Crea sito

PATE’ di FOGLIE DI CAROTE

 

ZERO SPRECHI: FOGLIE DI CAROTE

A volte acquisto le carote con ancora le foglie; sono sinonimo di freschezza. Immancabilmente però la parte verde finisce nel secchio degli scarti. In realtà le foglie delle carote sono buone, tenere, saporite. Perchè non utilizzarle? E allora mi sono messa a sperimentare…

Basta pulirle come fareste con il prezzemolo e utilizzarle anche semplicemente in un minestrone. Oppure provate a preparare questo patè di foglie di carote: velocissimo da preparare vi sorprenderà per il suo gusto, ricco e semplicemente delizioso.

Se poi andate un po’ di fretta e non avete tempo o voglia di preparare tartine o di abbrustolire del pane potete prendere dei pezzetti di crackers come ho fatto io e in men che non si dica avrete degli stuzzichini pronti in un attimo.

Provateli con i vostri ospiti…vi chiederanno sicuramente la ricetta 😉 e a quel punto starà a voi svelare o meno l’ingrediente segreto! 😀

Scopri qui la filosofia zero sprechi!

patè di foglie di carote
  • Preparazione: 20 Minuti
  • Cottura: Minuti
  • Difficoltà: Molto facile
  • Porzioni: 4 persone
  • Costo: Molto economico

Ingredienti

  • 30 g Foglie di carote
  • 40 g Formaggio fresco spalmabile
  • 15 g Mandorle
  • 20 g Pomodori secchi
  • 4 cucchiai Olio extravergine d'oliva
  • 1 cucchiaio Pangrattato
  • Sale
  • Curry (facoltativo)
  • Capperi (per decorare)
  • Acciughe (alici) (per decorare)
  • 2 Pacchetti di crackers (oppure tartine)

Preparazione

  1. patè di foglie di carote

    Prelevate le foglie delle carote eliminando i gambi, troppo duri. Lavatele e mettetele nel mixer assieme agli altri ingredienti: le mandorle, il formaggio, i pomodori secchi, il sale e, per dare un pizzico di sapore in più, la punta di un cucchiaino di curry.

  2. tartine di foglie di carote

    Aggiungete anche l’olio e una parte del pangrattato. Frullate e aggiungete il pangrattato poco per volta, fino ad ottenere una consistenza cremosa.

    Se il composto vi sembra troppo asciutto aggiungete un cucchiaio di acqua per volta (per evitare di aggiungere altro olio ma, se preferite, usando l’olio il patè sarà sicuramente più gustoso).

    Spalmate il patè così ottenuto su dei crostini o delle tartine oppure formate delle cnel e adagiatele su dei crackers o del pane abbrustolito.

    Decorate con dei capperini e con dei pezzetti di filetti di acciughe.

Ti piace Profumo di Vaniglia?

Se volete essere sempre aggiornati sulle nuove pubblicazioni, seguitemi anche sulle mie pagine social: Facebook , InstagramTwitter ,  Pinterest

Cibo per la mente

Il primo livello di sapienza è saper tacere, il secondo è saper esprimere molte idee con poche parole, il terzo è saper parlare senza dire troppo e male.
Si deve parlare solo quando si ha qualcosa da dire, che valga veramente la pena, o, perlomeno, che valga più del silenzio.

La donna della luce, Hernàn H. Mamani

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.