti si può cucinare al vapore, fritto, stufato, nei ripieni delle torte salate, ecc.

L’unico aspetto un po’ noioso… lo so che lo state pensando ;-)… è la loro pulizia e preparazione iniziale. Però ne vale la pena! Date un’occhiata al mio video su come pulire i carciofi.

La mia ricetta è quasi identica a quella originale ed è stato oggetto di una mia prova di esame al corso di CheFuoriclasse. L’unica modifica è l’utilizzo del basilico al posto della mentuccia… una questione di gusto personale e anche di territorio. 😉

Spero vi piaccia… fatemi sapere!

Carciofi alla romana
  • DifficoltàMedia
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione15 Minuti
  • Tempo di cottura1 Ora
  • Porzioni1 carciofo a testa
  • Metodo di cotturaFuoco lento
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • q.b.Brodo vegetale
  • 6Carciofi
  • q.b.Olio EVO
  • q.b.Vino bianco
  • Foglie di mentuccia fresca (o basilico)
  • 2 spicchiAglio fresco
  • q.b.Sale e pepe
  • Succo di limone

Strumenti

  • Coltello
  • Spelucchino
  • Tagliere
  • Ciotola
  • Casseruola con coperchio

Preparazione

  1. Pulitura carciofi

    Mondare i carciofi assottigliando il gambo ed eliminando le foglie esterne più dure. Tagliare le punte delle foglie.

    Date un’occhiata al mio video su come pulire i carciofi.

    Aprire la parte centrale e con l’aiuto di uno spelucchino a lama curva ben affilata, estrarre la barba (o fieno o pelo) dal centro del carciofo.

    Lavarli bene ed immergerli in acqua acidulata fino al momento della preparazione.

    Farcire l’interno di ogni singolo carciofo con un pezzettino di aglio, foglie di mentuccia (io ho messo il basilico), sale e pepe nero.

  2. Carciofi alla romana

    Rosolare i carciofi in una casseruola con olio EVO e aglio in camicia. Bagnare con vino bianco, far evaporare e poi aggiungere poco brodo vegetale.

    Coprire ermeticamente con il coperchio e cuocere a fuoco lento fino a che non diventano morbidi. Se necessario aggiungere ancora poco brodo.

  3. Carciofi alla romana

    Indicativamente potrebbe circa 1 ora di cottura.

    Servire un carciofo per persona con il gambo rivolto verso l’alto e condire con il fondo di cottura.

Altre ricette

Potrebbe interessarvi anche: carciofi impanati e fritti, lasagne ai carciofi con crema di stracchino, carciofi con le uova, carciofini sott’olio, insalata di gamberi, carciofi e ceci, pesto di carciofi e seppie con i carciofi.

Se vi piacciono le mie ricette potete seguirmi su  YouTube,  Facebook,  Instagram,   Pinterest,   Twitter  e Telegram. Ma se preferite la forma cartacea ho pubblicato anche il libro La mia politica in cucina. 

In questo contenuto possono essere presenti uno o più link di affiliazione.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da Renata Briano

Nata a Genova (GE) nel 1964, è laureata in Scienze Naturali e ha lavorato come ricercatrice presso l'ITD del CNR e presso ARPA Liguria. Dal 2000 al 2010 è Assessore all'Ambiente e allo Sviluppo Sostenibile, Caccia e Pesca della Provincia di Genova. Dal 2010 al 2014 ha ricoperto l'incarico di Assessore all'Ambiente e alla Protezione Civile in Regione Liguria. Dal 2014 al 2019 è stata Europarlamentare e Vicepresidente della Commissione Pesca al Parlamento Europeo. Da settembre 2019 è Food Blogger, dopo aver preso il diploma da "Chef fuoriclasse" presso il Centro Europeo di Formazione. Mamma di Francesco, è sposata con Luciano Ricci, scrittore. Non si separa mai dal suo barboncino Attila.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.