Crea sito

Pollo alla gonzaghesca, ricetta mantovana

Il pollo alla gonzaghesca o pollo alla Gonzaga è un piatto freddo originario di Mantova, una ricetta antica che risale addirittura al diciassettesimo secolo e all’estro culinario di Bartolomeo Stefani, che con questo ed altri piatti allietava la corte dei Gonzaga. Col passare dei secoli il pollo alla gonzaghesca si è naturalmente adattato al gusto e alla disponibilità delle famiglie mantovane, rimanendo purtuttavia molto vicino alla ricetta originale. Il pollo alla gonzaghesca è sostanzialmente un’insalata di pollo condita con un’emulsione di olio, aceto, vino e scorza di limone e arricchita dal gusto dolce dell’uvetta. Fresco e appetitoso, il pollo alla gonzaghesca ha attraversato i secoli per giungere fino alle nostre tavole, grazie anche alla riscoperta da parte di ristoratori della zona, sempre attenti alla tradizione culinaria del territorio, e si può facilmente proporre come piatto estivo, di semplice preparazione e anche abbastanza economico. Il pollo alla gonzaghesca ha bisogno di insaporirsi bene, perciò è consigliabile prepararlo con un po’ di anticipo (l’ideale sarebbe il giorno prima) e conservarlo in frigorifero fino a una ventina di minuti prima di servirlo. Ideale come secondo piatto freddo, il pollo alla gonzaghesca può costituire anche un piatto unico leggero, accompagnato da un po’ di insalata.

Pollo alla gonzaghesca ricetta mantovana il chicco di mais

Ricetta del pollo alla gonzaghesca

Ingredienti per 4 persone:

  • 800 g di petto di pollo
  • 1 carota
  • 1 costa di sedano
  • ½ bicchiere di vino bianco secco
  • 50 g di uvetta
  • 1 cucchiaino di zucchero
  • 4 cucchiai di olio extravergine di oliva
  • 4 cucchiai di aceto di mele o di vino bianco
  • Scorza di ½ limone non trattato
  • Sale qb
  • Pepe qb

Procedimento (preparazione: 15 min. cottura: 20 min.)

Per preparare il pollo alla gonzaghesca, iniziate mettendo sul fuoco una pentola capiente riempita di acqua fino a circa metà assieme alla costa di sedano e alla carota. Quando giunge ad ebollizione (1) salatela leggermente e unite il petto di pollo (2). Lasciate cuocere per circa 15 minuti se avete usato del petto di pollo a fettine, 20-25 se avete usato dei petti di pollo interi. Trascorso il tempo di cottura, spegnete il fuoco e lasciate raffreddare la carne nel suo brodo (3).

Pollo alla gonzaghesca ricetta mantovana il chicco di mais 1

Nel frattempo, occupatevi del condimento del pollo alla gonzaghesca: sciogliete lo zucchero nel vino (4), unitevi un cucchiaio si acqua tiepida e mescolate bene. La miscela che otterrete, usatela per far rinvenire l’uvetta (5). Quando il pollo si sarà raffreddato, sfilacciatelo con le mani (6).

Pollo alla gonzaghesca ricetta mantovana il chicco di mais 2

Trasferitelo in una zuppiera e unitevi l’uvetta (7), senza buttar via il liquido in cui l’avete fatta rinvenire. Preparate infine la salsa per il pollo alla gonzaghesca: emulsionate insieme l’olio, l’aceto, la scorza di limone e circa due terzi del liquido in cui avete fatto ammollare l’uvetta (8). Aggiungete anche sale e pepe e versate il condimento sul pollo alla gonzaghesca (9). Mescolate con cura, coprite con un coperchio e fate riposare in frigorifero per qualche ora, meglio ancora per un’intera notte, ricordandovi di tirarlo fuori una ventina di minuti prima di servirlo.

Pollo alla gonzaghesca ricetta mantovana il chicco di mais 3

Servite il pollo alla gonzaghesca guarnito con un po’ di scorza di limone grattugiata e di pepe macinato al momento.

Nota: con lo stesso procedimento del pollo alla gonzaghesca potete preparare anche  altra carne bianca, come il cappone e il tacchino

Se ti è piaciuta la ricetta del pollo alla gonzaghesca segui il Chicco di Mais anche su Facebook, Twitter e Google+!

4 Risposte a “Pollo alla gonzaghesca, ricetta mantovana”

  1. E’ vero! La ricetta si presta proprio per la consumazione di questa pietanza in questi giorni afosi. Gli ingredienti lasciano intuire freschezza e gusto! ottimo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.