Crea sito

Pizzette veloci di San Valentino con formaggio San Ste, noci e miele

Le pizzette veloci di San Valentino con formaggio San Ste, noci e miele sono un finger food facile e veloce da preparare che potete servire in tante occasioni diverse: buffet in piedi con gli amici, feste di compleanno e giornate speciali. Io, ad esempio, le preparo come aperitivo nel giorno degli innamorati e, infatti, le faccio a cuore.

Il San Stè ® è un formaggio tipico della Val d’Aveto prodotto dal Caseificio Val d’Aveto con latte crudo intero. Viene realizzato con tre differenti stagionature: 60 giorni per il giovane, 4 mesi per la media stagionatura e 8 mesi per l’extra. Ha un gusto saporito, leggermente piccante, che sa di erbe di montagna. Questo formaggio molto particolare è buonissimo consumato da tavola così al naturale ma si presta a moltissime preparazioni in cucina.

In questa ricetta l’ho usato nelle pizzette, al posto dei classici formaggi più dolci (come la mozzarella o la fontina) e abbinato successivamente alla cottura alle noci e al miele. Matrimonio perfetto e originale.

Vi ispira? Provatelo anche voi!

Sponsorizzato da Caseificio Val d’Aveto

Pizzette San Ste, noci e miele
  • DifficoltàBassa
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione20 Minuti
  • Tempo di cottura11 Minuti
  • Porzioni20 pizzette
  • Metodo di cotturaForno
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 250 gfarina per pizza
  • 145 mlacqua
  • 8 glievito istantaneo per preparazioni salate
  • 1 cucchiainoraso di sale
  • Mezzo cucchiainozucchero
  • 1 cucchiaioolio extravergine d’oliva
  • 150 gformaggio San Ste
  • 20gherigli di noci
  • q.b.miele

Strumenti

  • Ciotola
  • Spianatoia
  • Mattarello
  • Coppapasta a cuore (o a piacere)
  • Leccarda e carta forno
  • Cucchiaino
  • Forchetta

Preparazione

Potete vedere la realizzazione in diretta di questa ricetta, cliccando su questo LINK.
  1. Pizzette Sant Ste e noci

    Tritare grossolanamente il formaggio.

    In una ciotola mettere la farina, il lievito, lo zucchero e il sale; unire l’acqua e l’olio.

    Mescolare con una forchetta e poi impastare con le mani fino ad ottenere un panetto liscio.

    Trasferire l’impasto sopra un piano da lavoro leggermente infarinato e stenderlo con il mattarello fino a uno spessore di circa 3 mm.

    Consiglio: non è necessario ma se avete tempo lasciatelo riposare un quarto d’ora coperto da un canovaccio umido o da pellicola trasparente.

    Con un coppa pasta a forma di cuore di circa 8 cm ricavare i cuori. Va benissimo anche un taglia biscotti.

    Adagiare le pizzette su una teglia ricoperta con carta da forno. Condirle con il formaggio San Ste tritato e un filo di olio.

    Infornare in forno preriscaldato a 200°C in funzione statica per 11 minuti o fino a che non sono dorate.

    Sfornare le pizzette dal forno, aggiungere su ognuna di esse un gheriglio di noce e un filo di miele.

Varianti

Queste pizzette si possono realizzare anche con la pasta tradizionale della pizza (vedi questa ricetta) ma necessitano di almeno due ore di lievitazione. Oppure, se volete fare ancora prima, preparatele con la pasta per pizza già pronta oppure con la pasta sfoglia.

Vi consiglio di realizzare con lo stesso impasto anche delle pizzette più tradizionali condite con pomodoro e Fontaveto. Verranno (vedi foto) buonissime da abbinare a quelle con il San Ste.

Pizzette facili e veloci

Social e altre ricette

Potrebbero interessarvi anche la focaccia genovese, la focaccia al pesto, la focaccia ripiena di prosciutto e stracchino, la pizza parigina e le fugassette con lo stracchino. Inoltre, se volete preparare una pizza più tradizionale, sul blog trovate quella ai 4 formaggi e quella con stracchino e olive.

Se vi piacciono le mie ricette mi trovate anche le  YouTube,  Facebook,  Instagram,  Pinterest,   Twitter  e Telegram.

In questo contenuto possono essere presenti uno o più link di affiliazione.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da Renata Briano

Nata a Genova (GE) nel 1964, è laureata in Scienze Naturali e ha lavorato come ricercatrice presso l'ITD del CNR e presso ARPA Liguria. Dal 2000 al 2010 è Assessore all'Ambiente e allo Sviluppo Sostenibile, Caccia e Pesca della Provincia di Genova. Dal 2010 al 2014 ha ricoperto l'incarico di Assessore all'Ambiente e alla Protezione Civile in Regione Liguria. Dal 2014 al 2019 è stata Europarlamentare e Vicepresidente della Commissione Pesca al Parlamento Europeo. Da settembre 2019 è Food Blogger, dopo aver preso il diploma da "Chef fuoriclasse" presso il Centro Europeo di Formazione. Mamma di Francesco, è sposata con Luciano Ricci, scrittore. Non si separa mai dal suo barboncino Attila.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.