Friggitelli in padella con pomodoro fresco, ricetta

I friggitelli in padella con pomodoro fresco sono un contorno appetitoso e semplicissimo da preparare, perfetto in questa stagione, poiché è ottimo anche servito freddo. Per chi non li conoscesse, i friggitelli sono dei piccoli peperoni verdi e dolci, a forma di corno, che si trovano in vendita a partire dal mese di agosto e fino a settembre inoltrato. Dalla polpa sottile e dal sapore delicato, i friggitelli si possono consumare anche crudi, oppure ripieni di carne, o semplicemente saltati in padella con l’aggiunta di un po’ di pomodoro fresco. I friggitelli in padella cuociono in pochi minuti e si abbinano alla perfezione con piatti di carne e uova. Per quel che riguarda il pomodoro, io ho aggiunto ai friggitelli in padella dei pomodori datterini semplicemente spaccati a metà, che non hanno bisogno di lunghe cotture e rimangono dolci e saporiti; in alternativa potete naturalmente usare anche i pachino o i pomodori a grappolo, che andranno però precedentemente pelati. Un pizzico di peperoncino rende i friggitelli in padella ancor più saporiti, ma se non lo gradite potete ometterlo tranquillamente.

Friggitelli in padella con pomodoro fresco, ricetta il chicco di mais

Ricetta dei friggitelli in padella con pomodoro fresco

Ingredienti per 4 persone:

  • 500 g di peperoni friggitelli
  • 300 g di pomodori datterini, pachino o altri pomodori freschi
  • 1 spicchio di aglio
  • 4 cucchiai di olio extravergine di oliva
  • 1 bel pizzico di sale
  • Qualche foglia di basilico fresco
  • Facoltativo: 1 peperoncino secco piccante

Procedimento (preparazione: 15 min. cottura: 15 min.)

Per preparare i friggitelli in padella con pomodoro fresco, iniziate pulendo i friggitelli: incidete la calotta a pochi millimetri dal picciolo (1) e tirate delicatamente per staccare il torsolo e i semi che vi sono attaccati (2). Sciacquate i friggitelli sotto l’acqua corrente, sia all’esterno che all’interno (3) per eliminare qualche seme che può esservi rimasto.

Friggitelli in padella con pomodoro fresco, ricetta il chicco di mais 1

Fate dorare leggermente lo spicchio di aglio nell’olio assieme al peperoncino tritato (4) quindi calate i friggitelli (5) e fateli dorare a fiamma vivace per 3-4 minuti, girandoli spesso. Nel frattempo lavate i pomodorini e tagliateli a metà (6).

Friggitelli in padella con pomodoro fresco, ricetta il chicco di mais 2

Quando i friggitelli avranno preso colore unitevi i pomodorini (7) salate e coprite con un coperchio (8). Lasciate cuocere i friggitelli in padella per 8-10 minuti a fiamma sostenuta, girandoli di tanto in tanto. Se notate che il fondo di cottura si sta asciugando troppo, magari perché i pomodori non sono sufficientemente sugosi, aggiungete due-tre cucchiai di acqua. Trascorsi i 10 minuti togliete il coperchio e fate addensare il fondo di cottura. Quindi spegnete il fuoco e aggiungete il basilico fresco (9).

Friggitelli in padella con pomodoro fresco, ricetta il chicco di mais 3

Servite i friggitelli in padella con pomodoro fresco caldi oppure freddi.

Se ti è piaciuta la ricetta dei friggitelli in padella con pomdoro fresco segui il Chicco di Mais anche su Facebook, Twitter e Google+ e clicca qui per scoprire tutte le ricette con peperoni.

Precedente Pasta fredda con melone e feta, ricetta veloce Successivo Rosti di zucchine e wurstel, ricetta

6 commenti su “Friggitelli in padella con pomodoro fresco, ricetta

  1. maribetsy il said:

    Ciao, leggo spesso le tue ricette che mi danno molte ispirazioni, anche se difficilmente riesco a seguirne una alla lettera (tutte le ricette, non le tue) per una mia natura refrattaria alla precisione, infatti prendo ispirazione e poi improvviso. A parte ciò ti apprezzo molto, ma avrei una domandina riguardo ai friggitelli: perchè eviscerarli, che son l’unico tipo di peperoni dolci anche dentro? Io li lavo e basta, poi li butto in padella interi, ovviamente col coperchio perchè cuocendo “scoppiano”, e trovo che il torsolo sia ancor più buono del resto. Il picciolo si sputa, ovviamente 🙂 ..serve solo per prenderli in mano e sgranocchiarli maleducatamente, che sono ancor più buoni mmmh..

    • ilchiccodimais il said:

      Sì volendo si possono lasciare anche interi, in realtà io li pulisco bene anche dentro perché i semini mi danno fastidio 😉

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.