Tordi alla salvia

I tordi alla salvia sono un piatto saporito che potete preparare esclusivamente a chi ama i sapori della selvaggina. Io, dopo varie ricerche, per andare sul sicuro, ho deciso di affidarmi alla ricetta “276. PICCIONI IN UMIDO” di Artusi, (nell’indice, alla voce Tordi in umido, rimandava a quella dei Piccioni). Le altre presenti nel suo ricettario erano “Tordi arrosto” (ovvero allo spiedo) “Tordi in salmì” (occorreva pestare le teste nel mortaio… non mi sentivo di farlo). Dimenticavo… i tordi disossati in gelatina non li ho neanche presi in considerazione! Una procedura lunga e con tanti ingredienti difficili per me da reperire.

tordi alla salvia

Quindi con orgoglio vi propongo la ricetta dei Tordi alla salvia (vi ripeto, per chi non lo sapesse che la selvaggina non la cerco di mia spontanea volontà, ma ci viene donata, e poi a me dispiace non onorarla al meglio possibile). Potete cucinarli anche il giorno prima, così si insaporiscono meglio e la carne diventa ancora più tenera. Sono grandi come i passerotti ed hanno il petto piuttosto sviluppato.

Pensate che per i Greci il tordo era così prezioso che era proibito ai servi di mangiarne. I Romani gareggiavano coi poeti a magnificarlo, a sollevarlo ai primi onori. Lucullo aveva sempre Tordi cantori ingabbiati sulle finestre ed ogni giorno Tordi cotti sulle mense, i quali prima solleticavano le narici con il loro profumo, poi deliziavano il palato con il loro sapore. Orazio dopo averli gustati esclamò: “Nil melius Turdo…”

Quindi non indugiate, come ho fatto io per mesi e mesi, prima di decidermi a cucinarli, con questa facile ricetta sia mio marito che mio figlio si sono leccati i baffi! E anche mia madre, una delle mie migliori critiche e guide in cucina, ha apprezzato molto: mi ha riferito che se li è gustati ad ogni bocconcino, ricordando vecchi tempi!  In effetti in una vita non si hanno molte occasioni per assaporare certi cibi…

Precisazioni: la ricetta di Artusi purtroppo non contiene le quantità precise degli ingredienti e quindi mi sono servita della mia esperienza, ma fidatevi tranquillamente perché, come vi ho già detto è riuscita molto bene. Inoltre  io ho aggiunto il vino bianco. I tordi mi sono stati consegnati congelati ed erano già stati eviscerati e aperti sul petto, così come li vedete nella foto. In cottura si sono poi “richiusi”. Ed ora buon lavoro!

Ricetta Tordi alla salvia

Ingredienti per 3-4 persone:

  • 10 tordi (i miei pesavano circa 500 g)
  • 10 foglie di salvia
  • 3-4 fettine di prosciutto grasso e magro (io l’ho tagliato a striscioline)
  • 40 g (4 cucchiai circa) di olio e.v.o.
  • 400 ml circa di brodo
  • 50 ml di vino bianco secco
  • 20 g di burro
  • sale e pepe q.b.
  • il succo di mezzo limone
  • 4-10 fette di pane (possibilmente cotto a legna) da abbrustolire

tordi alla salvia piatto limone
Preparazione:

guarnite i tordi con le foglie di salvia intere e poneteli in un tegame sopra al prosciutto a striscioline e conditeli con olio, sale e pepe.

tordi alla salvia tegame

Fateli rosolare a fuoco allegro girandoli quando occorre e, quando avranno preso colore da tutti i lati sfumate con il vino bianco, quindi quando sarà evaporato aggiungete il burro e tirateli a cottura con il brodo a tegame coperto e fuoco dolce. Ci vorrà almeno un’ora e mezza. Fate attenzione a far rimanere il sugo di cottura. Prima di ritirarli dal fuoco spremeteci sopra il succo di limone e adoperate il loro sugo per servirli con fette di pane abbrustolite poste sotto.

NEWSLETTER RICETTE DI CAMPAGNA
Per non perdere nessuna ricetta iscriviti alla newsletter: clicca qui

Pubblicato da Raffa

Le ricette sono come la vita che scorre e si trasforma. Prendono vita nell'istante in cui le prepari: mai uguali, basta variare semplicemente il sale o le quantità, seguendo l'istinto del momento... Insomma un mondo affascinante e ricco di scoperte continue...

3 Risposte a “Tordi alla salvia”

  1. Padella di qualita’ ,goccio di olio d’oliva incoperchiare ,e lasciare cuocere piano,quando son belli rosolati che mancano 5 minuti a fine cottura si mette ginepro e salvia e un cucchiaio di vino bianco si fa evaporare e si salano a tavola,altra cosa importantissima i tordi non vanno lavati assolutamente .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.