Crea sito

MINESTRA di PATATE E LENTICCHIE

 

La minestra di patate e lenticchie è un primo piatto ricco, corposo, gustosissimo e perfetto per le fredde serate invernali.

Le lenticchie sono un legume antichissimo e davvero salutare che abbiamo un po’ relegato al ruolo di piatto per le feste e per il primo giorno dell’anno ma che nascondono numerose proprietà; sono infatti povere di grassi ma contemporaneamente sono anche un alimento nutriente e ricco di ferro, proteine e carboidrati.

Non solo ingrediente portafortuna quindi! A proposito di fortuna…lo sapete questa fama di portare fortuna le lenticchie se la trascinano già dai tempi romani? Era consuetudine infatti, nell’antica Roma, cedere in dono una piccola borsa di cuoio contenente lenticchie come gesto bene augurante. Da questa usanza, fondata sull’augurio e sulla speranza che potessero poi trasformarsi in denaro, è derivata l’odierna idea di considerare questo legume un simbolo di prosperità economica.

minestra di patate
  • DifficoltàMolto facile
  • CostoMolto economico
  • Tempo di preparazione20 Minuti
  • Tempo di cottura1 Ora
  • Porzioni4-5 persone
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 270 gLenticchie secche
  • 250 gPatate
  • 150 gPassata di pomodoro
  • 200 gPancetta (a dadini)
  • 1 lBrodo
  • 160 gDitaloni Rigati
  • 1Scalogno
  • 1 spicchioAglio
  • 2 cucchiaiOlio
  • Vino rosso (per sfumare)
  • Rosmarino

Preparazione

  1. Lavate le lenticchie con acqua fresca e controllate che non siano presenti sassolini o altre impurità.

    Mettete sul fuoco 1,5 litri di acqua con 2 cucchiaini di dado fatto in casa. In alternativa potete preparare un brodo vegetale oppure utilizzare un dado di commercio e regolare poi la minestra aggiungendo un pizzico di sale.

  2. Preparate un soffritto con l’olio e lo scalogno tritato. Mettete anche lo spicchio di aglio; io preferisco metterlo intero ed eliminarlo in un secondo momento. Se non vi infastidisce il suo sapore potete anche tritarlo assieme allo scalogno.

  3. Aggiungete i dadini di pancetta e fatela rosolare quindi sfumate con il vino rosso e lasciatelo evaporare quasi completamente. Eliminate lo spicchio di aglio e aggiungete le lenticchie. Fatele tostare leggermente proprio come se steste preparando un risotto.
    Versate circa un terzo di brodo e la passata di pomodoro, mescolate e lasciate riprendere il bollore. Coprite con un coperchio e abbassate la fiamma.
    Intanto sbucciate le patate, lavatele e tagliatele a dadini.

  4. Aggiungetele alle lenticchie e unite anche del rosmarino tritato grossolanamente.
    Aggiungete anche la parte restante del brodo e proseguite la cottura per circa 45 minuti.
    La minestra di patate e lenticchie a questo punto è quasi pronta: mettete i ditaloni e lasciateli cuocere (ci vorranno circa 10-12 minuti, controllate sulla confezione).
    Servite subito nei piatti e completate con un filo di olio extravergine.

  5. minestra patate e lenticchie

Cibo per la mente

L’ottimismo è uno dei fattori più importanti per Vivere Felici.
Si tratta né di nutrire false speranze, né di negare la propria condizione.
Gli ottimisti sono semplicemente coloro che guardano al futuro con desiderio, il genere di persone che si sveglia al mattino pensando: “Chissà come mi godrò questa giornata. Non vedo l’ora di scoprire cosa mi capiterà di bello.” Gli ottimisti creano e alimentano le proprie aspettative e queste aspettative, sono un fattore chiave per produrre il cambiamento.

Pnl per il benessere, Richard Bandler

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.