Crea sito

SCRIGNO TRENTINO, ovvero CRESPELLE ALLA GRAPPA

 

Le CRESPELLE ALLA GRAPPA sono il piatto che ho preparato durante il contest organizzato dall’Istituto Tutela Grappa Trentina. Molto più di semplici crespelle…non a caso ho chiamato il piatto SCRIGNO TRENTINO! Io ed altre tre “concorrenti” ci siamo trovate davanti ad una mistery box, contenente 5 ingredienti da utilizzare obbligatoriamente nella ricetta, e solo 75 minuti per cucinare!

Una bellissima esperienza vissuta con le colleghe Ilaria Bertinelli, Annalisa Sandri e Orsola Ciriello alla scoperta del territorio della Valle dei Laghi che, con il suo microclima, permette una produzione di Grappa di eccellenza. Se volete scoprire di più sulla Grappa e sulla sua produzione potete leggere il breve racconto sulla visita alla distilleria Pisoni!

Gli ingredienti misteriosi? Un filetto di cervo, formaggio Fontal, farina di grano saraceno, pere e, ovviamente, la Grappa! Un vero elogio ai prodotti trentini.

Le CRESPELLE ALLA GRAPPA contengono la grappa nella pastella delle crespelle e nella besciamella; l’alcol evapora durante la cottura lasciando però tutti gli aromi ed i profumi di questo favoloso distillato italiano.

La ricetta che vi propongo di seguito prevede l’utilizzo della bresaola al posto del filetto di cervo, semplificando il reperimento degli ingredienti ed anche la preparazione. Se però volete realizzare la ricetta pari pari a quella eseguita durante il contest vi lascio le indicazioni! Le trovate nelle note, al termine della ricetta.

crespelle alla grappa trentina
  • Preparazione: 60 Minuti
  • Cottura: 30 Minuti
  • Difficoltà: Medio
  • Porzioni: 4 persone 8 crespelle
  • Costo: Basso

Ingredienti

Per le CRESPELLE:

  • 200 ml Latte intero
  • 2 Uova
  • 25 g Farina 0
  • 25 g Farina di grano saraceno
  • 1 bicchierino Grappa (invecchiata)
  • Sale
  • Pepe

Per la BESCIAMELLA:

  • 250 ml Latte
  • 20 g Farina 0
  • 20 g Burro
  • 1 bicchierino Grappa (non invecchiata)
  • Sale
  • Noce moscata

INOLTRE:

  • 8 fette Bresaola
  • 100 g Fontal
  • 2 cucchiai Trentingrana (grattugiato)

Preparazione

  1. Sbattete in una ciotola le uova con le farine quindi diluite con il latte ed il bicchierino di Grappa (consiglio invecchiata). Salate e pepate.

    Scaldate un pentolino e ungetelo leggermente con una noce di burro; versate un piccolo mestolo di pastella per volta, muovete la padella in modo che la pastella ricopra tutto il fondo della pentola. Lasciate cuocete qualche secondo; quando vedete i bordi della crespella dorati giratela con l’aiuto di una spatola.

    Cuocete brevemente anche dall’altro lato e trasferite su un piatto pulito; procedete allo stesso modo fino al termine della pastella.

  2. Per la besciamella mettete in un pentolino il burro con la farina; a fuoco dolce fate sciogliere il burro e amalgamatelo con la farina facendo attenzione a non far scurire la crema.

    Diluite con il latte caldo stemperando poco per volta in modo da evitare la formazione di grumi.

    Aggiungete il bicchierino di grappa, il sale e la noce moscata; continuate a cuocere finchè la besciamella si sarà addensata velando il cucchiaio.

  3. Prendete una crespella e disponete al centro una fetta di bresaola, un cucchiaio di besciamella ed una fetta di Fontal.

    Chiudete su se stessi i 4 lati della crespella in modo da ottenere uno scrigno, una sorta di fagottino quadrato. Disponetelo in una pirofila e procedete allo stesso modo con le altre crespelle.

  4. Completate gli scrigni trentini cospargendo ogni crespella con un altro cucchiaio di besciamella, spolverate con del formaggio Trentingrana grattugiato (in alternativa usate tranquillamente del Parmigiano) ed infornate a 180°C per circa 30 minuti.

    Terminate con qualche minuto di grill se le crespelle non fossero ben gratinate.

  5. scrigno trentino

Note

Durante il contest era obbligatorio l’uso delle PERE e del FILETTO DI CERVO. Se volete provare questa variante potete provare tagliando mezza pera a dadini e aggiungendola alla besciamella; al termine della cottura frullatala con un mixer ad immersione oppure, se preferite, lasciate i pezzetti di pera interi.

Per quanto riguarda il filetto di cervo tagliatelo a dadini molto piccoli e saltatelo in padella con una noce di burro, un pizzico di sale e di pepe. Sfumate con della Grappa e utilizzatelo per farcire le crespelle al posto della bresaola.

crespelle con grappa

Non perdere le NUOVE RICETTE!

Se vuoi essere sempre aggiornato seguimi sui social: FacebookInstagramTwitterPinterest

grappa trentina contest

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.