Frutta e verdura che aiutano la dieta

verdure

Ecco un piccolo aiuto per chi è a dieta dopo le feste. Vi propongo frutta e verdura utili ad eliminare le “intossicazioni”, ma anche alimenti che possono darci energia, nonostante la diminuzione calorica introdotta quotidianamente.
Dopo le feste o comunque dopo un periodo di esagerata e sregolata alimentazione è sempre difficile rimettersi in carreggiata. In effetti durante quei giorni di “festa” gli strappi alla regola sono frequenti, soprattutto perché “rompe” dire e ricordare continuamente che siamo a dieta. Ho studiato Scienze dell’alimentazione parecchi anni, ma non sono una dietologa. Ecco il motivo per cui non sto qui a scrivere una dieta giorno per giorno, ma voglio solo lasciarvi qualche piccolo “trucchetto” per smaltire e sentirsi sazie ed in forma allo stesso tempo.

Pompelmo per disintossicarsi (26 Cal/100 g)

Il pompelmo è ricco di selenio e zinco che stimolano l’intero metabolismo, aiutando pancreas e fegato a svolgere al meglio le loro funzioni. La vitamina C e le vitamine del gruppo B aiutano, inoltre, l’organismo ad eliminare le tossine, fornendo nel contempo energia psicofisica. E’ ideale da consumare a colazione o a merenda durante le diete dimagranti e disintossicanti. Il pompelmo è l’unico agrume che non proviene dall’Asia Sudorientale ma dall’Asia Centrale. La varietà rosa è quella più popolare e richiesta.

Porri: via le tossine ( 30 Cal/100 g)

porri contengono molti composti solforati e fosforo che insieme stimolano la diuresi e aiutano fegato e intestino a liberarsi dalle tossine, offrendo, oltre ad una maggiore vitalità psicofisica, anche la pelle più luminosa e tonica. Un ampio ventaglio di vitamine B e K completano il quadro salutistico e nutrizionale di questi ortaggi che sono particolarmente consigliati ai vegani e ai vegetariani.

Cavolfiore romano: energia per chi è a dieta (25 Cal/100 g)

Il cavolfiore romano è una varietà di cavolfiore dalla testa appuntita a forma di piramide  verde chiaro. Rispetto agli altri cavolfiori ha tempi di cottura inferiori. Grazie alle sue proprietà sazianti è in prima linea per combattere i chili di troppo. Fonte di acido folico, inoltre, sostiene l’intero organismo nelle diete ipocaloriche, aumentando l’energia psicofisica. E’ ideale anche in caso di  colesterolo e trigliceridi elevati.

Noci per proteggere il cuore (580 Cal/100 g)

Le noci sono protettive del cuore e migliorano la fluidità del sangue grazie sia ai particolari acidi grassi contenuti sia all’aminoacido arginina di cui sono ricche. Tra le diverse varietà di frutta secca sono, inoltre, le più efficaci a contrastare il colesterolo. Una merenda o colazione ideale per le persone sopra i 50 anni, per le donne in gravidanza e per gli sportivi, grazie alla duplice azione energizzante e protettiva del cuore.

Finocchi: un aiuto alla digestione ( 9 Cal/100 g)

finocchi consumati sia crudi che cotti, sono un valido pronto soccorso a tavola, per stabilire la salute all’intero apparato digerente e aiutare a perdere peso. Ricchi in fibre particolarmente attive, sono in grado di eliminare le tossine e dare un immediato senso di sazietà.

Arance: tossine ko (34 Cal/100 g)

Le arance, oltre che per il loro alto contenuto di vitamina C, sono decantate anche come frutti disintossicanti. Recenti studi scientifici hanno, infatti, scoperto che le pectine contenute sono in grado di legarsi ai sali biliari nel colon, attivando così la depurazione di tutto l’organismo.

Zucca: glicemia sotto controllo (18 Cal/100 g)

La zucca ha marcate proprietà antidiabetiche come rileva un’importante ricerca realizzata da un gruppo di scienziati del Massachusetts. Grazie, infatti, alla combinazione di zinco, fosforo e beta carotene, mantiene stabile la glicemia per lungo tempo. Inoltre questo ortaggio è utile per chi  soffre di acidità di stomaco e colite, grazie alla presenza di mucillaggini e una sostanza chimica chiamata cucurbitina, che ha un’azione disinfettante e rilassante sull’intestino.

Pere: il dolce della dieta (35 Cal/100 g)

Sono molte le varietà antiche di pere che si possono trovare in questa stagione. Le pere sono un frutto molto adatto da consumare quando si è a dieta, in quanto saziano e contengono fosforo e potassio che hanno una forte azione diuretica.

Precedente Polpo e patate con dressing al basilico e limone Successivo 5 porzioni al giorno di frutta e verdura

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.