Come pulire i funghi porcini: i consigli e gli errori da non fare

Come pulire i funghi porcini: i consigli e gli errori da non fare. Tutorial con foto passo passo

Con la fine dell’estate e l’arrivo dell’autunno tanti nuovi prodotti cominciano a fare ritorno sulle nostre tavole e, fra tutti, i funghi porcini sono forse tra i più rappresentativi di questa stagione. Li vediamo trionfare sui bachi del mercato, ne sentiamo il profumo già a qualche metro di distanza, ma, una volta acquistati, ci chiediamo quale sia il modo migliore per pulire i funghi porcini senza rovinarli. Come e anche di più degli altri funghi, i porcini non devono essere bagnati: avendo una superficie porosa, infatti, si ammollerebbero. Per pulire i funghi porcini la tecnica migliore è quella di spazzolarli accuratamente per rimuovere tutta la terra, senza passarli sotto l’acqua. Non bisogna dimenticare, inoltre, che, sebbene siano freschi, possono sempre nascondere qualche parassita, per cui è bene controllarli con attenzione. Per pulire i funghi porcini dai vermi, a mio parere, la tecnica migliore è quella di asportare con un coltello le parti forate o che riportano il segno del passaggio dei vermi; il resto del fungo si può mangiare tranquillamente.

Per pulire i funghi porcini dovrete munirvi di:

  • un coltellino tagliente
  • uno spazzolino dalle setole morbide
  • un po’ di carta da cucina
come pulire i funghi porcini alla perfezione trucchi consigli errori da evitare con ricette per cucinarli il chicco di mais
  • Difficoltà:
    Bassa
  • Preparazione:
    45 minuti
  • Porzioni:
    4 persone
  • Costo:
    Alto

Ingredienti

  • 1 kg Funghi porcini

Preparazione

  1. Vediamo ora come pulire i funghi porcini: con un coltello affilato rimuovete la parte finale del gambo, che è quella più terrosa: per evitare inutili sprechi tagliatene solo lo strato superficiale, ponendo il coltello leggermente di traverso.

    come pulire i funghi porcini alla perfezione trucchi consigli errori da evitare 1 tagliare la fine del gambo
  2. A meno che non abbiate necessità di mantenere il fungo intero, staccate il cappello dal gambo, per poterlo pulire più agevolmente. Con uno spazzolino dalle setole morbide spazzolate accuratamente sia il gambo che il cappello, sia sopra che sotto, fino a rimuovere tutta la terra. Per pulire i funghi porcini non usate uno spazzolino dalle setole troppo dure, che raschierebbero via parte del fungo stesso.

    come pulire i funghi porcini alla perfezione trucchi consigli errori da evitare 2 spazzolarli
  3. Se notate piccoli fori, segno del passaggio dei vermi, rimuovete le zone interessate con il coltello e tagliate il fungo a metà, per ispezionarne bene l’interno. Una volta eliminata tutta la terra strofinate delicatamente ogni fungo con un po’ di carta da cucina, per rimuovere eventuali residui. Nel caso di porcini particolarmente terrosi potete anche inumidire appena la carta da cucina per una pulizia più accurata, ma per evitare che assorbano troppa umidità abbiate l’accortezza di cucinarli subito.

    come pulire i funghi porcini alla perfezione trucchi consigli errori da evitare 3 strofiinarli
  4. Ripetete questi passaggi per ogni fungo: pulire i funghi porcini è un’operazione un po’ noiosa, ma assolutamente necessaria per poterli poi gustare in tutta tranquillità. Dopo aver visto come pulire i funghi porcini ecco qualche idea per cucinarli:

Note

Se ti è piaciuto questo tutorial su come pulire i funghi porcini segui il Chicco di Mais anche su Facebook Twitter e Google+ mentre qui puoi trovare la sezione dedicata ai consigli di cucina e qui tutte le ricette con i funghi.

Precedente Torta degli addobbi: dolce di riso emiliano Successivo Carote viola al forno

Lascia un commento

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.