Bocconcini di pollo allo zafferano con piselli

I bocconcini di pollo allo zafferano con piselli sono un secondo piatto molto sfizioso e veloce, un modo diverso dal solito per cucinare il petto di pollo. Cremoso e delicato, il pollo allo zafferano piace tanto anche ai bambini, perché la carne rimane morbida e succulenta e nell’insieme può essere un’ottima soluzione per un pasto nutriente e bilanciato.
La ricetta dei bocconcini di pollo allo zafferano è molto semplice: perché si formi una deliziosa cremina è necessario infarinare leggermente i bocconcini di pollo (io ho usato la farina di riso per prepararli senza glutine), sfumarli con del vino bianco e aggiungere alla fine lo zafferano sciolto in un po’ di latte. Un buon accompagnamento per il pollo allo zafferano (e una buona idea per un piatto unico veloce e appetitoso) può essere del riso lessato in acqua leggermente salata, oppure, se amate i sapori leggermente speziati, del riso pilaf.
Ti potrebbero interessare anche:

bocconcini di pollo allo zafferano con piselli ricetta petto di pollo cremoso per bambini il chicco di mais
  • DifficoltàMolto facile
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione10 Minuti
  • Tempo di cottura20 Minuti
  • Porzioni4 persone
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaItaliana
  • StagionalitàTutte le stagioni

Ingredienti per il petto di pollo allo zafferano

800 g petto di pollo
1/4 cipolla
140 g piselli (freschi o surgelati)
3 cucchiai farina 00 (per la versione senza glutine ho usato farina di riso finissima)
1/2 bicchiere vino bianco secco
100 ml latte (caldo)
4 cucchiai olio extravergine d’oliva
1 bicchierino zafferano
2 pizzichi sale

348,05 Kcal
calorie per porzione
Info Chiudi
  • Energia 348,05 (Kcal)
  • Carboidrati 10,21 (g) di cui Zuccheri 3,54 (g)
  • Proteine 49,81 (g)
  • Grassi 10,84 (g) di cui saturi 2,36 (g)di cui insaturi 1,41 (g)
  • Fibre 2,21 (g)
  • Sodio 165,25 (mg)

Valori indicativi per una porzione di 236 g elaborati in modo automatizzato a partire dalle informazioni nutrizionali disponibili sui database CREA* e FoodData Central**. Non è un consiglio alimentare e/o nutrizionale.

* CREA Centro di ricerca Alimenti e Nutrizione: https://www.crea.gov.it/alimenti-e-nutrizione https://www.alimentinutrizione.it ** U.S. Department of Agriculture, Agricultural Research Service. FoodData Central, 2019. https://fdc.nal.usda.gov

Come preparare il petto di pollo allo zafferano con piselli

Per preparare il pollo allo zafferano con piselli iniziate tritando finemente la cipolla; fatela imbiondire in un’ampia padella dai bordi alti assieme all’olio (1); aggiungete quindi i piselli – se usate quelli surgelati potete metterli ancora congelati – assieme a 50 ml di acqua calda (2).

Salate leggermente, coprite con un coperchio e fate cuocere per una decina di minuti, finché i piselli non saranno teneri. Nel frattempo tagliate il petto di pollo a cubetti (3).

Pollo allo zafferano con piselli 1 stufare i piselli

Metteteli in un sacchetto da freezer assieme alla farina (4), chiudetelo con una molletta lasciando un po’ d’aria all’interno (5) e scuotetelo energicamente, in modo da infarinare uniformemente tutti i pezzi di pollo (6). Se preferite potete usare una ciotola e infarinare il pollo con le mani.

Bocconcini di petto di pollo allo zafferano con piselli 2 infarinare il pollo

Quando i piselli saranno pronti scolateli con un mestolo forato e metteteli da parte (7). Nella stessa padella, quando l’olio è ancora caldo, fate dorare i bocconcini di pollo per 2-3 minuti (8), girandoli di tanto in tanto. Quando avranno preso colore alzate la fiamma e sfumate con il vino bianco (9).

Pollo allo zafferano con piselli 3

Fate evaporare per un minuto circa, quindi mettete il coperchio e lasciate cuocere i bocconcini di pollo a fiamma dolce per altri 7-8 minuti (10), girandoli di tanto in tanto.

Trascorso il tempo, testate la cottura dei bocconcini di pollo; se è cotto anche all’interno (11), rimettete i piselli nella padella e mescolate bene (12).

Pollo allo zafferano con piselli 4 cuocere il petto di pollo

In un bicchiere sciogliete lo zafferano nel latte caldo (13) e versatelo sul pollo (14). Continuate a cuocere il pollo per un paio di minuti, girandolo spesso, finché la salsa non si sarà addensata (15).

Bocconcini di pollo allo zafferano con piselli 5

Servite i bocconcini di pollo allo zafferano con piselli subito, accompagnati da un contorno di purè di patate oppure da un po’ di riso pilaf.

v_ bocconcini di pollo allo zafferano con piselli ricetta petto di pollo cremoso per bambini il chicco di mais

Conservazione

Se dovesse avanzare, potete conservare il pollo allo zafferano in frigorifero per un paio di giorni.

Consigli e varianti

Per questa ricetta potete utilizzare petto di pollo a fette (non troppo sottili) oppure petto di pollo intero: in tal caso tagliatelo a cubetti non troppo grandi per una cottura più rapida.

FAQ (Domande e Risposte)

Cosa posso usare al posto dei piselli?

Potete usare dei funghi champignon: tagliateli a fette e cuoceteli in padella per 7-8 minuti a fiamma vivace assieme a uno spicchio di aglio. Oppure provate il pollo allo zafferano con gli asparagi: dopo averli puliti, tagliateli a tocchetti e lessateli in acqua leggermente salata per 7-8 minuti, scolateli e aggiungeteli nella padella con il pollo al passaggio 12.

Con cosa posso sostituire il latte?

Se sei intollerante al lattosio puoi sostituire il latte vaccino con un latte vegetale a tua scelta: latte di riso, di soia, di avena, o anche latte di cocco per dare al piatto un tocco esotico. In alternativa può andare bene anche un po’ di brodo vegetale o della semplice acqua calda.

Non perderti le nuove ricette del Chicco di Mais, seguimi su FacebookInstagram e Pinterest!

In questo articolo sono presenti link di affiliazione

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

11 Risposte a “Bocconcini di pollo allo zafferano con piselli”

  1. Nella ricetta! Vorrei sapere se hai un fotografo professionista che cura le immagini del tuo blog, perché risultano sempre molto attraenti ! Ciao 🙂

  2. Mmmmm molto ispirante… Ho solo un dubbio sul riso… Che tipo usi? Quantità di acqua e sale per non farlo risultare insipido? Grazie Laura

    1. Ciao Laura, in questo caso ho usato un semplice riso parboiled, 220 g cotto in circa 3 litri d’acqua. Per il sale mi regolo un po’ a occhio, ne metto inizialmente poco di quello grosso (direi 2-3 pizzichi, meno di quanto ne metterei ad esempio per la pasta); poi assaggio e al limite aggiungo un po’ di sale fino. Comunque una volta amalgamato alla salsa del pollo è difficile che rimanga insipido. Se ti piace puoi anche usare il riso basmati, più profumato del parboiled.

  3. Complimenti per l’idea… l’ho appena preparato e anche già mangiato! Buonisssssssimooooo!! Sicuramente ripeterò.. 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.