Muffin integrali alle mele

I muffin integrali alle mele sono dei dolci perfetti per la prima colazione o la merenda, adatti a tutti, ma soprattutto a chi ha un occhio in più al benessere e alla linea.

Questi muffin, infatti, sono preparati con mele, zucchero di canna, pochissimo olio di semi, farina integrale e con l’aggiunta di crusca d’avena, venuta alla ribalta negli ultimi anni grazie alla ormai famosissima dieta Dukan, ma talmente buona dal punto di vista nutrizionale e dei benefici che apporta, che dovrebbe entrare di diritto nell’alimentazione quotidiana di tutti noi.

La crusca d’avena, infatti, tra le tante proprietà, ha quello di essere ricca di proteine e di avere un basso indice glicemico, il che significa che riesce a dare energia a lungo termine e a non far sentire fame entro il breve periodo. In più è ricchissima di acido folico (importantissimo soprattutto in gravidanza) e vitamine, ha la capacità di abbassare il colesterolo “cattivo” e di ridurre l’assorbimento dei grassi e zuccheri, oltre ad aiutare il transito intestinale e a mantenere a lungo il senso di sazietà..capite bene, allora, quanto sia importante consumare crusca d’avena nella nostra dieta! Reperirla è semplice, si trova su Amazon , nei supermercati e ipermercati (in genere si trova questa), ma anche in farmacia, in erboristeria e nei negozi biologici!

In ogni caso, se voleste provare questi muffin integrali, ma non avete la crusca d’avena, potete sostituirla con pari quantità di farina integrale o di farina d’avena.

E a proposito di farina integrale, voglio fare una precisazione: molto spesso le farine integrali che si trovano nei supermercati, anche di marche conosciute, non sono “vere” farine integrali, ma molto spesso sono farine bianche a cui viene aggiunta la crusca. Ve ne accorgete facilmente, perchè il colore della farina è chiaro e si vedono chiaramente i pezzettini di crusca. Prediligete, pertanto, farine biologiche di ottima qualità: il loro colore è più scuro e la crusca è perfettamente miscelata al resto della farina. Costano qualche centesimo di più , ma anche dal punto di vista del sapore, sono nettamente migliori (con le farine integrali “farlocche”, nel prodotto finito si sente molto il sapore della crusca) ed in più sarete sicuri che non contengono pesticidi, cosa molto importante, visto che la farina integrale viene fatta utilizzando anche la parte esterna del grano.

Tornando ai nostri muffin, sono talmente buoni che non sembrano nemmeno integrali, sono morbidi e gustosi e i pezzettini di mela nell’impasto li rendono ancora più gustosi e cremosi in bocca..insomma..non sono i soliti muffin tristi e dietetici, stopposi e poco gustosi!

Ma passiamo subito alla ricetta e vediamo come si preparano i muffin integrali alle mele! Se cercate altri dolci con farina integrale o altri dolci alle mele, non perdete le mie raccolte QUI e QUI…invece QUI troverete la raccolta dei dolci senza burro!

Seguimi anche su FacebookInstagram – Twitter –  Pinterest 
TORNA ALLA HOME.

muffin integrali
  • DifficoltàMolto facile
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione10 Minuti
  • Tempo di cottura20 Minuti
  • Porzioni12
  • Metodo di cotturaForno
  • CucinaItaliana
315,31 Kcal
calorie per porzione
Info Chiudi
  • Energia 315,31 (Kcal)
  • Carboidrati 57,35 (g) di cui Zuccheri 27,86 (g)
  • Proteine 7,76 (g)
  • Grassi 8,47 (g) di cui saturi 1,65 (g)di cui insaturi 6,08 (g)
  • Fibre 4,43 (g)
  • Sodio 99,63 (mg)

Valori indicativi per una porzione di 100 g elaborati in modo automatizzato a partire dalle informazioni nutrizionali disponibili sui database CREA* e FoodData Central**. Non è un consiglio alimentare e/o nutrizionale.

* CREA Centro di ricerca Alimenti e Nutrizione: https://www.crea.gov.it/alimenti-e-nutrizione https://www.alimentinutrizione.it ** U.S. Department of Agriculture, Agricultural Research Service. FoodData Central, 2019. https://fdc.nal.usda.gov

Ingredienti per i muffin integrali

  • 90 gfarina 00 (o farina tipo 1)
  • 80 gfarina integrale
  • 50 gcrusca di avena (o 50 g farina integrale o farina d’avena)
  • 120 mllatte (vaccino o vegetale)
  • 30 mlolio di semi di girasole
  • 110 gzucchero di canna
  • 1uovo
  • 10 glievito in polvere per dolci
  • q.b.cannella in polvere (e/o buccia di limone grattugiata)
  • 1mela (di grosse dimensioni)
  • 1 pizzicosale
  • q.b.succo di limone
  • q.b.zucchero a velo

Strumenti

  • Coltello
  • Pirottino
  • Teglia per muffin
  • Frusta elettrica

Preparazione dei muffin integrali alle mele

Vediamo insieme come preparare questi buonissimi e salutari muffin alle mele.
  1. Tagliate a dadini piccoli le mele, mettetele in un una ciotola e aggiungete qualche goccia di succo di limone per evitare che anneriscano.

  2. Sbattete l’uovo con lo zucchero per qualche minuto con le fruste elettriche. Aggiungete poi l’olio, il latte, la cannella (ma sta benissimo anche la buccia di limone grattugiata) e amalgamate gli ingredienti.

  3. Aggiungete il resto degli ingredienti (il lievito mettetelo per ultimo), tranne le mele. Amalgamate per bene il composto. Alla fine aggiungete le mele e incorporatele all’impasto con un cucchiaio.

  4. Preriscaldate il forno a 180° e nel frattempo sistemate dei pirottini di carta in una teglia da muffin e riempiteli per 3/4.

  5. Quando il forno avrà raggiunto la temperatura, infornate i vostri muffin integrali alle mele per circa 20-25 minuti.

    Trascorso il tempo di cottura, sfornateli, lasciateli raffreddare completamente e poi spolverizzateli con zucchero a velo.

  6. Conservateli in un contenitore ben chiuso per preservarne la morbidezza e teneteli a temperatura ambiente al massimo per un paio di giorni. Se avete necessità di conservarli per più tempo, metteteli in frigo (sempre in un contenitore ben chiuso) e, al momento di gustarli, scaldateli per qualche secondo al microonde. Saranno come appena fatti.

Varianti:

  1. – Potete utilizzare anche altri tipi di frutta, come pere banane, fragole, ciliegie, pesche ecc..

    – Per renderli più golosi, potete aggiungere all’impasto anche qualche goccia di cioccolato fondente oppure della frutta secca come nocciole, mandorle o noci oppure cospargere la superficie con delle mandorle a lamelle..

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.