Crea sito

Frittelle con ricotta arancia e uvetta

Le frittelle con ricotta arancia e uvetta sono dei dolcetti golosi, morbidi e profumatissimi!

Sono davvero semplici da preparare, non c’è bisogno di fruste, mixer o altro..tutto ciò che vi serve sono una ciotola e un cucchiaio e le vostre frittelle di ricotta saranno pronte in pochissimo tempo!

E’ un dolce perfetto nel periodo autunnale e invernale, ma anche come dolce di carnevale ..l’arancia e l’uva passa si sposano perfettamente insieme, dando vita a delle frittelle dal gusto e dal profumo straordinario!
Tra l’altro, queste frittelle dolci di ricotta si prestano a tante varianti e potete adattarle ai vostri gusti: se non doveste gradire l’uvetta, potete ometterla o sostituirla con canditi o gocce di cioccolato e potete anche sostituire la buccia grattugiata dell’arancia con quella del limone o con una bacca di vaniglia..una cosa è certa: sono una tira l’altra!

Come dicevo, sono semplicissime da preparare, l’unica accortezza che dovete avere è quella di friggerle in abbondante olio e a temperatura costante, altrimenti rischierete facilmente, essendo un impasto morbido, di avere delle frittelle unte e oleose, oltre che bruciacchiate fuori e mezze crude dentro. L’ideale sarebbe avere un termometro da cucina (va benissimo anche quello da pochi euro) oppure friggerle in una friggitrice. Quest’anno io mi sono munita di questa piccola friggitrice da 1,2 litri e mi sto trovando benissimo: costa poco, consuma poco olio (in confronto alle vecchie friggitrici che consumavano un sacco di olio) ed energia e i fritti vengono meravigliosamente asciutti e perfettamente cotti.

In ogni caso, se non doveste avere nè termometro, nè friggitrice, un metodo efficace per controllare la temperatura giusta dell’olio è mettere in quest’ultimo una piccola quantità di impasto: nel momento in cui sale velocemente a galla e fa tante bollicine, la temperatura dell’olio è quella giusta. Friggete a fuoco medio (la temperatura dovrebbe essere sempre intorno ai 170° gradi) e se vedete che le frittelle si scuriscono troppo velocemente, abbassate la fiamma per far scendere un po’ la temperatura.

Bene, detto ciò, passiamo subito a questa golosissima ricetta e vediamo insieme come si preparano le frittelle con ricotta arancia e uvetta!
Seguimi anche su FacebookInstagram – Twitter –  Pinterest 
TORNA ALLA HOME.

frittelle con ricotta
  • DifficoltàMolto facile
  • CostoMolto economico
  • Tempo di preparazione15 Minuti
  • Tempo di cottura5 Minuti
  • Porzioni20 frittelle
  • Metodo di cotturaFrittura
  • CucinaItaliana

Ingredienti delle frittelle con ricotta arancia e uvetta

  • 200 gricotta (ben sgocciolata)
  • 1uovo
  • 50 gzucchero
  • 1scorza d’arancia
  • 50 mlsucco d’arancia
  • 2 gbicarbonato (la punta di un cucchiaino)
  • 30 guvetta
  • 120 gfarina 00
  • 1 pizzicosale
  • q.b.zucchero a velo
  • q.b.olio di semi di girasole

Strumenti per la preparazione delle frittelle di ricotta

  • Ciotola
  • Cucchiaio
  • Spremiagrumi
  • Tegame
  • Friggitrice
  • Termometro

Preparazione delle frittelle con ricotta uvetta e arancia

Vediamo insieme come preparare queste deliziose frittelle di ricotta.
  1. Prima di cominciare a preparare l’impasto delle frittelle, grattugiate la buccia di un’arancia e mettetela nella ciotola in cui andrete a preparare l’impasto.

  2. Tagliate poi in due l’arancia, ricavatene il succo e mettetelo in una piccola ciotola. Unite l’uvetta al succo d’arancia e lasciatela in ammollo per 10-15 minuti (giusto il tempo di preparare l’impasto).

  3. Nella ciotola dove avete messo la buccia d’arancia grattugiata, unite la ricotta ben sgocciolata e lo zucchero. Lavorate con un cucchiaio o una forchetta.

    Aggiungete anche l’uovo, il pizzico di sale, una punta di cucchiaino di bicarbonato e mescolate ancora.

    Per finire, unite anche la farina e amalgamate tutti gli ingredienti.

  4. A questo punto aggiungete l’uvetta, ma non buttate il succo in cui l’avete ammollata.

    Da quello, prendetene circa 50 ml e versatelo nell’impasto.

  5. Amalgamate ancora il composto: dovrete ottenere un composto denso, ma morbido (tipo mousse).

  6. Preparate un tegame dal fondo pesante e metteteci abbondante olio di semi di girasole (le frittelle dovranno galleggiare).

    Fatelo scaldare bene e, dopo qualche minuto, prendete una piccola porzione di impasto e mettetela nell’olio: nel momento in cui risalirà velocemente formando tante bollicine, l’olio sarà pronto.

  7. Prendete piccole quantità di impasto (circa mezzo cucchiaio da tavola) e versatele nell’olio cercando di darle una forma arrotondata.

    Friggete poche frittelle per volta e giratele spesso fino a che non saranno gonfie e ben dorate.

  8. Se vi accorgete che le frittelle si scuriscono troppo in fretta, abbassate la fiamma e attendete qualche minuto che la temperatura dell’olio scenda.

  9. Preparate una gratella sollevata dal piano (va benissimo anche la classica gratella per far raffreddare i dolci) e mettete le frittelle a scolare man mano che sono pronte (ovviamente sotto la gratella mettete qualche foglio di carta assorbente). Questo passaggio le farà scolare dall’olio in eccesso senza far perdere la fragranza a contatto con la carta assorbente.

    Lasciatele scolare per qualche minuto e poi mettetele su carta assorbente fino a che non si saranno raffreddate.

  10. Mettete le frittelle con ricotta su un piatto da portata e cospargetele con zucchero a velo.

  11. Si conservano per un paio di giorni a temperatura ambiente in un contenitore ben chiuso oppure coperte da un foglio di alluminio.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.