Crea sito

Scarcella pugliese

La scarcella pugliese (chiamata anche corrucolo) è il dolce pugliese forse più famoso del periodo pasquale. E’ un dolce molto antico e, come tale, ha ingredienti semplicissimi ed economici. Anche la preparazione dell’impasto è facilissimo..insomma, le nostre nonne non si complicavano certo la vita! Il risultato però è un dolce buonissimo, genuino, colorato e bello anche da regalare nel periodo pasquale!

C’è da dire, però, che ogni paese pugliese ha la sua versione particolare: c’è chi la fa ripiena di marmellata, chi la ricopre con la glassa, chi la fa a forma di colomba, di campana, di corona intrecciata circolare..insomma “paese che vai, scarcella che trovi!”. Ciò che accomuna tutte le versioni della scarcella pasquale è che sono tutte molto colorate, decorate con codette e zuccherini, con ovetti di cioccolato o uova fresche..in ogni caso, è un dolce facile e buonissimo!
Quella che vi propongo io è la versione tradizionale di Bari, una ricetta di famiglia che viene preparata ogni anno in occasione del periodo pasquale!
Provatelo e ne rimarrete conquistati! Bene, passiamo alla ricetta e vediamo insieme come si prepara la scarcella o corrucolo pugliese!

Per la preparazione della scarcella di pasqua pugliese potete avvalervi del Bimby, di una planetaria o di una impastatrice qualsiasi, ma se preferite, potete preparare l’impasto anche a mano, anche perchè è una ricetta semplicissima, la pasta frolla si prepara in un attimo! Se vi interessano idee da copiare per Pasqua e Pasquetta, potete dare un’occhiata al mio MENU’ DI PASQUA FACILE ED ECONOMICO, Ricette per pranzi all’aperto e scampagnate, Ricette di focacce e pizze rustiche – Raccolta di ricette, Riciclare uova di Pasqua – 20 ricette facili per smaltire il cioccolato.

Seguimi anche su FacebookInstagram – Twitter –  Pinterest 
TORNA ALLA HOME.

scarcella pugliese
  • DifficoltàMolto facile
  • CostoMolto economico
  • Tempo di preparazione25 Minuti
  • Tempo di riposo10 Minuti
  • Tempo di cottura30 Minuti
  • Porzioni8-10 persone
  • Metodo di cotturaForno
  • CucinaRegionale Italiana
314,06 Kcal
calorie per porzione
Info Chiudi
  • Energia 314,06 (Kcal)
  • Carboidrati 56,02 (g) di cui Zuccheri 16,77 (g)
  • Proteine 8,92 (g)
  • Grassi 7,62 (g) di cui saturi 1,70 (g)di cui insaturi 1,09 (g)
  • Fibre 1,28 (g)
  • Sodio 191,61 (mg)

Valori indicativi per una porzione di 100 g elaborati in modo automatizzato a partire dalle informazioni nutrizionali disponibili sui database CREA* e FoodData Central**. Non è un consiglio alimentare e/o nutrizionale.

* CREA Centro di ricerca Alimenti e Nutrizione: https://www.crea.gov.it/alimenti-e-nutrizione https://www.alimentinutrizione.it ** U.S. Department of Agriculture, Agricultural Research Service. FoodData Central, 2019. https://fdc.nal.usda.gov

Ingredienti della scarcella pugliese

  • 500 gfarina 00
  • 120 gzucchero
  • 3uova
  • 50 golio extravergine d’oliva
  • 50 glatte (tiepido)
  • scorza di limone (grattugiata di 1 limone)
  • 10 gammoniaca per dolci
  • 1 pizzicosale

Per guarnire e decorare:

  • 2uova (una per decorare e l’altra per spennellare)
  • q.b.codetta colorata
  • q.b.granella di zucchero
  • q.b.zucchero a velo

Strumenti per preparare le scarcelle pugliesi

  • Ciotola
  • Pennello
  • Teglia
  • Bilancia pesa alimenti

Preparazione della scarcella pugliese

La preparazione della scarcella pugliese (che viene anche chiamata corrucolo) è davvero molto semplice. Vediamola insieme.
  1. In una ciotola capiente mettete la farina, lo zucchero, un pizzico di sale e l’olio. Amalgamate gli ingredienti.

    Unite poi le uova e la buccia grattugiata del limone.

  2. Sciogliete l’ammoniaca in 50 g di latte tiepido, mescolando bene con un cucchiaino e aggiungetelo a filo all’impasto.

  3. Amalgamate e lavorate gli ingredienti fino ad ottenere un panetto liscio, che farete riposare per circa 10 minuti in frigorifero.

  4. A questo punto procedete alla preparazione della scarcella pugliese: potete creare dei grossi biscotti, anche di 18-20 centimetri a forma di colomba, di campana o di coniglietti o fare delle piccole ghirlande intrecciate come ho fatto io. In questo caso dividete l’impasto in 3 e create 3 cilindri di circa 280 g l’uno. intrecciateli tra di loro e date una forma circolare.

  5. Vi avanzerà circa 50 gr di pasta frolla, con cui farete delle striscioline sull’uovo decorativo.

    Trasferite la vostra scarcella o corrucolo pugliese su una teglia foderata di carta forno. Nel punto di congiunzione delle due estremità mettete un uovo crudo e fermatelo con due striscioline di pasta, formando una croce.

  6. Sbattete poi il secondo uovo e spennellate tutta la superficie. Decorate con codette e zuccherini colorati e con granella di zucchero.

  7. Infornate in forno già caldo a 170° per circa 30 minuti se preparate la ghirlanda (in questo caso lo spessore della scarcella è maggiore e quindi ha bisogno di più cottura); se, invece, preparate la scarcella a forma di grosso biscotto ( che sia a forma di colomba, di campana o di coniglietto), basteranno anche 20 minuti. In ogni caso, sarà pronta quando comincerà a dorarsi, quindi regolatevi anche con il vostro forno.

  8. Lasciate raffreddare completamente e terminate la vostra scarcella o corrucolo pugliese con una spolverata di zucchero a velo.

    La scarcella si mantiene fresca per qualche giorno. Se la preferite più morbida, vi consiglio di prepararla il giorno prima. Provatela, è davvero un dolce pasquale squisito!

Note:

  1. L’ammoniaca per dolci, in fase di cottura, sprigiona un odore acre e pungente. Non preoccupatevi, perchè è assolutamente normale.

    A fine cottura quell’odore scomparirà del tutto e non si sentirà assolutamente alcun sapore nel dolce.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.