Paté di sgombro allo zenzero

Il Paté di sgombro allo zenzero è un delizioso antipasto particolarmente adatto ad essere spalmato su piccoli crostini o anche semplicemente, come ho fatto io, su crackers.

E’ il risultato, a lungo cercato, per preparare due piccoli sgombri, che avevo congelato in attesa dell’occasione giusta.

Così mi sono tornati in mente qualche giorno fa, quando avevo voglia di qualcosa di appetitoso e sfizioso per arricchire la solita cena.

Il mio Paté di sgombro allo zenzero è veloce da preparare: si fanno prima sobollire per 10 minuti gli sgombri, poi una volta tiepidi si spinano e si frullano brevemente con olio, cipollotto, capperi e formaggio cremoso.

Lo sgombro è un pesce azzurro economico, ricco di proprietà nutrizionali: omega-3, proteine, sali minerali e vitamine (tra cui la D). Ideale per gli sportivi (tra cui mio figlio) e adatto ad anziani e bambini. Ha poche spine e una carne morbida, appetitosa e saporita.

Inoltre l’apporto calorico di 100 grammi di sgombro è molto alto, 190 calorie. Possiede grassi “buoni” per il nostro organismo.

Una curiosità trovata online a proposito del nome maccarello, con cui è conosciuto (ma anche lacerto e ciortone), che sembra derivare dal termine francese maquereau che significa ruffiano. Questo è dovuto al fatto che gli sgombri durante le migrazioni si uniscono a branchi di aringhe e calamari favorendone la riproduzione.

Paté di sgombro allo zenzero
  • Preparazione: 10 Minuti
  • Cottura: 10 Minuti
  • Difficoltà: Bassa
  • Porzioni: 4-6 persone
  • Costo: Economico

Ingredienti

  • Sgombri 250 g
  • carota 1
  • Sedano 1 costa
  • cipolla (piccola) 1
  • limone 1
  • Cipollotto fresco (tritato) 1 cucchiaino
  • Capperi sott'aceto 1 cucchiaino
  • Zenzero fresco 1 cucchiaino
  • Formaggio fresco spalmabile 50 g
  • Olio extravergine d'oliva q.b.
  • Sale q.b.
  • Pepe q.b.
  • Olive nere (per decorare) q.b.
  • Sottaceti (per decorare) q.b.

Preparazione

Paté di sgombro allo zenzero

  1. Paté di sgombro allo zenzero

    In un tegame, con la quantità di acqua adeguata ad immergere gli sgombri, inserite la carota pulita, la costa di sedano, la cipolla e un pezzo di limone.

    Immergete gli sgombri precedentemente eviscerati e lavati e fate sobollire a fuoco dolce per circa 10 minuti.

    Lasciate intiepidire prima di spinare e togliere eventualmente la pelle scura se spessa.

  2. Paté di sgombro allo zenzero

    Mentre gli sgombri si lessano preparate i capperi scolati e sciacquati sotto l’acqua, tritati.

    Tritate anche il cipollotto, grattugiate la scorza del limone per ricavarne circa un cucchiaino. Sbucciate un pezzettino di zenzero fresco e grattugiatelo.

    Quindi inserite in un mixer il formaggio cremoso e tutti gli ingredienti preparati, gli sgombri e un po’ di olio evo. Azionate l’apparecchio, controllate la cremosità e aggiungete, se serve altro olio. Infine salate e pepate.

    Versate infine il paté in un contenitore chiudete e lasciate in frigo per almeno un paio d’ore prima di servire.

    Al momento di portare in tavola, spalmate su crackers o crostini e decorate con olive nere e sottaceti a piacere.

Note

Per non perdere nessuna ricetta iscriviti alla newsletter: clicca qui

Visita la pagina Facebook Ricette di Campagna e segui le mie ricette cliccando “mi piace” !

Puoi seguirmi anche su PinterestInstagram e Twitter!

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da Raffa

Le ricette sono come la vita che scorre e si trasforma. Prendono vita nell'istante in cui le prepari: mai uguali, basta variare semplicemente il sale o le quantità, seguendo l'istinto del momento... Insomma un mondo affascinante e ricco di scoperte continue...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.