Crostata di frolla ripiena con crema alla ricotta

Crostata con nuova frolla. Ormai è diventata una sfida personale. Partendo dal presupposto che i dolci, sono per me, uno “scoglio” data la precisione che richiedono nel dosaggio e nella preparazione, mi sono incaponita. Sto cercando di perfezionare la mia pasta frolla per crostata, provando nuove combinazioni. Vorrei una frolla “scioglievole” che si fonda perfettamente con il suo ripieno ad esaltarne il gusto. Questa crostata di frolla ripiena si avvicina molto per consistenza a quello che sto cercando. Mi ha soddisfatta e la propongo con gioia a tutti voi che mi leggete.

Ingredienti per una tortiera da 20-22cm di diametro: 250 gr farina 0, 125 gr burro freddo, 125 gr zucchero semolato, 2 tuorli, 2 cucchiai di liquore Strega, i cucchiaino di estratto di vaniglia.

Per la crema: 250 ml latte intero, 3 tuorli, 65 gr zucchero semolato, 25 gr fecola di patate, la scorza di 1 limone, 1 cucchiaino di estratto di vaniglia, 130 gr di ricotta vaccina.

Per la decorazione: mandorle a lamelle e zucchero semolato

In una ciotola sistemare la farina, il burro freddo a pezzi, lo zucchero, lo strega e l’estratto di vaniglia. Iniziare ad impastare.

Aggiungere i tuorli e continuare ad impastare fino a formare una palla di frolla. La pasta dovrà risultare molto maneggevole e morbida, non dura o secca. Lasciate riposare in frigo mentre preparate la crema.

Scaldate il latte in un pentolino con l’estratto di vaniglia. In un altro pentolino mescolate le uova, lo zucchero e la fecola. Aggiungete il latte caldo e continuate a mescolare fino a fare addensare la crema. Lasciatela poi freddare prima di inglobare la ricotta e la scorza di limone grattugiata.

Stendere un pò più di metà della frolla tra due fogli di carta da forno, io la stendo abbastanza sottile. Staccare dal foglio superiore e foderare la tortiera con la base. Bucherellate la frolla con i rebbi di una forchetta e versate la crema. Stendete la seconda parte della frolla molto, molto, sottile e ricoprite la torta. Sistemate i bordi sigillandoli. Coprite con una spolverata di zucchero e le lamelle di mandorla.

Infornate in forno caldo statico a 180° per 40 minuti, poi controllate il colore della frolla. Se non è ancora ben cotta aggiungete 10 minuti di cottura.

Sfornate e lasciate freddare prima di ser vire. Da conservare in frigo.

Pubblicato da cookinprogress

Il mio nome è Monica e mi piace cucinare, autodidatta istintuale. Ci si prova senza prendersi troppo sul serio...

Enjoy this blog? Please spread the word :)