Concia di zucchine, ricetta ebraico-romanesca

La concia di zucchine è un contorno molto semplice e gustoso, una ricetta che proviene dalla tradizione gastronomica ebraica romana e che in città è possibile gustare nei numerosi ristoranti del ghetto e non solo. La concia di zucchine, tra le altre cose, richiama molto da vicino alcune ricette simili diffuse nella cucina di altre regioni, come le napoletane zucchine a scapece o le zucchine marinate presenti un po’ in tutta Italia. Con qualche piccola differenza nell’esecuzione e nel condimento, la concia di zucchine mantiene una sua identità territoriale che spero di onorare al meglio con questa mia ricetta. Come dicevo la concia di zucchine è un piatto semplicissimo da preparare, che va servito freddo e preferibilmente dopo 24 ore di riposo e marinatura. L’ingrediente base sono ovviamente le zucchine, di tipo romanesco, ossia quelle scanalate e dalla buccia verde chiaro. Altro ingrediente fondamentale per la concia di zucchine è la menta, o meglio ancora la mentuccia romana, che dona alla concia di zucchine un aroma delicato e molto particolare. Assieme alla mentuccia, la concia di zucchine viene aromatizzata con prezzemolo e aglio, che potete tritare finemente oppure distribuire sulla concia in pezzi grandi e riconoscibili, in modo da poterlo scansare. La concia di zucchine è un contorno appetitoso e versatile, che si adatta bene ad accompagnare sia piatti di carne che di pesce.

concia di zucchine ricetta ebraico romanesca il chicco di mais

Ricetta della concia di zucchine

Ingredienti per 4-6 persone:

  • 1 kg di zucchine romanesche
  • Un bel ciuffetto di mentuccia romana oppure di menta
  • Un bel ciuffetto di prezzemolo
  • 2-3 spicchi di aglio
  • Abbondante olio per friggere
  • 3-4 cucchiai di aceto di vino bianco
  • Un pizzico di sale

Procedimento (preparazione: 10 min. cottura: 15 min.)

Per preparare la concia di zucchine, iniziate lavando e asciugando bene le zucchine; spuntatele e tagliatele a rondelle trasversali e non eccessivamente sottili (1). Lavate e asciugate menta e prezzemolo, quindi tritateli al coltello oppure in un mixer (2). Scaldate abbondante olio per friggere in una padella (3).

concia di zucchine ricetta ebraico romanesca il chicco di mais 1

Quando l’olio è ben caldo, iniziate a friggere le zucchine (4) poche per volta in modo che non si attacchino e che la temperatura dell’olio non si abbassi eccessivamente. Cuocetele per 2-3 minuti, girandole spesso, finché non saranno dorate. Scolatele quindi con un mestolo forato (5) e fatele asciugare su un foglio di carta assorbente (6).

concia di zucchine ricetta ebraico romanesca il chicco di mais 2

Salatele leggermente e disponetele una accanto all’altra in recipiente dai bordi alti, condendole con un po’ di trito di menta e prezzemolo e con qualche pezzetto di aglio (7). Continuate a friggere le zucchine poche per volta e man mano che le scolate, salatele e disponetele a strati nel recipiente, condendo ogni strato con il trito di erbe e con i pezzetti di aglio. Alla fine irrorate il tutto con 3-4 cucchiai di aceto (8). La quantità di aceto varia un po’ a seconda dei gusti. Quando la concia di zucchine sarà fredda, coprite il recipiente con un foglio di pellicola e lasciate riposare in frigorifero almeno per 4 ore, meglio ancora un’intera giornata. Tirate fuori dal frigorifero la concia di zucchine 30 minuti prima di servirla.

concia di zucchine ricetta ebraico romanesca il chicco di mais 3

Servite la concia di zucchine a temperatura ambiente, come contorno a piatti di carne o di pesce.

Se ti è piaciuta la ricetta della concia di zucchine segui il Chicco di Mais anche su Facebook, Twitter e Google+ e clicca qui per scoprire tutti i piatti della cucina romana!

Precedente Trecce di pane senza glutine, ricetta Successivo Pasta con funghi e cozze, ricetta

3 commenti su “Concia di zucchine, ricetta ebraico-romanesca

  1. 40SCALINI il said:

    Una dimostrazione in più che anche una ricetta semplice richiede quel tanto di amore e cura, ingrediente che non può essere inventato da un momento all’ altro.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.