Crea sito

Carciofi in padella

carciofi in padella sono un contorno da cucinare spesso: saporiti, caldi e appetitosi, ottimi per accompagnare vari tipi di secondi. Io li adoro anche con le uova!

Il carciofo è una tipica pianta mediterranea che svolge il suo ciclo tra l’autunno e la primavera. Noi ne mangiamo il fiore, un capolino come quello delle margherite. Infatti appartiene alla stessa famiglia delle Asteracee o Composite.

capolini del carciofo si possono mangiare sia crudi che cotti. Questo ortaggio è ricco di vitamine e sali minerali e viene consumato in tantissimi modi: insalate, zuppe, sughi, risotti, frittate, torte salate, contorni e liquori. In Liguria utilizziamo preferibilmente i carciofi spinosi di Albenga, detti anche Violetti.

Io li amo moltissimo in tutti i modi: oggi ve li propongo passati in padella per una versione semplice ma golosa. Siete pronti? Allora andate subito a leggere come prepararli.

Carciofi in padella
  • DifficoltàBassa
  • CostoMedio
  • Tempo di preparazione15 Minuti
  • Tempo di riposo20 Minuti
  • Tempo di cottura15 Minuti
  • Porzioni4 persone
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 6carciofi
  • 1 spicchioaglio
  • 30 mlolio extravergine d’oliva
  • q.b.prezzemolo tritato
  • q.b.sale e pepe
  • Mezzolimone (il succo)

Strumenti

  • Ciotola
  • Spremiagrumi
  • Coltello
  • Padella – antiaderente (grande) con coperchio
  • Cucchiaio di legno

Preparazione

  1. Carciofi in padella

    Pulire i carciofi dalle foglie più dure, tagliare la punta spinosa, dividerli a metà e togliere la barba.

    Consiglio: se non hai mai preparato questi ortaggi, ho preparato un VIDEO per mostrare come pulire i carciofi. E’ breve e ti può essere utile!

    Farne delle fettine abbastanza sottili e metterli a bagno in acqua fredda e limone per non farli annerire. Lasciarli in acqua per una ventina di minuti.

    Spellare e togliere l’anima allo spicchio di aglio e metterlo a soffriggere nella padella con olio EVO.

    Aggiungere i carciofi, salare un pochino e lasciarli sfrigolare un po’.

    Chiudere con il coperchio. Mescolare di tanto in tanto e, se i carciofi si asciugano troppo, aggiungere poca acqua.

    Dopo circa un quarto d’ora sono pronti. Aggiustare di sale e pepe e cospargere con il prezzemolo tritato.

Altre ricette

Se vi piacciono i carciofi, date un’occhiata a tutte le mie ricette, cliccando su questo LINK

Seguitemi anche su   YouTube,   Facebook,   Instagram,   Pinterest,   Twitter   e Telegram per non perdere nessuna ricetta nuova!

In questo contenuto possono essere presenti uno o più link di affiliazione.

4,8 / 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da Renata Briano

Nata a Genova (GE) nel 1964, è laureata in Scienze Naturali e ha lavorato come ricercatrice presso l'ITD del CNR e presso ARPA Liguria. Dal 2000 al 2010 è Assessore all'Ambiente e allo Sviluppo Sostenibile, Caccia e Pesca della Provincia di Genova. Dal 2010 al 2014 ha ricoperto l'incarico di Assessore all'Ambiente e alla Protezione Civile in Regione Liguria. Dal 2014 al 2019 è stata Europarlamentare e Vicepresidente della Commissione Pesca al Parlamento Europeo. Da settembre 2019 è Food Blogger, dopo aver preso il diploma da "Chef fuoriclasse" presso il Centro Europeo di Formazione. Mamma di Francesco, è sposata con Luciano Ricci, scrittore. Non si separa mai dal suo barboncino Attila.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.