Crea sito

Pesce stocco con patate e pomodoro alla calabrese

Il pesce stocco con patate e pomodoro alla calabrese è un tipico piatto di questa regione, molto gustoso e saporito con aggiunta di capperi e olive verdi calabresi. Al sud si usa cucinarlo tanto sia d’estate che d’inverno, oggi vi propongo questa ricetta molto invitante che si cucina anche la vigilia di natale con aggiunta di cavolfiore e viene chiamato “pesce stocco alla ghiotta” .
La mia versione è una ricetta di famiglia un piatto davvero molto invitante dove con questa ricetta si ottiene un primo e secondo piatto, il sughetto molto succulento è ottimo per ricavarci anche un buon piatto di spaghetti o meglio ancora se usate dei tagliolini freschi.
Seguite bene la ricetta e tutti i passaggi e se non trovate lo stoccafisso già pronto potete sostituire con del baccalà ammollato e dissalato da tanti giorni.


Nel blog trovate anche: frittelle di stocco– stoccafisso grigliato– pasta con stoccafisso e fiori di zucca
Leggi anche le ricette col baccalà
  • DifficoltàBassa
  • CostoMedio
  • Tempo di preparazione15 Minuti
  • Tempo di cottura45 Minuti
  • Porzioni4 persone
  • CucinaItaliana

Ingredienti per il pesce stocco con patate e pomodoro alla calabrese

  • 600 gStoccafisso
  • 4Patate
  • 1Cipolla
  • 1 vasettoPomodori pelati
  • 2 cucchiaiCapperi
  • 20Olive verdi
  • 1 ramettoPrezzemolo
  • 1Peperoncino
  • q.b.Olio di oliva
  • q.b.Sale
  • q.b.Pangrattato aromatizzato

Strumenti

  • Casseruola

Preparazione per il pesce stocco con patate e pomodoro alla calabrese

  1. Per la preparazione di questa ricetta iniziate a pelare le patate, poi lavate e tagliate a spicchi, mentre mezza patata la tagliate a piccoli cubetti. Tagliate il filetto di pesce stocco in tanti pezzi di cui uno piccoli a cubetti.
    Prendete una capiente casseruola versate abbondante olio di oliva e soffriggete per qualche minuto la cipolla tagliata a julienne sottile, aggiungete gli spicchi di patate rosolate ancora per qualche minuto e poi versate  la polpa di pomodoro, mescolate bene aggiungete 2 bicchieri di acqua e portate a metà cottura per 20 minuti circa.

  2. Trascorsi i 20 minuti le patate risultano ancora al dente quindi inserite i pezzi di filetti di pesce stocco e i cubetti di pesce e patata che servono alla fine per rendere il sugo più denso, per condire anche la pasta; continuate con qualche ciuffo di prezzemolo, i capperi, le olive e il peperoncino, mescolate bene, aggiungete ancora un pò di acqua e il sale. Continuate la cottura per altri 15/20 minuti, senza restringere troppo, lasciando un pò di sugo per il condimento della pasta.
    A fine cottura, togliete i filetti di pesce stocco con le patate e un pò di sugo e trasferitele in una pirofila da portata.

  3. Per la cottura e condimento della pasta:
    in una pentola portate a bollore dell’acqua, salate e cuocete gli spaghetti ( il peso lo calcolate in base alle vostre abitudini). Nel frattempo tostate un pò di pangrattato aromatizzato con aglio, prezzemolo tritato e grana in un padellino. Una volta cotta la pasta, scolate, versate nel sugo rimasto, aggiungete il pangrattato abbrustolito, ciuffetti di prezzemolo fresco, amalgamate bene e servite.
    Ecco il primo e secondo piatto di stocco pronti.
    Vedi anche frittelle di stocco– stoccafisso grigliatopasta con stoccafisso e fiori di zucca
    Leggi anche le ricette col baccalà

Consigli

Informazione web

Il merluzzo pescato nei Paesi del Nord Europa viene accuratamente selezionato. I merluzzi più grossi, dopo essere stati puliti vengono salati ed essiccati, diventeranno baccalà. Quelli di media grandezza, i migliori vengono appesi su impalcature di legno per essiccarli al sole e alla gelida pulita aria artica, e diventeranno Pesce stocco o Stoccafisso, che nel meridione d’Italia viene chiamato comunemente “STOCCO” .

Alla fine di questo processo di conservazione naturale, il pesce viene importato in Italia per essere trasformato in alimento di gran pregio, da prodotto duro e secco in alimento commestibile è necessario eseguire una lavorazione esclusivamente artigianale, consistente nella pulizia e nella messa in ammollo, in passaggi successivi e per diversi giorni, in acqua corrente di buona qualità.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da annaelasuacucina

Cuoca per passione... le mie ricette dal dolce al salato sono quelle che preparo giornalmente per la mia famiglia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.